Espandi menu
cerca

Trama

Un paesino della provincia francese viene sconvolto da una serie di lettere anonime che colpiscono uno stimato professionista. Si tratta del dottor Germain che viene accusato d'essere l'amante di Laura, la moglie del dottor Vorzet. Poi tutti si sentono chiamati in causa, mentre l'inchiesta langue.

Note

A passi lenti, con grande attenzione ai dettagli e alle atmosfere, Clouzot realizza uno dei capolavori del cinema francese. Il film venne vietato per due anni dopo la Liberazione, mentre regista e sceneggiatore furono sospesi per ben sei mesi. Dallo stesso soggetto Otto Preminger trasse _La penna rossa_.

Commenti (4) vedi tutti

  • « Moi l’œil de tigre, je ne crains rien. Ni dieu, ni le diable, ni les hommes... Je suis le Lucifer de Tulle. » ( Io, l'occhio di tigre, non temo niente. Nè dio, nè il diavolo, nè gli uomini...Io sono il Lucifero di Tulle. ) Dalle lettere anonime del caso di cronaca che ispirò il film (*).

    leggi la recensione completa di Utente rimosso (SillyWalter)
  • Un diabolico personaggio semina il panico in una cittadina francese inviando a pioggia lettere anonime, che ricattano e spaventano moltissime persone.

    leggi la recensione completa di Baliverna
  • film notevolissimo...gli abitanti della cittadina, mutatis mutandis, sembrano quelli che, alla fine di "Dogville", la protagonista fa massacrare dal padre...tutti, nessuno escluso, compresi i più giovani...perché se il "frutto" è tutto marcio non c'è ormai più niente da fare...illuminato nichilismo allo stato puro quello di Clouzot (e di Von Trier)

    commento di giovenosta
  • Voto 7. [04.03.2012]

    commento di PP
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Nella piccola cittadina francese di Sain-Robin la vita sembra csorrere tranquilla come sempre. Almeno fino a quando non viene letteralmente invasa da delle lettere minatorie scritte da un anonimo che si firma come il Corvo. Queste lettere sono spedite a molte delle persone più in vista della città, facendo accuse dettagliate sulla loro condotta morale. Il primo e più… leggi tutto

17 recensioni positive

2021
2021

Recensione

claudio1959 di claudio1959
10 stelle

Il corvo- Le corbeau Regia: Henri-Georges Clouzot Interpreti: Pierre Fresnay, Ginette Leclerc, Pierre Larquey, Noël Roquevert, Micheline Francey Durata: 93′ Origine: Francia 1943 Genere: drammatico/noir- Remy Germain(Pierre Fresnay)opera come medico in una cittadina francese che diviene il fulcro di una campagna infamante, delle lettere anonime lo accusano di avere una…

leggi tutto

DVD Amari

marco bi di marco bi

Addio miei film capolavori del cinema in formato DVD!   Che amarezza ripete spesso un personaggio di una serie tv di qualche annetto fa… Purtroppo tutto invecchia, ed anche in fretta lo so, ma ci rimango…

leggi tutto
2019
2019

Recensione

ArwenLynch74 di ArwenLynch74
7 stelle

Un film straniante, crudo, anche un po' cattivo, ma che certamente non si fa dimenticare facilmente. Vidi Il Corvo di Henry George Cluzot, qualche giorno fa e mi colpì parecchio questa storia del piccolo villaggio francese, i cui abitanti ricevono delle misteriose lettere firmate da una persona che si fa chiamare il corvo, dove svela tutti i peccati di alcuni cittadini. Forse non…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Nella piccola cittadina francese di Sain-Robin la vita sembra csorrere tranquilla come sempre. Almeno fino a quando non viene letteralmente invasa da delle lettere minatorie scritte da un anonimo che si firma come il Corvo. Queste lettere sono spedite a molte delle persone più in vista della città, facendo accuse dettagliate sulla loro condotta morale. Il primo e più…

leggi tutto
2018
2018

Recensione

alan smithee di alan smithee
8 stelle

  H-G. CLOUZOT Ancora gesta tendenziose e criminali firmate da una mano sadica e malevola (come nell’esordio del brillante e scatenato “L’assassino abita al 21”), in grado di gettare scompiglio e riattizzare odi reciproci spesso appena riportati ad una pacificazione, scuote la realtà quotidiana della vita di un paesino francese dell’entroterra: alcune…

leggi tutto
2017
2017

Recensione

Baliverna di Baliverna
9 stelle

L'avevo visto tanti anni fa, ma è uno di quei film che restano impressi. La prima osservazione o sensazione che mi suscita è che esso rappresenta il male nella sua essenza più concreta, il male assoluto e senza limiti, disgustoso, che divora e distrugge tutto, e non si ferma fino a che non viene fermato. Un male che ha connotati quasi preternaturali e diabolici, tale…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti
2016
2016

Nero Rurale

FedoFedo di FedoFedo

Campagne, piccoli paesi, luoghi desolati per anime desolate. Uomini persi, folli, reietti in balia degli istinti. La playlist racoglie dei film che hanno in comune queste caratteristiche (non per tutti il termine…

leggi tutto
2015
2015

(Poco) Tenera è la notte

Barone Cefalu di Barone Cefalu

Torbido paradiso, o inferno al neon. Vagano, spogli per le strade sudate, e rumorosi silenzi. Un rifiorir di anime.   La notte come viaggio onirico, orrorifico o seducente, un mondo sotterraneo, nebuloso,…

leggi tutto

Recensione

Utente rimosso (SillyWalter) di Utente rimosso (SillyWalter)
10 stelle

          IL CORVO è un nerissimo capolavoro d'ingegno e ingegneria, un'opera di fascino e di precisione a cui raramente è stata dedicata la giusta attenzione. Concepita e depositata da Louis Chavanche, la sceneggiatura de IL CORVO fu poi adattata dallo stesso insieme al regista Henri-Georges Clouzot. Del poco citato Chavanche vale la pena…

leggi tutto
2014
2014

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

Il corvo porta cattive novelle. Dentro le sue lettere esplosive stanno i segreti degli abitanti di un paesello in cui la piccola e media borghesia ha un controllo morale e ipocrita sui comportamenti e sugli atteggiamenti. Un piccolo luogo insignificante in cui tensioni erotiche, passionali, folli, disastrose, sono soffocate da un buonismo pseudocristiano in cui tutti fanno finta di non sapere…

leggi tutto
2012
2012

Recensione

Stefano L di Stefano L
10 stelle

  Noir immortale di Clouzot, girato durante il dominio del Terzo Reich in Francia, ancora oggi invalicabile nelle eccezionali tecniche di regia. Un aspro ritratto dell'ethos falsamente perbenista, corrotto e crudele di un'epoca dispotica. È semplicemente incredibile che Clouzot sia riuscito a ultimare questo film sotto l’occupazione del nemico. La pellicola…

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito