Trama

Marlo, madre di due bambini e incinta del terzo, riceve come regalo dal fratello una tata per aiutarla durante la sera. Dapprima titubante di fronte alla situazione, Marlo stringerà un legame unico con la riflessiva, sorprendente e talvolta impegnativa, giovane tata di nome di Tully, una collegiale dallo spirito libero in grado di sconvolgerle l'esistenza.

Approfondimento

TULLY: GRAVIDANZA, DEPRESSIONE E RITORNO ALLA VITA

Diretto da Jason Reitman e sceneggiato da Diablo Cody, Tully racconta la storia di Marlo, madre di tre figli (di cui una appena nata) a cui il fratello regala una tata di notte. Dapprima esitante all'idea, Marlo finirà con il creare un rapporto unico con la giovane pensierosa, sorprendente e talvolta impegnativa tata di nome Tully.

Con la direzione della fotografia di Eric Steelberg, le scenografie di Anastasia Masaro, i costumi di Aieisha Li e le musiche di Rob Simonsen, Tully è nato nella mente della sceneggiatrice Diablo Cody nel 2015 quando è diventata per la terza volta mamma. Con due figli ancora piccoli che richiedevano tempo ed energie, la sceneggiatrice si poneva molte domande sul lavoro estenuante di madre e sulle sue stesse capacità, tramortite dalla mancanza di sonno che un neonato in casa comporta. Ha allora avuto l'idea di assumere una tata notturna, una sorta di balia che dalle 22 di sera al mattino successivo si sarebbe presa cura del suo neonato. "Prima del successo di Juno, non avevo mai sentito parlare delle tate di notte. Si tratta di giovani donne che vengono assunte di notte per badare ai bambini appena nati. A richiedere i loro servizi sono spesso le mamme lavoratrici delle grandi città, che hanno bisogno di ricaricarsi le pile dormendo. Dapprima restia all'idea, con l'arrivo del mio terzo figlio ho dovuto mettere da parte il mio orgoglio, ammettere di essere stanca e assumerne una. Ho finito con il considerarla come colei che mi ha salvato la vita! La mia esperienza diretta mi ha allora portata a scrivere la storia di una mamma che, appena subito dopo il terzo parto, incontra una bambinaia che la riporta in vita. Volevo raccontare la storia di una donna che è sopraffatta dalla genitorialità e che rischia di essere inghiottita dal suo ruolo di madre. Dopo che si dà alla luce un figlio, si è molto più vulnerabili e i casi di depressione post partum dimostrano come tale stato sia più diffuso di quanto si pensi", ha affermato la sceneggiatrice.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Tully è il regista, sceneggiatore e produttore canadese Jason Reitman. Nato nel 1977, Reitman ha esordito con successo come regista nel 2006 presentando al Sundance Film festival Thank You for Smoking, un titolo destinato a un buon successo commerciale e a lanciare la sua carriera. Da quel momento in… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • La maternità come cataclisma psicofisico che travolge, deforma, devasta e destabilizza ben prima del momento fatidico del travaglio. Raramente un'attrice era riuscita, come qui la Theron, a rendere con tale realismo e determinazione tale evento cruciale per lo sviluppo della specie.Riuscito, recidivo,calibrato lavoro di squadra Reitman-Cody-Theron.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
7 stelle

Essere madre, fabbricare, per dono o dovere superiore, corpi che un giorno saranno indipendenti, ma che per il momento necessitano di essere accuditi, allevati, nutriti con quello stesso corpo, mutato e reso fin irriconoscibile, dal processo del concepimento, deformato per lo scopo.  Marlo ha già due bambini piccoli, di cui uno con evidenti problemi caratteriali e di gestione… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Marlo (Theron) gira tutto il giorno come una trottola per stare appresso ai figli (uno dei quali ti fa venir voglia di menare le mani), ne aspetta un terzo, è ingrassata, stanca, ai limiti delle resistenza fisica, eppure mantiene i nervi saldi, mentre suo marito (Duplass) passa le ore a giocare con la playstation. Quando si profila la possibilità di prendere una tata notturna… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

Essere madre, fabbricare, per dono o dovere superiore, corpi che un giorno saranno indipendenti, ma che per il momento necessitano di essere accuditi, allevati, nutriti con quello stesso corpo, mutato e reso fin irriconoscibile, dal processo del concepimento, deformato per lo scopo.  Marlo ha già due bambini piccoli, di cui uno con evidenti problemi caratteriali e di gestione…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

Zagarosh di Zagarosh
7 stelle

Negli undici anni successivi a quel piccolo fenomeno indie di Juno, le carriere di Diablo Cody e Jason Reitman si sono separate e poi ricongiunte prima nel 2011 (con Young Adult, protagonista Charlize Theron) ed ora nel 2018 con Tully (protagonista, ancora, Charlize Theron). Due concezioni di cinema che negli anni si sono cristallizzate attraverso…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Marlo (Theron) gira tutto il giorno come una trottola per stare appresso ai figli (uno dei quali ti fa venir voglia di menare le mani), ne aspetta un terzo, è ingrassata, stanca, ai limiti delle resistenza fisica, eppure mantiene i nervi saldi, mentre suo marito (Duplass) passa le ore a giocare con la playstation. Quando si profila la possibilità di prendere una tata notturna…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Uscito nelle sale italiane il 25 giugno 2018
locandina
Foto
Charlize Theron
Foto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito