Espandi menu
cerca
Malarazza

Regia di Giovanni Virgilio vedi scheda film

Recensioni

L'autore

AndrewTelevision01

AndrewTelevision01

Iscritto dal 18 settembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 11
  • Post 6
  • Recensioni 297
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Malarazza

di AndrewTelevision01
7 stelle

David Coco, Stella Egitto

Malarazza (2017): David Coco, Stella Egitto

Tommasino Malarazza (David Coco) é il capo di un quartiere catanese: sin dalla morte del padre, l'eredità lasciatagli (ovvero la dittatura del padre), lo ha portato a comandare persino in famiglia, facendo violenza domestica su sua moglie Rosaria (Stella Egitto) e alzando le mani su suo figlio Antonino (Antonio Frasca Spada). Rosaria non sopporta più questa sofferenza e tenta di andare a vivere col fratello Franco (Paolo Briguglia), quale vive in un quartiere di transessuali e fa la prostituta per mantenersi. Egli aiuta Rosaria a stabilizzarsi, sia mentalmente che economicamente e consiglia lei di abbandonare casa per fuggire da un'altra parte, visto che questo é il posto in cui vive, ma che non si merita. Purtroppo, é proprio nel figlio Antonino che cominciano a nascere certe amicizie che lo porteranno alla "malavita"..

Paolo Briguglia

Malarazza (2017): Paolo Briguglia

Visto ieri sera alla primissima dell'Odeon di Catania, "Malarazza" ha la pretesa di denunciare l'aspetto più buio dei quartieri di Catania, mostrando loro il peggio che si possa trovare. Nonostante gli stereotipi che, proseguendo nella visione diventano accettabili, sembrano di un livello nettamente superiore a quelli di certe televisioni, probabilmente per la realisticità con la quale vengono messi in scena atti di violenza, il film fa del suo meglio ma toppa in alcuni punti registici, come ad esempio le inquadrature a campo lungo, che spesso danno un'aria di dejavù allo spettatore. La miglior interpretazione, a parer mio é stata quella di Paolo Briguglia, perché non solo, come detto in diretta alla primissima, ha dovuto immedesimarsi in un personaggio che non é, ma da spunti di riflessione interessanti che, ad esempio, la protagonista non dà. Probabilmente, il personaggio di Stella Egitto cala di credibilità nella ripetizione del pianto: non che lei non sia brava, assolutamente, ma il personaggio lo hanno caratterizzato male, anche se ha le suo svolte drammatiche interessanti.

Un "film-denuncia" passabile.

7.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati