Trama

I componenti di una famiglia da tempo lontani si riuniscono a New York per un evento che celebra il lavoro artistico del padre.

Commenti (2) vedi tutti

  • Film interessante ma molto lento sulle storie intrecciate di una famiglia ebraica Newyorkese. Ci è sembrato un po' noioso ma forse perché visto in lingua originale non abbiamo compreso tutto, i dialoghi sono veloci e complessi.

    commento di ENNAH
  • ci si mette un po' per entrare in questo fiume di parole, quasi in apnea, poi però ci si "diverte"...anche se qualche pausa di defatigamento qua e là sarebbe stata utile. il personaggio di Sandler è forse fin troppo grottesco (simile a quello interpretato in Punch-Drunk Love), ma gli attori sono molto in parte.

    commento di giovenosta
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Tetsuo35 di Tetsuo35
8 stelle

Noah Baumbach è ormai riconosciuto quale potenziale novello Woody Allen, ovvero come il nuovo cantore dell'intellighenzia ebraica newyorkese. I suoi film sono sempre pieni di simboli da cinema della Grande Mela (le strade, i musei, i locali, le nevrosi) e i divi fanno la coda per apparire, anche solo per un breve cameo (come Sigourney Weaver in quest'ultimo). Le sue sceneggiature… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Eric Draven di Eric Draven
6 stelle

  Eccolo là l’ultimo film di Noah Baumbach, in Concorso a Cannes, dove ha riscosso consensi e plausi sperticati quanto una sonora bocciatura da una Critica che davvero difficilmente digerisce il minimalismo radical chic di un autore strampalato, ossessionato dai soliti temi tanto da essere noioso, pedante, auto-citazionista, perfino dimenticabile per troppa sobria,… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
4 stelle

CANNES 70 - CONCORSO  Harold Meyerowitz è uno scultore minore mai realmente apprezzato nei circoli culturali newyorkesi.  Ha avuto 4 mogli, 3 matrimoni ( il primo fu annullato), 3 figli da altrettante consorti. Poco prima che il Mome gli dedichi la tanto agognata personale, un ictus lo riduce tra la vita e la morte. Toccherà ai tre bizzarri e strampalati figli gestire… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019

Recensione

sasso67 di sasso67
7 stelle

Non avendo mai visto prima un film di Baumbach, durante la visione di The Meyerowitz Stories mi domandavo che cosa ne avrei pensato se fosse stato opera di Woody Allen. Perché questo film mi è piaciuto, mentre non ho granché apprezzato la maggior parte delle opere alleniane degli ultimi venti anni. Si tratta di una commedia dal sottofondo freudiano (tutti i personaggi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2018
2018

2018

YuzoAB di YuzoAB

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
2017
2017
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

gerkota di gerkota
7 stelle

Se un uomo si sposa quattro volte, fa tre figli con due donne diverse, ne delude uno, ne trascura due e perlopiù rifiuta le regole della società in una specie di estensiva misantropia, non può poi pretendere di ritrovarsi a trascorrere una vecchiaia in serenità e armonia con la propria famiglia e col resto del mondo. La gran confusione della sua esistenza, invece, si…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Eric Draven di Eric Draven
6 stelle

  Eccolo là l’ultimo film di Noah Baumbach, in Concorso a Cannes, dove ha riscosso consensi e plausi sperticati quanto una sonora bocciatura da una Critica che davvero difficilmente digerisce il minimalismo radical chic di un autore strampalato, ossessionato dai soliti temi tanto da essere noioso, pedante, auto-citazionista, perfino dimenticabile per troppa sobria,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 14 voti
vedi tutti

Recensione

Tetsuo35 di Tetsuo35
8 stelle

Noah Baumbach è ormai riconosciuto quale potenziale novello Woody Allen, ovvero come il nuovo cantore dell'intellighenzia ebraica newyorkese. I suoi film sono sempre pieni di simboli da cinema della Grande Mela (le strade, i musei, i locali, le nevrosi) e i divi fanno la coda per apparire, anche solo per un breve cameo (come Sigourney Weaver in quest'ultimo). Le sue sceneggiature…

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti
Adam Sandler
Foto

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

CANNES 70 - CONCORSO  Harold Meyerowitz è uno scultore minore mai realmente apprezzato nei circoli culturali newyorkesi.  Ha avuto 4 mogli, 3 matrimoni ( il primo fu annullato), 3 figli da altrettante consorti. Poco prima che il Mome gli dedichi la tanto agognata personale, un ictus lo riduce tra la vita e la morte. Toccherà ai tre bizzarri e strampalati figli gestire…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito