Trama

Margaret è una psicanalista con qualche curiosità di troppo. Ragioni professionali la portano a conoscere Mike, un raffinato truffatore. Ma poi collabora anche con lui in piccole truffe, per farsi poi incastrare in un gioco troppo grande nel quale alla fine sarà lei la vittima. Margaret però è una donna piena di risorse.

Note

Esordio cinematografico sfavillante per il drammaturgo David Mamet. La storia funziona, ha colpi di scena ed è cattiva. Mantegna è un principe di seduzione e di disonestà. All'epoca Mamet aveva appena sceneggiato "Gli intoccabili".

Commenti (7) vedi tutti

  • Film veramente interessante. Da vedere.

    commento di Stelvio69
  • Bel film, scritto benissimo e ben recitato. Joe Mantegna perfetto.

    commento di buran
  • Qualcosa di interessante… non troppo. Interessante il gioco di scoprire chi vuole fregare chi, ma troppo poco per tenere insieme un film. Film un po' datato.

    commento di sillaba
  • visto solo oggi, con 22 anni di ritardo. proprio per questo devo dire che il film mi è piaciuto doppiamente, perchè è bello, scritto benissimo e, non trascurabile, regge alla grande la prova del tempo.

    commento di Iacopo
  • visto solo oggi, con 22 anni di ritardo. proprio per questo devo dire che il film mi è piaciuto doppiamente, perchè è bello, scritto benissimo e, non trascurabile, regge alla grande la prova del tempo.

    commento di Iacopo
  • commento di Dalton
  • attrice protagonista inespressiva, il doppiaggio fa quasi ridere.. pessimo film, forse in inglese è meglio! lo voglio sperare, visto che non riesco a capire cosa sia potuto piacere di questo film

    commento di superqix
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Baliverna di Baliverna
8 stelle

CONTIENE ANTICIPAZIONI ANCHE DEL FINALE - E' un film interessante e tutto sommato anomalo rispetto all'epoca degli anni '80. Non è per niente frivolo od edonista, ha anche momenti silenziosi senza musichette alla moda, non ha fretta né ansia di fare lo sfizioso a tutti i costi. La scenggiatura complessa è forse il suo punto forte, con gli annessi temi che tratta, ma anche la regia fa il suo.… leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

dedo di dedo
6 stelle

Mamet, nella sua prima fatica da regista, ci racconta la storia di una psichiatra, Margaret, all’apice del successo e con all’attivo la pubblicazione di un libro best seller, che, per aiutare un paziente, tale Bill, giocatore accanito, si reca nella casa dei giochi per incontrare Mike e cercare una transizione in favore di Bill. Qui viene a sua volta coinvolta in un tentativo di… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2019
2019

Cut! Print.

mck di mck

Una trentina di autori, un centinaio di film e serie. Insomma: un prologo, appena.        Nota bene. La lista è chiusa -- tanto per una questione soggettiva quanto di tecnica…

leggi tutto
2013
2013

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

CONTIENE ANTICIPAZIONI ANCHE DEL FINALE - E' un film interessante e tutto sommato anomalo rispetto all'epoca degli anni '80. Non è per niente frivolo od edonista, ha anche momenti silenziosi senza musichette alla moda, non ha fretta né ansia di fare lo sfizioso a tutti i costi. La scenggiatura complessa è forse il suo punto forte, con gli annessi temi che tratta, ma anche la regia fa il suo.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2010
2010

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Da buon drammaturgo cinefilo, Mamet punta a sostituire nei suoi film, alle parole delle sue pièce, le immagini, concatenandole grazie ad un sapiente uso del montaggio. In questo senso, si potrebbe dire che mira a modelli quali Ejzenstein e Kubrick, anche se, diciamolo subito, non ne sfiora i risultati. Con il suo metodo fatto di incastri ed inganni, tuttavia, riesce a spiazzare i suoi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Nothing as it seems

M Valdemar di M Valdemar

David Mamet è un magnifico drammaturgo, tra i più prolifici, eclettici, acclamati e discussi del circuito letterario americano, ma anche sceneggiatore e regista, nonché poeta ed autore di canzoni.…

leggi tutto

Recensione

Ligeia06 di Ligeia06
6 stelle

Innamorata a prima vista di Joe Mantegna, ma perplessa per tutto il resto, perplessa per la storia, e questo va bene, per l'interpretazione della protagonista la cui espressività era pari all'immobilità della sua chioma, per i dialoghi .... però Mantegna irresistibile truffatore  ....

leggi tutto
Recensione

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

VOTO 7+ COINVOLGENTE Cattivo e pessimista, questo lavoro di Mamet è sicuramente da ricordare viste le indubbie qualità tecniche sia nella regia che nella scrittura della sceneggiatura. Poi il finale lucido e irriverente (degno di uno Scorsese) non risparmia niente e nessuno, andando diretto nei territori della tragedia con un minimo di riscatto finale per la protagonista,…

leggi tutto
Recensione

Recensione

dedo di dedo
6 stelle

Mamet, nella sua prima fatica da regista, ci racconta la storia di una psichiatra, Margaret, all’apice del successo e con all’attivo la pubblicazione di un libro best seller, che, per aiutare un paziente, tale Bill, giocatore accanito, si reca nella casa dei giochi per incontrare Mike e cercare una transizione in favore di Bill. Qui viene a sua volta coinvolta in un tentativo di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

luisasalvi di luisasalvi
6 stelle

Un'altra storia di bidoni; quello di Fellini era amaro per la miseria dei bidonati e dei bidonatori, quello di Hill scanzonato e allegro, perché la vittima è un prepotente; in questo i bidonatori sono allegri e sanno vivere, "lui" psicanalizza la vittima, psicanalista troppo rigida, le insegna a vivere, la fa innamorare, la bidona in modo elaborato e raffinato, che ricorda quello…

leggi tutto
Recensione
2009
2009

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Il cinema geometrico di Mamet al suo meglio nel suo esordio cinematografico.Mamet più che per il suo lavoro da regista è da ricordare soprattutto come scrittore teatrale.Il suo linguaggio registico è sempre piuttosto inerte mentre le storie che racconta sono ricche di stimoli e di suggestioni.E le sue storie,raccontate al cinema hanno sempre una costanza di stile,un aria che…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

will kane di will kane
8 stelle

Esordio per una delle penne considerate di maggior talento del mondo dello spettacolo americano dagli anni Ottanta in poi, "La casa dei giochi" è un dichiarato omaggio al noir puro, con le licenze di rappresentazione, leggi anche la maggior esplicitazione dell'erotismo e della violenza, moderne:David Mamet, molto atteso a questa prova, giunta sugli schermi appena dopo la grande affermazione de…

leggi tutto
Recensione
2006
2006

Recensione

Vegeta85 di Vegeta85
8 stelle

Giallo a scatole cinesi diretto con grande raffinatezza, pieno di colpi di scena, ma anche interessante indagine sui lati oscuri dell'animo umano, può contare su due attori strepitosi (Linday Couse e Joe Mantegna), e pecca solamente di un finale troppo frettoloso.

leggi tutto
Recensione
2004
2004

Formule

dannylitko di dannylitko

"In un dramma, come in qualunque sogno, il fatto che qualcosa sia "vero" è irrilevante; vi badiamo solo se questo qualcosa è attinente alla missione del protagonista (la ricerca di un Mac Guffin) COSI' COME CI E'…

leggi tutto
Playlist
2003
2003

Recensione

superficie 213 di superficie 213
8 stelle

BELLISSIMO NOIR PER UN MAMET CHE SCRIVE UNA SCENEGGIATURA DA OSCAR!MANTEGNA E' GRANDIOSO ED IL FINALE AMARISSIMO DI UN LIVELLO SUPERIORE.NIENTE ALTRO DA AGGOIUNGERE SE NON CHE LA FOTOGRAFIA E' DESOLANTE E CUPA COME DEVE ESSERE IN UN NOIR CHE SI RISPETTI.VOTO:9

leggi tutto
Recensione
2002
2002

Recensione

karugnin di karugnin
8 stelle

I giochi con le carte. I giochi con la gente. I giochi con la mente. Grandioso il debutto in regia per David Mamet. Un'opera prima che azzecca in pieno tutti gli obiettivi e va a porsi come pellicola di riferimento del suo genere. Una sceneggiatura dai colpi apparentemente a effetto, in realtà quasi sempre prevedibili, ma perfetti così come sono. Non è un gioco a indovinare l'assassino, ma…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito