Espandi menu
cerca
Il sorpasso

Regia di Dino Risi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 68
  • Post 7
  • Recensioni 2762
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il sorpasso

di barabbovich
10 stelle

In una Roma deserta (parte delle riprese sono state effettuate nel quartiere della Balduina), nel giorno di ferragosto, Bruno Cortona (Gassman), vitellone  quarantenne e spaccone abituato a vivere di espedienti, si imbatte in Roberto (Trintignant), un timido studente di legge che sta preparando un esame. Con lui, nonostante la riluttanza del ragazzo, inizierà un viaggio picaresco e casuale che lo porterà fino alla Toscana.
Il capolavoro di Dino Risi e uno dei film seminali dell'intera commedia all'italiana si chiama Il sorpasso e, a dispetto della semplicità della trama - a metà strada tra buddy e road movie - è un ritratto feroce e mascherato da toni scanzonati dell'euforia consumista degli anni del boom economico, iniziato appena 4 anni prima. Il copione, firmato da Ettore  Scola e Ruggero  Maccari), ne prende di mira i simboli: l'iperconsumo, la velocità, le auto sportive, la crapula a tutti i costi, le canzoni balneari. Gassman lo riempie con un'interpretazione indimenticabile (Kezich ha scritto che "Il sorpasso è la vera tesi di laurea di Vittorio Gassman come attore cinematografico"), nella quale sprigiona energia e talento a ogni fotogramma, in una ridda di invenzioni mimiche, linguistiche ("er villico", "fumate 'sto zampirone") e cinesiche che ne confermano tutte le doti da mattatore.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati