Espandi menu
cerca
La moglie giovane

Regia di Giovanni d'Eramo vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 152
  • Post 16
  • Recensioni 10409
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La moglie giovane

di mm40
2 stelle
Un affermato chirurgo romano sposa una giovane provinciale; ben presto la donna cerca distrazioni fra le braccia di un altro. Scoperta, si rende conto che l'unica opzione rimastale è di fare fuori il marito.
 

Opera prima e ultima per Giovanni D'Eramo come regista 'in solitaria'; il Nostro aveva però già condiviso la macchina da presa con l'altrettanto poco conosciuto Ugo Fasano per Ok John, circa tre decenni prima, nel 1946. D'Eramo aveva poi proseguito la sua strada nel cinema principalmente come sceneggiatore, contribuendo a creare copioni di serie B (e anche inferiori); anche in questa occasione compare accreditato in tale veste. La storia non è nulla di che, un blando thriller erotico pruriginoso fin dal titolo e piuttosto prevedibile nel suo svolgimento; i dialoghi suonano ripetutamente fasulli e la tensione di fondo della trama latita. A salvare il lavoro dall'abisso c'è il mediamente discreto mestiere degli interpreti, fra i quali vale senz'altro la pena annoverare Francisco Rabal, Farley Granger, Marisa Mell, Helga Linè, Riccardo Salvino e Alan Collins, al secolo Luciano Pigozzi. Coproduzione fra Italia e Spagna, colonna sonora - non fra le sue migliori - di Stelvio Cipriani. 2/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati