Espandi menu

cerca
Il filo nascosto

Regia di Paul Thomas Anderson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

penelope68

penelope68

Iscritto dall'11 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 16
  • Post -
  • Recensioni 570
  • Playlist 41
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il filo nascosto

di penelope68
8 stelle

Un film stilisticamente perfetto , ma anche acutamente psicologico questo con protagonista un sempre bravo Danuel Day Lewis.

Egli interpreta un sarto di grande charme e talento, uno di quelli famosi nella scena londinese negli anni cinquanta. Misogino , metodico , abitudinario Reynolds Woodcock è un artista che sa soddisfare una clientela prestigiosa . Al suo fianco c è la sorella ( Lesley Manville magistrale) che gli è accanto da sempre, devoita e irreprensibile. Tra i due appare  a creare caos e inquietudine una cameriera Alma, che nonostante la sua apparenza scialba e campestre, si rivela dotata di grande tenacia e carattere . E lei farà crollare tutte le certezze e le strani  abitudini dello scapolo , rendendogli la vita difficile .

Così intuisce che per agganciarlo per sempre a lei,  deve sostituirsi alla figura materna: lui deve poter avere bisogno di lei e " concedersi delle pause" dice la ragazza. Lo farà con metodi particolari ( i funghi velenosi che lo fanno ammalare ) e non cedendo mai alle sue crisi .È un rapporto strano , un "non so vivere con o senza di te" , che sconvolgerà la esistenza monotona e programmata  del  sarto .

Ambientazioni eleganti, costumi magnifici , sguardi di sottecchi , primi piani e recitazione misurata fanno da base a questo film sofisticato, un esempio per tutti quelli che amano le storie d' amore inusuali, inspiegabili . Meriterebbe qualche oscar di sicuro .

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati