La valigia dei sogni

Trama

Il cavaliere Omeri è stato un attore del cinema muto: ora si accontenta, dopo aver raccolto alcune pellicole dell'epoca, di girare per le piazze mostrando spezzoni di quel cinema. Un incendio però distrugge tutto il materiale ma, grazie all'aiuto di un produttore, Omeri avrà i mezzi per creare un museo del cinema.

Note

Un omaggio al cinema muto girato con lo stile sobrio e sentimentale tipico del regista. Realizzato per finanziare la Cineteca Italiana di Milano, è in pratica una raccolta di spezzoni, anche rari, del cinema muto italiano.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

OGM di OGM
8 stelle

Nell’Italia degli anni cinquanta si rideva del cinema muto, delle pose melodrammatiche delle sue dive dagli occhi bistrati, come Lyda Borelli, Pina Menichelli, Helena Makowska e Francesca Bertini, al secolo Elena Seracini Vitiello. E forse soltanto in qualche collegio femminile ci si istruiva ancora con le pellicole storiche dei primi anni del secolo, guardando Attraverso i secoli (1916)… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

tafo di tafo
6 stelle

Il cinema come magia. Il rapporto dei bambini con le immagini in movimento è sempre incantato, rapito e sognante. Il rapporto degli adulti con il cinema è quasi sempre disincantato e cinico. Il cavaliere Omeri attore del muto è un adulto che ha saputo conservare la magia del cinema attraverso un lavoro artigianale di recupero di vecchie pellicole. Egli è un artigiano… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

L'idea è buona: un film sull'importanza della memoria ed in particolare sulle grandezze e miserie di quello che fu il cinema muto in Italia (che ci ha raccontato 'i gusti e le debolezze dei nostri padri', recita la voce narrante nel finale). Eppure la sceneggiatura di Comencini, Margadonna (il duo che di lì a poco sfornerà Pane, amore e fantasia, insomma) e Bennati è… leggi tutto

1 recensioni negative

2011
2011

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Nell’Italia degli anni cinquanta si rideva del cinema muto, delle pose melodrammatiche delle sue dive dagli occhi bistrati, come Lyda Borelli, Pina Menichelli, Helena Makowska e Francesca Bertini, al secolo Elena Seracini Vitiello. E forse soltanto in qualche collegio femminile ci si istruiva ancora con le pellicole storiche dei primi anni del secolo, guardando Attraverso i secoli (1916)…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

tafo di tafo
6 stelle

Il cinema come magia. Il rapporto dei bambini con le immagini in movimento è sempre incantato, rapito e sognante. Il rapporto degli adulti con il cinema è quasi sempre disincantato e cinico. Il cavaliere Omeri attore del muto è un adulto che ha saputo conservare la magia del cinema attraverso un lavoro artigianale di recupero di vecchie pellicole. Egli è un artigiano…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2010
2010

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

L'idea è buona: un film sull'importanza della memoria ed in particolare sulle grandezze e miserie di quello che fu il cinema muto in Italia (che ci ha raccontato 'i gusti e le debolezze dei nostri padri', recita la voce narrante nel finale). Eppure la sceneggiatura di Comencini, Margadonna (il duo che di lì a poco sfornerà Pane, amore e fantasia, insomma) e Bennati è…

leggi tutto
Recensione
2008
2008

IL REALE SOGNO DELLA FARFALLA

LAMPUR di LAMPUR

Il sogno proibito vagava nella sua stanza da mesi ormai. Aveva cominciato a manifestarsi in ufficio, tra pratiche noiose ed ore lentissime, sgusciante tra scrivanie e moquette. Lui, cosi metodico e riservato, alla…

leggi tutto
2007
2007
Trasmesso il 20 marzo 2007 su Rai Movie
Trasmesso il 19 marzo 2007 su Rai Movie
Trasmesso il 5 gennaio 2007 su Rai Movie
Trasmesso il 4 gennaio 2007 su Rai Movie
2006
2006
Trasmesso il 19 novembre 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 3 ottobre 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 4 agosto 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 26 luglio 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 23 febbraio 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 22 febbraio 2006 su Rai Movie
2004
2004

Recensione

giampy di giampy
8 stelle

Un film delizioso, delicato e malinconico, che non si limita a mostrare spezzoni di pellicole della gloriosa epoca del cinema muto italiano, ma racconta con garbo e disillusione una storia tenera e amara, che vede un ex attore del muto, nostalgico dei tempi andati, che si arma per recuperare dal macero vecchie pellicole cinematografiche. Certo è anche un splendida occasione per vedere…

leggi tutto
Recensione

Recensione

emmepi8 di emmepi8
6 stelle

Sceneggiatura di Margadonna, insieme ad altri, cioè lo stesso di Pane, amore e Fantasia e Gelosia; spunto ottimo, compromesso un po' dall'itromissione esagerata della parte documentaria.Il difetto del film sta nella comnistione non equilibrata della storia con quella dei documenti filmati

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito