Trama

La storia comincia con una cartolina e un messaggio alquanto criptico: "Caro Phil. Non posso continuare m. o. s.! S. O. S. - Vieni a Lisbona con tutta la tua attrezzatura a. s. a. p.! Grande abbraccio. Fritz". Chi è chi? E che cosa vogliono dire tutte quelle abbreviazioni? L'S. O. S., naturalmente è chiaro. E l'a.s.a.p. rafforza soltanto l'urgenza: vieni il più presto possibile ("As Soon as Possible"). Ma m. o. s.? Solo chi lavora nel cinema può sapere che è un termine antico e piuttosto strano che sta per "muto", che l'espressione è saltata fuori alla fine degli anni Venti e che significa "Mit-on-Sound" (ovvero: inquadratura senza sonoro). La cartolina è stata spedita da un regista, Friedrich Monroe, al suo amico Phillip Winter, un tecnico del suono.

Note

Un film senza frontiere che ha la leggerezza e l'acume del primo Wenders, che sa muoversi per Lisbona languido come un fado e riesce a rinnegare qualsiasi proclama sulla morte del cinema.

Commenti (4) vedi tutti

  • Un tecnico del suono si reca a Lisbona per ‘cercare’ suoni per un film di un suo amico regista. Tra le suggestioni sonore della città trova anche l’amore per Teresa Salgueiro, cantante dei Madredeus. Anche io mi innamorai di lei, della sua voce e delle musiche del suo gruppo, attivo da almeno 10 anni già prima del film.

    commento di marco bi
  • belli i filmati dei borghi della citta',ma e' un film inutile

    commento di danandre67
  • Che noia

    commento di sonicyouth
  • 7.5

    commento di nico80
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Saluti da Lisbona.Un po'come una cartolina spedita da Wenders da una delle più belle città d'Europa esplorata non nelle sue attrazioni turistiche ma inquadrata da una prospettiva diversa,quasi a cercare di far respirare allo spettatore l'ossigeno colorato con toni pastello che si respira nella capitale lusitana.Ecco strade,vicoli,quartieri in costruzione,i tram arancioni,i suoni… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Vent'anni dopo Wenders torna a scandagliare a fondo il problema dell'immagine nella modernità, con questo Lisbon story che ricalca molte delle atmosfere che trovammo in Alice nelle città. Lo stesso protagonista del film di allora, quel Rüdiger Vogler che è l'alter ego del regista, parte sotto le spoglie di Philip Winter dalla Germania, richiamato a Lisbona dall'amico… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2017
2017
2016
2016

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Un Wenders restituito al primo disincanto in uno dei suoi film forse più lineari (ma che comunque contiene una interessantissima visione del mondo cinematografico, stretto tra un naturalismo radicale e la volontà di continuare a scegliere cosa mostrare). In questo trovo molto meglio la seconda della prima parte, forse troppo trascinata in una sorta di “Aspettando…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2015
2015

Ricordi e fondamenti

Jucan di Jucan

Comincio con una lista di film per me importanti , comincio con ciò che pesco nella memoria, in seguito , magari aggiungo. Naturalmente l'ordine non è per importanza.

leggi tutto
Playlist
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2014
2014

Recensione

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Vent'anni dopo Wenders torna a scandagliare a fondo il problema dell'immagine nella modernità, con questo Lisbon story che ricalca molte delle atmosfere che trovammo in Alice nelle città. Lo stesso protagonista del film di allora, quel Rüdiger Vogler che è l'alter ego del regista, parte sotto le spoglie di Philip Winter dalla Germania, richiamato a Lisbona dall'amico…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2013
2013
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2012
2012

104!

neccolo di neccolo

L'11/12/2012 Manoel de Oliveira ha compiuto 104 anni, ma, nel preso da instancabile fervore artistico, non se ne è accorto. Altri 104 di questi giorni, Maestro.

leggi tutto

Le mie colonne sonore

marco bi di marco bi

Cinematograficamente parlando, col termine "colonna sonora" si intende il suono registrato sulla pellicola, in un’area ben delimitata che viene chiamata appunto "colonna". Più comunemente è il disco in vinile o cd…

leggi tutto
2011
2011

Metacinema

Redazione di Redazione

Cinema cannibale, che si nutre di se stesso. Cinema che racconta il cinema, che mostra il cinema, che mostra il farsi del cinema. Storie contenute dentro a storie che parlano di storie  che si riferiscono a storie....…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

maxago2000 di maxago2000
10 stelle

Uno dei film che amo di più. L' ho visto per la prima volta 15 anni fa e ogni tanto lo rivedo. Splendida la colonna sonora dei Madredeus. Sono stato due volte a Lisbona cercando di rivivere l' Alfama mostrata da Wenders.

leggi tutto
Recensione

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Saluti da Lisbona.Un po'come una cartolina spedita da Wenders da una delle più belle città d'Europa esplorata non nelle sue attrazioni turistiche ma inquadrata da una prospettiva diversa,quasi a cercare di far respirare allo spettatore l'ossigeno colorato con toni pastello che si respira nella capitale lusitana.Ecco strade,vicoli,quartieri in costruzione,i tram arancioni,i suoni…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2009
2009

Recensione

maldoror di maldoror
8 stelle

Un altro gioiellino di poesia intellettualistica e minimale di Wenders, l'ennesima dichiarazione d'amore per il cinema e per il mondo, un altro sguardo puro e limpido che lascia trapelare attraverso ogni immagine un genuino stupore ed entusiasmo di fronte a ogni scorcio, a ogni angolo di una città, Lisbona, che non è altro che uno dei tanti tasselli del…

leggi tutto

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Disequilibrato, il film di Wenders punta più sulle suggestioni che sulla trama vera e propria: suona come un omaggio al cinema (e suona è certamente il verbo ideale per questo lavoro), eppure non è un'esplicita celebrazione della settima arte. E' quasi come un approccio infantile (infatti le figure che circondano il protagonista, per tre quarti della storia, sono bambini) al…

leggi tutto
Recensione

Automobili

Redazione di Redazione

Esce Gran Torino, il film di Clint Eastwood, e ancora una volta riappare sullo schermo la vettura che fu (anche) di Starsky & Hutch. E mentre altrove sulla rete si divertono a elencare tutte le auto apparse nella…

leggi tutto
Playlist

Chitarre e chitarristi

Redazione di Redazione

Protagonisti sul palco o vagabondi solitari con la chitarra sulla spalla, guitar heroes come spadaccini invincibili e menestrelli da falò sotto le stelle. In molti, sul set, hanno imbracciato lo strumento musicale che…

leggi tutto
Playlist
2007
2007

Recensione

dskat di dskat
6 stelle

Un tecnico del suono riceve una cartolina d'aiuto da parte di un suo amico regista. A scatola chiusa partirà per Lisbona dove diventerà il fautore della rinascita artistica del suo amico regista. Un film di Wenders, quindi non facile da metabolizzare. Siete avvisati, non è di certo un documentario su Lisbona. VOTO=6

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito