Trama

Durante la grande depressione una coppia partecipa a una maratona di ballo che mette in palio 1500 dollari. La donna però, dopo aver perduta ogni illusione, si fa uccidere dal suo compagno. Claustrofobico e pessimistico apologo pervaso di disperazione, è uno dei migliori film di Pollack e una metafora sul sogno americano. Tratto da un romanzo di Horace Mc Coy. Ebbe 6 nomination all'Oscar e vinse quello per l'attrice non protagonista (Gig Young).

Commenti (4) vedi tutti

  • Attraverso una maratona di ballo che attrae le vittime della Grande Depressione, Pollack rappresenta una lucida e disincantata metafora delle spietate leggi dello spettacolo, che si reggono anche sull'attrazione morbosa del pubblico per la sofferenza e la morte.

    leggi la recensione completa di alex1975
  • Mmm, la prima opinione… Mettiamola così: visto quanto tengo al film, e data la mia fede cieca nel potere dei capolavori, non scriverò nulla. Guardate e postate.

    commento di Nexus-6
  • Mi ha lasciata perplessa. Un ritmo quasi inesistente, anche nelle scene in cui dovrebbe essercene. La storia non è una cattiva idea, anzi è intrigante e stuzzicante, ma Sydney ha fatto davvero di meglio.

    commento di Michaela
  • Voto 8 Insostenibile

    commento di luca826
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
8 stelle

Uno dei primi e dei migliori film di Sidney Pollack, girato negli anni in cui si andava formando il movimento della New Hollywood, anticipa alcune linee direttrici del suo cinema futuro. La storia della maratona di danza è ambientata negli anni Trenta della Grande Depressione, ma a me sembra una metafora del potere distruttivo dello show business quando viene spinto ai suoi estremi e non… leggi tutto

15 recensioni positive

Recensioni
2019
2019

La danza della realtà

jasonlavey666 di jasonlavey666

La danza della realtà, ovvero l'espressione dell'Io e dell'Es. No, non la biografia di Alejandro Jorodowsky – il mio concetto vorrebbe definire una condizione interiore, e spesso un forte…

leggi tutto
2018
2018

Recensione

Antisistema di Antisistema
8 stelle

Per il Sydney Pollack della prima fase di carriera, la crisi economica lede la dignità dell'essere umano, costringendolo a fare cose umilianti per sopravvivere.  Il film è ambientato nel 1932 durante la fase più acuta della grande depressione, dove oltre 1/4 del paese era senza un posto di lavoro e il resto del paese non è che avesse grandi speranze…

leggi tutto

Recensione

peterpatti di peterpatti
10 stelle

Lacrime, sangue e sudore: è questo il materiale di cui è fatta la vita, e i film più grandi, più indimenticabili, sono proprio quelli che riescono a rendere alla lettera questa cruda verità. In tale capolavoro di Sydney Pollack la metafora si mescola con la cronaca "storica". La Grande Depressione ha messo in ginocchio larga parte della popolazione degli Stati…

leggi tutto

Recensione

alex1975 di alex1975
9 stelle

Pollack mette in scena una metafora desolata delle spietate leggi dello spettacolo e dell’attrazione morbosa del pubblico per la sofferenza e la morte (gli spalti si riempiono man mano che la pista si svuota, occupata da ballerini sempre più stanchi). L’atmosfera falsamente festosa della maratona di ballo enfatizza l’illusorietà della gara, che attrae le vittime…

leggi tutto
2016
2016
2015
2015

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Uno dei primi e dei migliori film di Sidney Pollack, girato negli anni in cui si andava formando il movimento della New Hollywood, anticipa alcune linee direttrici del suo cinema futuro. La storia della maratona di danza è ambientata negli anni Trenta della Grande Depressione, ma a me sembra una metafora del potere distruttivo dello show business quando viene spinto ai suoi estremi e non…

leggi tutto
Michael Sarazin, Jane Fonda
Foto
2014
2014

Recensione

diego di diego
10 stelle

film intenso di grande impatto emotivo, tra le cose migliori di pollack,   la spettacolarizzazione della povertà,  film molto attuale e originale, se pensiamo che è del 1969, dovrebbe essere rivalutato. grandi interpretazioni.

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 29 aprile 2014 su Rai Movie

Recensione

amandagriss di amandagriss
10 stelle

La vita è una gara di ballo che non conosce sosta. È una maratona danzante inarrestabile. Massacrante, spietata, disumana. Alterna momenti lenti a ritmi indiavolati per lanciarsi, poi, in lunghe accelerazioni al cardiopalma dove è necessario mantenere il passo, dove è imperativo non fermarsi, dove è vitale rimanere in piedi. Se nella corsa a girare in…

leggi tutto
Trasmesso il 26 aprile 2014 su Rai Movie

Recensione

giorgiobarbarotta di giorgiobarbarotta
7 stelle

"La vita è una maratona" recita la prima trasposizione cinematografica del libro di Horace McCoy da cui è tratto il film. E l'assunto è tutto qui. All'epoca della Grande Depressione (la Crisi dei giorni nostri ci lega tristemente in qualche modo a quel periodo tragico) le difficoltà economiche della gente, e in alcuni casi la fame, permettono a impresari senza…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Trasmesso il 15 aprile 2014 su Rai Movie
2013
2013

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Nell’America della grande depressione, un branco di disperati insegue il sogno di vincere il premio di 1500 dollari in una maratona di ballo e intanto si accontenta di rifocillarsi gratis al buffet durante le pause. L’altra faccia dei musical con Fred Astaire e Ginger Rogers, che negli anni ’30 rappresentavano l’evasione dalla realtà: la danza come negazione di ogni grazia, tortura…

leggi tutto
Trasmesso il 28 giugno 2013 su Rai Movie

Recensione

maso di maso
8 stelle

  Il film più metaforico ed amaro di Pollack è una stilettata impietosa al cuore dell'America perdente depressa, senza un soldo e senza arte ne parte che si mette a ballare a perdifiato piuttosto che dichiararsi battuta di fronte al suo fallimento economico che coincide con l'anno di grazia 1929. Un campionario di macchiette e reietti vomitati dalla società si…

leggi tutto
Trasmesso il 4 marzo 2013 su Rai Movie
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito