Trama

Insoddisfatta, Natalie lascia un biglietto al marito e se ne va. Un campione di football mezzo suonato le si affeziona e cerca di aiutarla quando lei è nei guai con un poliziotto. Quarto film di Coppola, tristissimo, suggestivo, con tre interpreti perfetti.

Commenti (4) vedi tutti

  • Prime prove autoriali di Coppola

    leggi la recensione completa di darkglobe
  • Questo film mi ha letteralmente rapito. Uno dei primi film di Coppola e non troppo conosciuto purtroppo. Mi ha coinvolto dall'inizio alla fine, molto emozionante. Bravissima Shirley Knight.

    commento di SaintlySinner
  • 6/7

    commento di nico80
  • Amaro e toccante on-the-road movie all'alba della "new hollywood".

    commento di movieman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

E'curioso notare che molti dei grandi registi americani della generazione di mezzo,che negli anni '70 hanno trovato la loro consacrazione si siano misurati tutti con il genere tipicamente yankee del road movie.E credo che questo genere sia tipicamente americano proprio per l'estrema dilatazione di spazi che caratterizza gli States in cui è facilissimo trovare strade che si perdono… leggi tutto

11 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

darkglobe di darkglobe
5 stelle

Primo film di Coppola, che firma sceneggiatura e regia, con ambizioni autoriali: l'impianto è di tipo esistenziale ma viene sviluppato attraverso lo strumento cinematografico tramite soluzioni sperimentali sia visuali che di diegesi sul dramma. Il film, pur ricevendo un riconoscimento al festival di San Sebastian nel 1969 per migliore opera e miglior regista, fu però un clamoroso… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Il senso di colpa per una maternità arrivata all'improvviso e non voluta può giocare brutti scherzi. È quanto accade a Natalie (Knight), che una mattina si sveglia con la consapevolezza di non volerne sapere più del suo matrimonio. Monta in macchina e comincia a solcare gli States in lungo e in largo. Nel suo viaggio alla ricerca di se stessa tira su un… leggi tutto

1 recensioni negative

2018
2018

Recensione

darkglobe di darkglobe
5 stelle

Primo film di Coppola, che firma sceneggiatura e regia, con ambizioni autoriali: l'impianto è di tipo esistenziale ma viene sviluppato attraverso lo strumento cinematografico tramite soluzioni sperimentali sia visuali che di diegesi sul dramma. Il film, pur ricevendo un riconoscimento al festival di San Sebastian nel 1969 per migliore opera e miglior regista, fu però un clamoroso…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2014
2014

Recensione

ezio di ezio
9 stelle

Il grande Coppola usa una narrazione on the road e ne viene fuori un'America di provincia malata e paranoica.Un film originalissimo con interpreti tutti bravissimi e che avranno un futuro nel mondo del cinema.Rivederlo oggi e' stata un'emozione e spero che la stessa cosa accadda anche a voi.Dimenticavo....un finale bellissimo.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2012
2012

Visioni d'insieme

VeniceKrystel di VeniceKrystel

“Vedere” sarà comprendere. La condanna sarà il disgusto della delusione, sarà la sospensione della mente, sarà il dipendere dalla propria indipendenza. Vite segrete di sistemi stranieri, individualisti. Forse…

leggi tutto
Trasmesso il 18 novembre 2012 su Rai Movie
Trasmesso il 21 settembre 2012 su Rai Movie

Recensione

Tarabas di Tarabas
8 stelle

Indie cinema di gran talento. Roger Ebert ha paragonato  il film a Easy rider, un viaggio (non "a ritroso" ovest-est, stavolta) verso una frontiera che non c'è più. A me ha ricordato Raymond Carver e, quindi, gli Shortcuts di Altman. Nathalie e "Killer" sono due inadatti (Killer porta la sua disabilità in giro come una specie di pietra di paragone di coloro che gli si accostano). Sono…

leggi tutto
2011
2011
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Il senso di colpa per una maternità arrivata all'improvviso e non voluta può giocare brutti scherzi. È quanto accade a Natalie (Knight), che una mattina si sveglia con la consapevolezza di non volerne sapere più del suo matrimonio. Monta in macchina e comincia a solcare gli States in lungo e in largo. Nel suo viaggio alla ricerca di se stessa tira su un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2010
2010

Recensione

chribio1 di chribio1
6 stelle

bel viaggio introspettivo alla ricerca di se stessi,abbastanza interessante nel suo complesso ma che inizia a vivacizzarsi solo negli ultimi 20' e questa e' un po' una pecca,per un film che di per se' non e' da dimenticare.voto.6.5.

leggi tutto
Recensione

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

E'curioso notare che molti dei grandi registi americani della generazione di mezzo,che negli anni '70 hanno trovato la loro consacrazione si siano misurati tutti con il genere tipicamente yankee del road movie.E credo che questo genere sia tipicamente americano proprio per l'estrema dilatazione di spazi che caratterizza gli States in cui è facilissimo trovare strade che si perdono…

leggi tutto

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Primo film veramente personale di Coppola, che costruisce una storia al tempo stesso coraggiosa e tenera, con al centro la scelta scomoda di una donna qualunque. In questo ruolo è eccellente Shirley Knight, che si presta a quest’opera che si colloca tra il road movie, genere americano per eccellenza, ed il cinema europeo, con quelle spezzettature date dai flashback e con la macchina…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

NoMade in USA

mcoccinelli di mcoccinelli

Quanti hanno seguito la rassegna di Ghezzi sul cinema americano degli anni '70? Appassionato di quel genere di cinema, ho avuto la possibilità di rivedere film che hanno fatto la storia del cinema e di vederne…

leggi tutto

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Una sposina newyorkese rimane incinta e va fuori di testa: prende l’auto senza dir nulla al marito e si dirige verso ovest senza una meta precisa. Raccatta un autostoppista, che si rivela un ex giocatore di football rimasto suonato dopo un incidente e che le si affeziona come un bambino alla mamma. Finale inaspettatamente tragico. On the road con una strana coppia di emarginati dal sogno…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

michel di michel
8 stelle

UN FIGLIO IN OGNI STANZA Una giovane sposa decide di lasciare il marito per qualche tempo. Paura delle responsabilità (è incinta) o confusa manifestazione di autodeterminazione? Fuga o presa di coscienza? Per Coppola comunque la si metta alle proprie responsabilità non si scappa. Il film si colloca problematicamente e forse polemicamente nell’onda libertaria e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

Quello che Francis Ford Coppola rivolge al cinema è uno sguardo innamorato, che coglie il sensuale respiro delle immagini e il discreto splendore dei dettagli, non consentendo mai che sia la narrazione degli eventi a dominare la scena. Protagonista resta, in ogni istante, l'atmosfera, carica di emozioni inespresse e di ricordi inconfessati, che provengono direttamente dalle vite…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

marco l di marco l
8 stelle

La solitudine dell'essere umano per Coppola, una condizione eterna come avrebbe più tardi proferito il suo "Dracula". Così la notizia di gravidanza apre gli occhi di una giovane moglie, è il fischio del treno di una libertà che sa di panico. Non puoi tornare a casa perché capisci che non hai una "casa", cioè un intreccio di relazioni di cui farti nido.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Baliverna di Baliverna
6 stelle

Ritratto della crisi di identità di una donna, e di tutta una società nel dopo '68, disordinata e piena di sensi di colpa (molti motivati). La protagonista – e qua mi aspetto di essere investito di una sassaiola – è il risultato del femminismo in voga in quegli anni (ma molto vivo ancora oggi) che giunse a snaturare e a stravolgere l'identità femminile nel…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito