Espandi menu
cerca
Belle al bar

Regia di Alessandro Benvenuti vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 151
  • Post 16
  • Recensioni 10378
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Belle al bar

di mm40
4 stelle

Belle al bar è il sesto film di Benvenuti regista ed il primo in cui si ritaglia un ruolo di primo piano assoluto come attore, a fianco di un'esordiente di lusso per il cinema: Eva Robin's. La Robin's veniva dalla televisione - sponda trash - e dal cinema di serie Z, con particine in filmetti pruriginosi o in lavori presto dimenticati, fra i quali forse l'unico di un certo risalto è Tenebre di Dario Argento, nel quale comunque l'attrice aveva un ruolo minore. La scommessa è però vinta con slancio: il personaggio è scritto addosso a lei e la recitazione è buona, ma non solo: la Robin's funziona anche perchè affiancata dal sempre bravo Benvenuti e da un altro esordiente di ottimo impatto preso a prestito dalla tv: Andrea Brambilla, meglio conosciuto al pubblico italiano come il comico-demenziale Zuzzurro. Scritto da Zavagli, Chiti (sempre presente) e Benvenuti, Belle al bar è ad ogni modo l'ennesima riproposizione della presa di coscienza del borghese qualunque, dell'uomo di estrazione sociale media, sul mondo dei compromessi sessuali; compromessi in materia di genere, evidenti, ma anche compromessi sotto il triste profilo della prostituzione e della delinquenza. Giulia lavora come prostituta: non - semplicemente - è una prostituta; il personaggio ha uno spessore ed una dignità che vanno certamente fatti rilevare, e lo elevano di un bel po' sopra la media dei film qualunquisti e buonisti sul medesimo tema; ciononostante lo sviluppo della trama non va granchè oltre al più classico dei percorsi di superamento dei pregiudizi su omo/transessualità da parte di un uomo medio e perfettamente inquadrato (e in ciò il personaggio di Benvenuti perde nettamente nel confronto con quello della Robin's). 5,5/10.

Sulla trama

In crisi con la moglie, Leo ripara presso un amico antiquario per cui lavora come restauratore. Conosce quindi l'affascinante Giulia, che si rivela in realtà essere suo cugino Giulio, che non vedeva da molti anni. Leo, dapprima titubante, piano piano entra nell'universo di Giulio/a.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati