Espandi menu
cerca
Frankenstein di Mary Shelley

Regia di Kenneth Branagh vedi scheda film

Recensioni

L'autore

will kane

will kane

Iscritto dal 24 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 80
  • Post 6
  • Recensioni 4131
  • Playlist 23
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Frankenstein di Mary Shelley

di will kane
4 stelle

Almeno per la prima mezz'ora questo "Frankenstein" mostra doti spettacolari pregevoli,pur con qualche vocazione al prolisso nella narrazione,per il resto è una cocente delusione per gli appassionati del cinema.Sceneggiato dal frank Darabont de"Le ali della liberta'" e de"Il miglio verde",non in maniera del tutto corretta,il kolossal soffre una scenografia che mostra spesso l'artificio(quel ghiaccio cosi'visibilmente di plastica...) e attori non del tutto convinti.Anche perche',diciamo la verita',Branagh ha capito una cosa fondamentale del dramma orrorifico shelleyano, e cioe'che il Mostro non è la Creatura,ma il delirante scienziato che è voluto andare "oltre" e non ha voluto accettarne le conseguenze:ma è vero anche che l'autore di "Enrico V" non ha saputo dare ai personaggi quella grandezza tragica che era la vera chiave del romanzo.Lo scienziato non esprime il tormento di un'azione compiuta con insana passione e poi rinnegata con vile ipocrisia,e alla Creatura la profonda tristezza del sapere di essere "quasi" umano e percio'reietto:ne'Branagh in un'interpretazione muscolare del barone-studioso,ne'DeNiro nel pur riuscito makeup della Creatura danno una caratterizzazione memorabile delle due mitiche figure.Di buono c'è la scena della nascita della Creatura,visinaria,barocca ma efficace,quasi coreografica,la comparsa della stessa a una folla che la insegue ottusa e inferocita(come in "Elephant man"),e la tragica danza di Victor frankenstein con l'amata moglie uccisa dal "figlio" rinnegato e ricreata follemente in laboratorio:ma basta la successiva scena con la contesa tra i due per la zombie a far precipitare il film nel ridicolo,cosi'come ci riescono altre sequenze.E c'è di che risentirsi,come spettatori.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati