Espandi menu
cerca
Lupin III vs Detective Conan

Regia di Hajime Kamegaki vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 993
  • Playlist 108
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Lupin III vs Detective Conan

di Marco Poggi
8 stelle

Il ladro di Monkey Punch si confronta con il "ragazzino in giallo" con gli occhiali, in uno special tv dedicato a Detective Conan, ispirato a "Il principe e il povero". Pur non essendo il criminale principale, Lupin III si fa veramente onore con il piccolo Conan...e persino la subdola Fujiko ha molto spazio.

Nel 1976 uscì nelle edicole americane (e italiane) l'albo de luxe a fumetti "SUPERMAN CONTRO L'UOMO RAGNO". Trenta e passa anni più tardi, nelle televisioni giapponesi, compare questo  "LUPIN III VS DETECTIVE CONAN", dove il ladro di Monkey Punch si confronta con il "ragazzino in giallo" con gli occhiali.  Si cita la novella inglese "IL PRINCIPE E IL POVERO", dove la povera è Ran, sosia di una ricca ed apparentemente isterica principessa stile "LA PANTERA ROSA" e dove Lupin III, un pò come il nostro Roberto Benigni, guasta il "solito siparietto" del detective Goro narcotizzato dalle freccette di Conan, vivacizzando il verboso spiegone finale travestendosi come il baffuto  padre di Ran.  Mancano, però, un vero confronto fra i due contendenti e la presenza dello Shinichi Kudo diciassettenne (se si esclude il sogno ad occhi aperti di Ran dove il "principe" Shinichi la chiede in sposa davanti a ad una folla entusiasta), perché il piccolo Conan, qui, al massimo, può inseguire la bella ladra Fujiko in moto in skateboard, o canzonare il killer Jigen chiamandolo paparino o zietto, il quale, ad un certo punto della storia, è costetto pure a fargli da balia, perché il barbuto si spaccia come capo delle guardie del regno fittizio di Vespania (che nome!). Un'occasione persa, quindi? No, perché mai come in questo special di Detective Conan torna l'amato e scanzonato scanzonato Lupin III della seconda serie, quello che perdeva la testa solo per Fujiko (che in quella serie noi chiamavamo erroneamente Margot), la quale qui gioca un ruolo fondamentale, comparendo molto di più del solito. Peccato che, invece, Goemon il samurai compaia pochissimo, mentre Jigen non impugna mai la sua pistola 357 Magnum, nemmeno nella resa dei conti finale.  E l'ispettore Zenigata? Avendo nella storia già un Clouseau nipponico in detective Goro, si  è preferito presentarlo come un poliziotto tenace ma serio nella seconda parte del film, e dall'ispettore Megure di Conan, che si dice suo amico. Per Lupin, questo special di Conan del 2009 è una vera boccata d'ossigeno, visto che i suoi film tv, in quegli anni, erano in calo (se si esclude il controverso "LUPIN III - VERDE CONTRO ROSSO"), forse perché Lupin e soci si "bambinizzano" come gli attori inglesi dei primi Harry Potter, che si confrontavano proprio con giovani talenti che sarebbero cresciuti con gli anni. Sarà un caso che questo film sia stato trasmesso per la prima volta in Italia, e con un ritardo mostruoso di sette anni, dopo la messa in onda d'un film di Harry Potter? No, perché il piccolo ed 'occhialuto Conan assomiglia non poco al primo Daniel Radcliffe.  Lo special è imperfetto e con alcune lungaggini, ma è assai divertente e ben disegnato, quindi ne consiglio la visione. Ripeto: grande Fujiko, fosse sempre così negli special di Lupin, perché chi se ne importa se il ladro flirta con le altre donne che incontra...Io voglio che flirti solo con lei e che lei gli risponda picche...o che lo baci, una volta tanto! Il seguito di questo divertente film tv si è visto al cinema nel 2013 (da noi nel 2015).

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati