Trama

David Summer, un giovane professore americano, si rifugia con la moglie nel villaggio natale di lei, in Inghilterra, per dedicarsi ai suoi studi di matematica. Ben presto, anche a causa della civetteria della donna, l'uomo si trova al centro di continue provocazioni da parte di alcuni giovinastri del luogo. Il tutto culmina in un vero e proprio assalto alla casa, nel corso del quale il professore mette la sua intelligenza al servizio di una feroce autodifesa.

Note

Peckinpah all'attacco in uno dei suoi film più teorici, in cui risulta chiaro il suo pessimismo nei confronti delle relazioni sociali, sempre influenzabili dallo stato di caos che domina in natura.

Commenti (14) vedi tutti

  • Film cult. Non è un capolavoro ma pur sempre un buon film, imperdibile per un cinefilo.

    commento di Greatmax54
  • Sam Peckinpah,il principale innovatore del western americano, in questa pellicola,già dal titolo tratto dal Tao Te Ching,il cane di paglia sarebbe il matematico che come il miglior amico dell'uomo,subisce senza rancore ogni sopruso,finché non prende fuoco basta una scintilla. Voto 9

    leggi la recensione completa di Infinity94
  • Il capolavoro di Sam Peckinpah.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Anche l'uomo più mite e pacifico del mondo può diventare uno spietato assassino. Uccidere è un atto di violenza, ma è violenta la vita stessa, così come i rapporti sociali, così come la natura umana. Capolavoro disarmante e spiazzante, montato, girato e recitato divinamente. Uno stupro visivo. Voto: 10 in etologia e non solo.

    commento di ProfessorAbronsius
  • Sam Peckinpah con questo film ha voluto colpire duro proponendo in maniera quasi esasperata il suo pessimismo antropologico. Non è un film di intrattenimento dilettevole e che possa lasciare lo spettatore imperturbabile, ma lo inquieterà in parte esasperandolo.

    leggi la recensione completa di Maciknight
  • Importante saggio sulla violenza,l'uomo "civilizzato"contro la violenza irrazionale.Anche in questo film , Peckinpah mostra le sue due anime,una violenta,l'altra nostalgica.Dustin Hoffman come sempre magistrale.

    commento di cuore di cane
  • Buon film, ma qualcosa mi ha deluso, non sò dire cosa, ma complessivamente mi aspettavo un film migliore…

    commento di Argan
  • taumaturgiko sotto ogni aspetto.

    commento di kkk
  • Grande pathos nello splendido e violento finale.Ottimo Hoffman

    commento di antonio de curtis
  • 9

    commento di kurosawa
  • Un film dalla violenza innaudita con un protagonista (Dustin Hoffman) volutamente tranquillo e sotto le righe. Il tema della violenza e dello stupro è sempre stato molto caro al regista ma questa volta lo mette in un ambiente tranquillo e familiare.

    commento di IGLI
  • 7

    commento di arcarsenal79
  • tra i film che hanno creato la leggenda di Peckinpah e Hoffmann: montaggio serrato, una tesi sconvolgente ed un finale inevitabilmente da tragedia elisabettiana. Massacrato dalla censura di mezzo mondo. IMPERDIBILE!

    commento di Dalton
  • Diversi frangenti in effetti dispensano tensione pura…gli omicidi poi,sono di una spietatezza insospettabile!…il finale così duro e angosciante è stata una vera e propria 'catarsi' purificatrice !…FILM DA VEDERE.

    commento di GREENY
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

Chi genera la violenza? Il singolo individuo? le relazioni sociali? O è la societa stessa a nevrotizzare gli onesti cittadini? E' una domanda urlata quella del film di Peckinpah. E' una libera espressione citata a inizio film,quando dei bifolchi carpentieri domandano al professore Dustin Hoffman sul dilagare della violenza americana. L'America con gli omicidi e le rivolte "sociali"… leggi tutto

39 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Maciknight di Maciknight
6 stelle

Non credo vi siano dubbi sul fatto che Sam Peckinpah con questo film abbia voluto colpire duro proponendo in maniera quasi esasperata il suo pessimismo antropologico. Non è un film di intrattenimento dilettevole e che possa lasciare lo spettatore imperturbabile, ma è più facile che lo alteri e lo disturbi inquietandolo, anche profondamente. In primo luogo occorre tenere… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

2020
2020

Recensione

axe di axe
8 stelle

David, un giovane matematico americano, dai modi gentili e l'indole pacifica, per condurre in tranquillità uno studio, sceglie di trascorrere un periodo in un paesino della Gran Bretagna. Lo accompagna la moglie Amy, la quale già conosce luogo ed abitanti, in quanto in precedenza vi era stata in villeggiatura. Benchè riceva una buona accoglienza dai notabili locali, è…

leggi tutto
2019
2019
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Infinity94 di Infinity94
9 stelle

Tratto da un romanzo,la pellicola tratta la storia di un gentile matematico americano(Dustin Hoffman) che si trasferisce insieme a sua moglie Amy(Susan George) in un cottage di un remoto villaggio natìo di sua moglie,situato nella Cornovaglia. Il matematico cerca di proseguire i suoi studi nella tranquillità,scossa invece da un gruppo di giovani del villaggio che lo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
10 stelle

E' un film serrato, disturbante, tremendamente violento che può tranquillamente essere considerato uno dei migliori del suo periodo. E' un thriller a sfondo sociologico sulla violenza insita nella natura umana e sulla difesa del territorio che, in un armonico crescendo di pressione psicologica, ansia, angoscia e suspense, coinvolge totalmente lo spettatore. Dustin Hoffman, mite…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
2017
2017

Recensione

lamettrie di lamettrie
9 stelle

Un film tecnicamente eccellente. Non sono uno cui piace la violenza, neppure sottilmente o lontanamente: questo film ne mostra comunque tutte le possibilità, a livello psicologico e sociologico. Poiché fa toccare con mano tutti gli abissi della violenza fisica e mentale, ritengo che proibirlo solo ai minori di 14 anni sia un po’ poco. Il livello è da grande tragedia…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 28 marzo 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 24 marzo 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 9 marzo 2017 su Rai Movie
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 9 luglio 2016 su Rai Movie
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

Maciknight di Maciknight
6 stelle

Non credo vi siano dubbi sul fatto che Sam Peckinpah con questo film abbia voluto colpire duro proponendo in maniera quasi esasperata il suo pessimismo antropologico. Non è un film di intrattenimento dilettevole e che possa lasciare lo spettatore imperturbabile, ma è più facile che lo alteri e lo disturbi inquietandolo, anche profondamente. In primo luogo occorre tenere…

leggi tutto
Trasmesso il 15 giugno 2016 su Rai Movie
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito