Le stagioni di Louise

Trama

Sul finire dell'estate, l'anziana Louise vede l'ultimo treno della stagione partire dalla stazione della piccola località di Biligen senza di lei. La città è deserta, il tempo passa rapidamente e le grandi maree condannano la popolazione a rimanere senza luce e senza mezzi di comunicazione. Delicata e graziosa, Louise potrebbe non sopravvivere all'inverno ma non ha paura di ciò che l'aspetta. Del resto, sa come gestire gli elementi della natura e la solitudine per sopravvivere. I ricordi prenderanno presto il sopravvento e arriverà a tenerle compagnia un inaspettato "amico".

Approfondimento

LE STAGIONI DI LOUISE: RIFLETTERE IN SOLITUDINE SULLE SFIDE DELLA VITA

Diretto e sceneggiato da Jean-François Laguionie, Le stagioni di Louise racconta la storia di Louise, un'anziana signora che nel corso dell'ultimo giorno d'estate perde l'ultimo treno in partenza dalla piccola località balneare in cui si trova. Finendo tra le strade deserte del posto, abbandonate da tutti, ben presto si ritrova al centro di una tempesta, seguita da un'innalzamento delle maree. Superata la pioggia, torna poi il bel tempo che le offre ancora scampoli di un'eccezionale estate. Senza perdersi d'animo, Louise considera il suo abbandono come una sfida, si costruisce un'abitazione di fortuna su una spiaggia e a 75 anni si concede un'esistenza à la Robinson Crouse, scoprendosi più piena di risorse di quanto immaginasse. Pepper, un vecchio cane, comincia a tenerle compagnia, a mangiare con lei e accompagnarla in battute di pesca.

Spesso Louise si chiede se i turisti torneranno per Natale o per Pasqua e i motivi per cui l'elicottero che ogni tanto sorvolava la riva è svanito. Sarà a causa delle maree o è stata in qualche modo punita? La domanda le provoca strani sogni e lascia che i ricordi dell'infanzia le tornino in mente. Ripensa a quando a otto anni è stata lasciata con la nonna e si chiede perché. Una grande scogliera in lontananza sembra avere la risposta che cerca e con Pepper decide di raggiungerla. Il viaggio, però, le fa tornare in mente i suoi diciotto anni quando era alle prese con due fidanzati e con i piccoli dramma dell'adolescenza. Altre domande la attanagliano ma poco le importa.

Rientrata alla capanna, torna nuovamente alla sua vita quotidiana. Pepper è lì con lei per contribuire a dissipare i suoi dubbi. Del resto, l'avventura che sta vivendo altro non è che solo una delle prove che ha affrontato nella sua vita. I vacanzieri poi ritornano a luglio, tutto è uguale a prima e Louise ha deciso che non si farà altre domande.

Con la direzione artistica dello stesso Laguionie e le musiche di Pierre Keller e Pascal Le PennecLe stagioni di Louise vede la sua protagonista prendere in esame la sua epopea personale per capire le ragioni di quello che considera un abbandono in maniera bonaria. Nonostante tenda a dimenticare e confondere tutto, i visi appartenenti al passato le tornano davanti e diventano la sua ancora di salvezza. Come in tutte le storie di sopravvivenza, Louise è circondata dalla natura e si avventura nella sua stessa vita, ripescando ricordi gioiosi e piccole tragedie inspiegabili. La sua forza forse proviene da ciò che ha scordato, dalle faccende quotidiane, dalle scoperte, dall'amicizia con Pepper: tutti elementi che le impediscono di sprofondare nella vecchia e perdere interesse per tutto. Quando capirà di non essere stata abbandonata, i ricordi e i miraggi scompaiono e la sua favola trova una morale: La primavera è arrivata ed è la fine della storia, come pronuncia la stessa Louise di ritorno dalla scogliera.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Regista di Le stagioni di Louise è Jean-François Laguionie, cineasta francese del 1939 la cui prima regia animata risale al 1965 e al cortometraggio La demoiselle et le violencelliste. Anche sceneggiatore, produttore e direttore della fotografia, Laguionie nella sua carriera ha realizzato solo quattro… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
7 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2016 - ALICE NELLE CITTA' - FUORI CONCORSO L'autunno nella vita dell'anziana Louise arriva anche a livello metereologico ed ella, in vacanza come ogni estate nella sua casa di villeggiatura presso una località sulla Manica conosciuta come Bilingen, si appresta, come ogni altro turista, a far ritorno in città. peccato che la vecchina si attardi… leggi tutto

2 recensioni positive

2018
2018
2017
2017
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

zombi di zombi
8 stelle

Louise rimane da sola nella località di villeggaitura in normandia dove è usa recarsi. perde il treno e per tre giorni rimane bloccata in casa da una mareggiata imponente. in una sorta di tunnel spazio-temporale, Louise si trova bloccata senza possibilità alcuna di tornare in città, e pare che nessuno dei suoi famigliari si preoccupi o si ricordi di lei. subito…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2016 - ALICE NELLE CITTA' - FUORI CONCORSO L'autunno nella vita dell'anziana Louise arriva anche a livello metereologico ed ella, in vacanza come ogni estate nella sua casa di villeggiatura presso una località sulla Manica conosciuta come Bilingen, si appresta, come ogni altro turista, a far ritorno in città. peccato che la vecchina si attardi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Uscito nelle sale italiane il 19 dicembre 2016

Ingorgo di Natale (in sala).

supadany di supadany

Forse mi è sfuggito qualcosa. Probabilmente da qui a breve apriranno 2000 nuovi schermi, altrimenti non si potrebbe spiegare l’esercito di pellicole previste in arrivo dai distributori nel dicembre…

leggi tutto
locandina
Foto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito