Trama

Tre diverse storie di famiglia si intrecciano. Josephine e Tomas sono felicemente sposati da poco ma i genitori di lei scoprono rapidamente quale realtà si cela dietro la loro apparente felicità coniugale. Melanie, invece, annuncia ai suoi genitori di essere incinta e che il padre è ben lontano dall'essere il loro genero ideale. Anthony, infine, sfortunato in amore e con la testa tra le nuvole, deve farsi carico della madre improvvisamente incontrollabile.

Approfondimento

ESPÈCES MENACÉES – SPECIE IN PERICOLO: L’ALIENAZIONE DELLE RELAZIONI UMANE

Diretto da Gilles Bourdos e sceneggiato dallo stesso con Michel Spinosa, Espèces menacées - Specie in pericolo racconta tre storie famigliari intrecciate. Josephine e Tomas sono felicemente sposati da poco ma i genitori di lei scoprono presto quale oscura realtà si celi dietro l'apparente felicità della coppia. Nel frattempo, Melanie annuncia ai genitori di essere incinta ma il futuro padre è lontano dall'essere il genero ideale. Anthony, infine, è da sempre con la testa tra le nuvole e sfortunato in amore quando si ritrova a dover affrontare la madre divenuta improvvisamente incontrollabile.

Con la direzione della fotografia di Mark Lee Ping-Bing, le scenografie di Guillaume Deviercy, i costumi di Virginie Montel e le musiche di Alexandre Desplat, Espèces menacées - Specie in pericolo è basato sul libro The Stories of Richard Bausch di Richard Bausch. A spiegare le ragioni dell'adattamento è lo stesso regista, in occasione della partecipazione al Festival di Venezia 2017 nella sezione Orizzonti: "Ho scoperto il lavoro di Bausch per caso e me ne sono innamorato. Appartenente a una generazione di scrittori americani bravi nel raccontare storie brevi, Bausch eccelle nell'arte di scrivere vicende con al centro complicate relazioni sentimentali o coppie che finiscono per allontanarsi. Ho dato allo sceneggiatore Spinosa diversi lavori di Bausch senza avere in mente niente di particolare: devo a lui l'idea di un film in cui le linee narrative si incastrano, si rimescolano costantemente, si basano sui confronti e scontri tra una padre e sua figlia, un figlio e sua madre, una marito e una moglie, e analizzano le conseguenze della scelta di una figlia a discapito della volontà del padre o dei disastri che il matrimonio dei genitori ha su un figlio".

"Ho voluto però prendere le distanze - ha proseguito Bourdos - da tutti quei film corali in cui all'inizio c'è sempre qualcosa che porta tutti i personaggi insieme. La mia preoccupazione principale è stata quella di creare tensione sin dall'inizio e di mantenerla, senza cedere alla tentazione di portare tutti a reagire (diversamente) alla stessa situazione. Mi sono fatto guidare semplicemente dalla logica dei personaggi e dalle situazioni che, rispondendosi a vicenda, creano una sorta di dialogo. A prima vista, uno dei temi principali sembra essere la sottomissione: quella di Josephine al marito, di suo padre alla moglie, di Antonia a sua madre... In realtà, preferisco parlare di alienazione. I legami familiari sono tanto fondamentali quanto complessi e ognuno li vive a modo proprio. Per alcuni la famiglia è un rifugio, per altri qualcosa da cui scappare. Le tre storie che ho scelto vanno tutte in direzioni opposte: un padre impazzisce, uno si riconcilia con la figlia e una moglie mette da parte le sue nevrosi per abbracciare ancora una volta il suo ruolo di madre".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Espèces menacées - Specie in pericolo, regista e sceneggiatore francese. Nato a Nizza nel 1963, Bourdos ha iniziato a lavorare come regista all'inizio degli anni Novanta realizzando alcuni cortometraggi. Dopo aver scritto la sceneggiatura di Emmène-moi di Michel Spinosa nel 1994, ha fondato una propria… Vedi tutto

Commenti (2) vedi tutti

  • alla fine della visione di questa specie di "Short Cuts" francese, si rimane con un senso di incompiutezza. l'opera è anche abbastanza interessante, registicamente solida e ben recitata, ma forse priva della necessaria profondità, visti i temi trattati. colonna sonora di Desplat e John Cage (col suo brano proto-ambient del 1948 "In a landscape").

    commento di giovenosta
  • Vivere e non capirci niente. Succede alle persone normali.

    leggi la recensione completa di OGM
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

obyone di obyone
6 stelle

  74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Espèces menacées di Gilles Bourdos, presentato in Orizzonti a Venezia, è un'opera che dà l'impressione di essere nata come prolungamento di un cortometraggio. Ques'ultimo costituisce il prologo dell'opera, ed è girato quasi interamente nella stanza d'albergo dove passano la prima notte di nozze… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

OGM di OGM
7 stelle

La trama attraversa la città. L’intreccio è di quelli dolorosi, in cui la vicinanza è solo una casuale contiguità nel dolore. Non è certo nuova l’idea secondo cui le storie qualunque abbiano la tendenza ad incontrarsi, per cercare, nella tortuosità del loro intersecarsi, un senso complessivo tenuto insieme da un enigmatico tormento. La… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

supadany di supadany
4 stelle

Venezia 74 – Orizzonti. Genitori e figli: istruzioni per l'uso (reciproco). Especes menacées adotta un'impostazione corale per porre sotto attenzione il rapporto tra genitori e figli quando quest'ultimi sono, volenti o nolenti, entrati nell'età considerabile come adulta. Nel mazzo ha parecchie carte da pescare, ma finisce per concentrarsi solo su alcune situazioni,… leggi tutto

1 recensioni negative

2017
2017

Recensione

obyone di obyone
6 stelle

  74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Espèces menacées di Gilles Bourdos, presentato in Orizzonti a Venezia, è un'opera che dà l'impressione di essere nata come prolungamento di un cortometraggio. Ques'ultimo costituisce il prologo dell'opera, ed è girato quasi interamente nella stanza d'albergo dove passano la prima notte di nozze…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Venezia 74

obyone di obyone

  Una coda lunghissima, il continuo ticchettio del tempo impresso nell'orologio ed il pensiero di non arrivare in tempo. Inizia così la nuova stagione cinematografica con il ritiro dell'accredito, la corsa…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

OGM di OGM
7 stelle

La trama attraversa la città. L’intreccio è di quelli dolorosi, in cui la vicinanza è solo una casuale contiguità nel dolore. Non è certo nuova l’idea secondo cui le storie qualunque abbiano la tendenza ad incontrarsi, per cercare, nella tortuosità del loro intersecarsi, un senso complessivo tenuto insieme da un enigmatico tormento. La…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

supadany di supadany
4 stelle

Venezia 74 – Orizzonti. Genitori e figli: istruzioni per l'uso (reciproco). Especes menacées adotta un'impostazione corale per porre sotto attenzione il rapporto tra genitori e figli quando quest'ultimi sono, volenti o nolenti, entrati nell'età considerabile come adulta. Nel mazzo ha parecchie carte da pescare, ma finisce per concentrarsi solo su alcune situazioni,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

VENEZIA 74 - ORIZZONTI  Tra la città di Nizza ed alcune località prossime della Costa Azzura, si intrecciano, fino ad interessarsi, le storie intime e familiari che coinvolgono tre giovani ventenni: due ragazze ed un ragazzo. Incontriamo la bellissima bionda Josephine nel giorno del suo matrimonio con Thomas, ma presto scopriamo che l'allegria e la felicità…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
locandina
Foto
Alice Isaaz, Vincent Rottiers
Foto
Uscito nelle sale italiane il 1 gennaio 1970
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito