Trama

Siamo nel pieno del Maggio Francese, ma non a Parigi. In una bella villa nel Sud Ovest della Francia, tutti i parenti si sono riuniti intorno alle spoglie della vecchia signora Vieuzac, appena defunta. Si scatena la battaglia per l'eredità, ma le notizie che arrivano dalla capitale sulla rivolta operaia e studentesca provocano conseguenze grottesche, da cui si salva dignitosamente solo l'anziano figlio Milou.

Note

Commedia amara dal regista di "Arrivederci ragazzi": ne esce il ritratto di una Francia provinciale, meschina e ridicola. Gli interpreti sono bravi, la fotografia di Renato Berta è come sempre ineccepibile, ma il film nel complesso gira un po' a vuoto.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

LorCio di LorCio
8 stelle

Per certi versi, Milou a maggio è Il giardino dei ciliegi di Louis Malle. La manifesta tendenza cechoviana dell’ultima fase della sua opera esploderà certamente col metateatrale di Vanya sulla 42a strada, compendio malinconico e gioco recitativo sull’arte della simulazione, ma è del tutto palese in questa commedia bucolica sulla vacuità della borghesia… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Malle torna a guardare indietro, ma non tanto quanto nel precedente Arrivederci ragazzi, ambientato nella Francia occupata dai nazisti del 1944; questa volta lo sguardo sottilmente critico del cineasta francese si sofferma sul maggio del 1968. A confermare l'originalità del regista ecco quindi una storia (sceneggiatura scritta insieme a Jean-Claud Carrière) che parla degli avvenimenti del… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2020
2020
2015
2015

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Per certi versi, Milou a maggio è Il giardino dei ciliegi di Louis Malle. La manifesta tendenza cechoviana dell’ultima fase della sua opera esploderà certamente col metateatrale di Vanya sulla 42a strada, compendio malinconico e gioco recitativo sull’arte della simulazione, ma è del tutto palese in questa commedia bucolica sulla vacuità della borghesia…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Malle torna a guardare indietro, ma non tanto quanto nel precedente Arrivederci ragazzi, ambientato nella Francia occupata dai nazisti del 1944; questa volta lo sguardo sottilmente critico del cineasta francese si sofferma sul maggio del 1968. A confermare l'originalità del regista ecco quindi una storia (sceneggiatura scritta insieme a Jean-Claud Carrière) che parla degli avvenimenti del…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Le 7 meraviglie del mondo

kobayashi di kobayashi

Giù le mani dalla mia personale e dunque opinabilissima classifica che - è bene premetterlo - non è soltanto frutto di criteri estetici ma mette sull'altro piatto della bilancia la resa emotiva del…

leggi tutto
2009
2009

Rivoluzione

Redazione di Redazione

Esce il monumentale film di Soderbergh sul Che, impossibile resistere al desiderio di mettere tutto a soqquadro con una bella taglist sulla Rivoluzione. Il tema è chiaro e facile. Qui si parla di ribaltare il mondo,…

leggi tutto
Playlist
2003
2003
2002
2002

Provincia Francese!

vilias di vilias

Anche in Francia la vita di provincia è differente dalla vita di città! La tranquillità spesso lascia spazio a drammi incontrollabili! Questi sono solo alcuni dei film che mi sono venuti in menti! Tutti bellissimi!

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito