Espandi menu
cerca
Maradonapoli

Regia di Alessio Maria Federici vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Furetto60

Furetto60

Iscritto dal 15 dicembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 19
  • Post -
  • Recensioni 1316
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Maradonapoli

di Furetto60
6 stelle

Intenso documentario ,dedicato ai tifosi del Napoli e di Maradona

Un trattato di sociologia non basterebbe per descrivere il fenomeno Maradona a Napoli.Il documentario  si sforza di trovarne la dimensione e di  esprimere la napoletanità ,di un marziano del calcio, non nato, né vissuto a Napoli ma che ne aveva assunto,tutte le caratteristiche. Il film è un onesto tentativo di spiegare qualcosa che gli stessi partenopei, trovano difficile interpretare.Maradona argentino, è stato il più napoletano di tutti i giocatori del Napoli, incarnando alla perfezione i pregi e i difetti del napoletano tipo ,con in più quella spruzzata di genialità calcistica ,che ne ha fatto un mito vivente, venerato e santificato come e più di San Gennaro.A Napoli si era vinto ben poco fino all'avvento del re.E lui aveva trovato nel popolo di Napoli il pubblico ideale ,che lo amava incondizionatamente e gli perdonava qualsiasi marachella,la cocaina le donne e le audaci frequentazioni, perché  Diego illuminava il campo e la citta,le sue prodezze diventarono leggenda ,spegnendo qualsiasi paragone.Il documentario non mostra i funambolici numeri del campione,ma  racconta le impressioni,gli umori ,di un popolo che finalmente poté godere della fama internazionale,che fino ad allora gli era stata negata.,svincolandonsi dal ruolo di Cenerentola,che gli era stato affibbiato.Tutto il resto i napoletani non lo vogliono sapere e sentire,la leggenda non può nutrirsi che delle sue eroiche gesta,con quel pallone come incollato magicamente al piede,con cui poteva fare qualsiasi  cosa. Chi vuole capire il senso  dell'eredità lasciata da Maradona ,deve ascoltare queste voci,a volte tenere,oppure ingenue,semplici,quando non addirittura estreme e nel segno della idolatria assoluta,ma che trasmettono lo spirito di una città, che trovò , grazie al suo idolo, il sospirato riscatto,dimenticando il terremoto,la miseria,la disoccupazione,sentendosi finalmente al centro del mondo. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati