Espandi menu
cerca
Ocean's 8

Regia di Gary Ross vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 999
  • Playlist 111
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Ocean's 8

di Marco Poggi
4 stelle

Sandra Bullock al posto del George Clooney di Ocean's eleven e Cate Blanchett al posto di Brad Pitt. Per quanto possa stuzzicare l'idea del furto di gioielli in sostituzione della rapina al casinò, la storia della banda Ocean, maschile o femminile che sia, è un continuo ripetersi di situazioni.

Debbie (Debbie?), sorella minore del celebre ladro Danny Ocean (che all'inizio di questo film scopriamo che è persino morto dopo "OCEAN'S THIRTEEN" del 2007), dopo oltre cinque anni scontati in carcere, viene rilasciata, ma invece di rifarsi una vita legale, riunisce una banda di sole donne, otto come dice il titolo, assieme alla fidata socia Lou, per compiere un clamoroso furto di gioielli...ma oltre al furto c'è di più, Sandra Bullock prende il posto del George Clooney di "OCEAN'S ELEVEN" e Cate Blanchett quello di Brad Pitt, mentre vi lascio indovinare chi rimpiazzano Rhianna, Helena Bonham Carter e Anne Hathaway dai tre film di Steven Soderbergh. Per quanto possa stuzzicare l'idea del furto di gioielli in sostituzione della rapina al casinò, la storia della banda Ocean, maschile o femminile che sia, è un continuo ripetersi di situazioni, dove qui non c'è nemmeno un vero cattivo da truffare; insomma gli sceneggiatori sprecano un film intero per quello che assomiglia ad un super-colpo di riscaldamento, prima di colpi ancora più audaci (ma perché invece di pensare ad un solo film, ne pensano già a due/tre, come se fosse scontato il successo della pellicola?). Si temeva in un'altra rivolta dei fan come per il Gosthbusters di Paul Feig, ma evidentemente quelli di Steven Soderbergh, che qui si limita a produrre in stile Spielberg, appioppando ad un altro (strano che sia un uomo) la regia, apprezzano di più i cambiamenti di sesso dei protagonisti; dopotutto sono sempre ladri... E' pur vero che le attrici s'impegnano, dimostrando d'essere delle ottime sostitute dei maschi che rimpiazzano, e poi? E poi, basta, il film segue le solite trame già consolidate da 17 anni a questa parte, in attesa di sequel e di un numero di associate che potrebbe aumentare, perché dimociamolo, il cast è ben nutrito, ma qui mancano personaggi alla Whoopi Goldberg, alla Lucy Liu e alla Cameron Diaz...Anzi, la Diaz, secondo me, avrebbe potrebbe benissino rimpiazzare Cate Blanchett, dando un pò di pepe alla sua Brad Pitt al femminile. E poi, da quando Helena Bonahm Carter è buona e succube di una Anna Hathaway che fa la parodia della svampita? Fatela doppiogiochista,  le ladre sono pure questo...o no?

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati