Espandi menu
cerca
Diego Maradona

Regia di Asif Kapadia vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Gangs 87

Gangs 87

Iscritto dal 12 ottobre 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 41
  • Post -
  • Recensioni 836
  • Playlist 22
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Diego Maradona

di Gangs 87
7 stelle

Il perché Maradona sia diventato un Fenomeno, è da ritrovare principalmente nel modo in cui i napoletani vivono la fede calcistica. Prendendo a cuore la sorte della propria squadra, in modo quasi ossessivo, nel momento in cui qualcuno, entrando a far parte di questo meccanismo ne migliora i risultati, accade che quel qualcuno finisce per diventare un componente della propria famiglia, 

un parente ben voluto che si difende, consola e giustifica oltre ogni ragionevole dubbio. Ed è ciò che accade con Maradona, con il suo innato talento, in breve tempo diviene il "Dios Umano" che non solo ha la capacità di giocare a pallone ma anche di catturare l’affetto dei tifosi.

 

Il documentario di Asif Kapadia descrive in modo meticoloso, attraverso materiale di repertorio, immagini provate e testimonianze dei familiari dello sportivo, che compaiono solo in forma di voce da sottofondo, quella che è stata la vita di Diego Armando Maradona dall arrivo a Napoli fino alla sua partenza, concentrandosi quindi sul periodo centrale sul fulcro della sua vita calcistica alternata da situazioni della vita personale. L’immagine che ne viene fuori è senz’altro quella di un uomo che indubbiamente è stato uno dei calciatori più importanti del panorama calcistico che oltre alle sue doti era un uomo colmo di debolezze: la droga, le donne la bella vita, quella che si è ritrovato a vivere improvvisamente partendo dalla povertà assoluta dell'Argentina, e che ha travolto e stravolto la sua esistenza.

 

Il documentario di Kapadia uscito un anno prima dell'improvvisa e dolora scomparsa dello sportivo, diviene ad oggi la sua opera più commemorativa, un documento di inestimabile valore che si chiude con l'abbraccio tra un padre rinsavito e quel figlio mai riconosciuto se non dopo il periodo più buio della sua incredibile esistenza.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati