Espandi menu
cerca
Madame

Regia di Amanda Sthers vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Furetto60

Furetto60

Iscritto dal 15 dicembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 40
  • Post -
  • Recensioni 1894
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Madame

di Furetto60
7 stelle

Ottima commedia agrodolce

 Anne, la Collette e Bob l'immarcescibile Harvey Keitel, sono una coppia in crisi, vivono in un sontuoso appartamento parigino.Ricchi e mondani,con una casa piena di collezioni d’arte,si tengono impegnati, organizzando eventi sociali e cene esclusive a cui partecipano politici e sofisticati aristocratici.Uno stuolo di servitori,guidato dalla fedele governante Maria, alias Rossy de Palma,sono a  disposizione per  accontentare i loro desideri e assecondare  i loro capricci. Mentre sta organizzando una cena , Anne si accorge che a tavola ci saranno 13 commensali e siccome è molto superstiziosa,costringe Maria a fingersi e a vestirsi da misteriosa aristocratica spagnola e a partecipare assieme agli altri ospiti, al convivio, per pareggiare il numero degli ospiti a tavola.Maria è perplessa e riottosa, ma Anne non vuole sentire ragioni e dopo averla  catechizzata all'uopo, la spinge nella mischia.Tuttavia al di  la di ogni aspettativa, Maria, complice un bicchiere di troppo, sorprende tutti, con la sua verve e il suo spirito eccentrico e sagace,in particolare colpisce  il mercante d’arte David, che peraltro  su una mefistofelica dritta di Seven, la scambia per una nobile in incognito.David apprezza la sua vivacità e il suo aspetto attraente ed esotico e il rapporto proseguirà oltre la cena,consolidandosi sempre di più fino a diventare una vera e propria relazione. L'inaspettato successo sociale e sentimentale, della governante suscita invidia e gelosia in Colette,dando la stura ad un duello psicologico e verbale tra le due.Ovviamente Colette parte da una posizione di vantaggio, peraltro anche alla fine Maria sembrerà soccombere,tuttavia anche se la contesa tra le due protagoniste è segnata,la vincitrice morale è senza dubbio la fedele cameriera,dotata di sani principi,sincera, idealista e innamorata, innanzitutto della figlia,che si contrappone ad una donna arida,fedigrafa e abbarbicata al suo status sociale, che continuamente fa pesare,di indole ipocrita e sostanzialmente vuota.I dialoghi frivoli e leggeri, non traggano in inganno, si tratta di un brillante film di satira sociale.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati