Espandi menu
cerca
Spider-Man: Homecoming

Regia di Jon Watts vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 21
  • Post 15
  • Recensioni 2190
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Spider-Man: Homecoming

di tobanis
7 stelle

Non è male, ma ci sono delle pecche, si poteva e doveva fare meglio.

Viene fatta una bella confusione in questo film. Si prende cioè un po’ di tutto dai fumetti e se ne fa un bel minestrone. Ad esempio, nei fumetti, ormai da qualche anno, c’è un nuovo Spider-man, Miles Morales, un simpatico ragazzo di colore, che prima era Spider-man in una sorta di universo parallelo, ora nello stesso universo di Peter Parker. Nel film abbiamo invece Peter Parker, bianco, che ha molte caratteristiche di Morales: giovane, imbranato, con un amico che sa della sua identità, con una zia May giovane (qua c’è ancora più casino, Morales nei fumetti hai dei giovani genitori). Hanno fatto un misciotto per mettere assieme i vecchi lettori di fumetti con i più giovani. In più in questo film il senso del ragno, una percezione che lo avverte dei pericoli, di fatto non c’è (Morales nei fumetti lo ha, anche se meno forte di Peter Parker), cosa che darà il via a situazioni un po’ assurde.

Ultimo, hanno preso per modello, mi sa tanto, Deadpool, nel fare questo film, dato l’enorme successo avuto da quel supereroe al cinema; però mentre alcune cose con Deadpool sono perfette (hanno escluso qua ovviamente le parolacce), su Spiderman sono spiazzanti, è quasi vedere un Deadpool col costume di Spider-man.

Insomma, un gran casino. Però funziona, funziona abbastanza, c’è molta azione, c’è anche vita da scuola superiore, casini vari, ragazzine, gite; appare Iron-man, il nemico è un Avvoltoio rivisitato (un ottimo Michael Keaton), c’è pure Zendaya, nota a chi segue i telefilm per ragazzi, nel complesso sono per un 7 ma mi immaginavo un film diverso. Anche gli effetti speciali non sono sempre all’altezza, in alcune scene d’azione, specie all’inizio, Spider-man ha un po’ l’effetto “pupazzo fatto al PC”.

Il film è costato molto, moltissimo, è andato comunque veramente bene, era prevedibile, anche se non ha superato il miliardo di dollari; un seguito è in cantiere e arriverà entro due anni.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati