Espandi menu
cerca
L'uomo ragno colpisce ancora

Regia di Ron Satlof vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 17
  • Post 7
  • Recensioni 1146
  • Playlist 115
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'uomo ragno colpisce ancora

di Marco Poggi
8 stelle

Secondo "film" di Spider-man degli anni'70, corrispondente al secondo e al terzo episodio tv del telefilm del super-eroe (originariamente intitolato "The deadly dust", "La polvere mortale"). Se nella prima pellicola l'Uomo Ragno se la doveva vedere con un ipnotizzatore folle, stavolta i suoi avversari sono degli studenti universitari ingenui che, per contestare un professore, rubano dell'uranio dalla facoltà e costruiscono una bomba atomica in miniatura (che poi cade nelle mani di biechi terroristi vestiti di nero). Dal punto di vista sentimentale, poi, c'è un simpatico "ménage à trois" fra Peter Parker, la bella giornalista Gayle Hoffmann (Joanna Cameron) e l'Uomo Ragno. Fra New York e Los Angeles, si scatena una caccia ai terroristi, con risvolti umoristici non indifferenti, che vede come protaginista comico il simpatico e burbero giornalista J.Jonah Jameson (Roobert F. Simon). Peggiora il costume dell'Uomo Ragno, che da adesso in poi indosserà sempre in bell'evidenza lancia-ragnatele e ragno-cintura.

Sulla colonna sonora

Divertente, ma non come quella di Johnnie Spence.

Cosa cambierei

Il finale, con tanto di arresto del super-mega-cattivo in bianco.

Su Nicholas Hammond

Hammond si dimostra nuovamente un ottimo Peter Parker tv, sopratutto quando spiega alla giornalista impicciona Gayle Hoffmann perché per lui i poteri dell'Uomo Ragno sono una maledizione.

Su Robert F. Simon

Sostituto di David White, non lo fa rimpiangere troppo col suo Jameson. Il suo editore del "DAILY BUGLE" ha abbastanza battute per divertire i fan. Peccato che non fumi il sigaro e che sia troppo vecchio per la parte.

Su Joanna Cameron

Come giornalista impicciona è perfetta, ma non facciamo paragoni fra lei e la Margot Kidder di "SUPERMAN".

Su Ron Satlof

Televisiva, ma molto debitrice delle avventure de "L'UOMO DA SEI MILIONI DI DOLLARI".

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati