Trama

La storia del film è incentrata sul rapporto di Emilio, un ragazzo minorenne intelligente e sensibile, con suo padre Dario che insegna all'Università di Milano. Durante una visita nella casa di campagna della nonna i due fanno la conoscenza di una giovane coppia, Giulia e Sandro, che si scopre essere un allievo di Dario. Qualche sera dopo, a Milano, Emilio è testimone di una scena che sconvolgerà il suo fragile equilibrio. Il ragazzino assiste ad una sparatoria tra terroristi e carabinieri e crede di scorgere nell'uomo che vede a terra, colpito a morte, il ragazzo che aveva conosciuto giorni prima in campagna. Il titolo, preso da uno slogan delle BR, indica anche la violenza che il terrorismo compie nei rapporti umani. Al centro, come sempre nel cinema di Amelio, c'è anche un difficile rapporto tra generazioni e un silenzioso dialogo morale, mai ideologico.

Commenti (3) vedi tutti

  • Un film interessante, ma debole sulpiano narrativo e soprattutto per quanto riguarda la caratterizzazione dei personaggi. I silenzi di Amerio a volte, come in altri film,... non sono abbastanza eloquenti. Rivedendolo... migliora. In effetti non è male. Si, certo i ritmi non sono proprio veloci, ma la catastrofe genitoriale è drastica e lacerante.

    commento di Brady
  • Da non perdere.

    commento di orlandorimbaud
  • Uno dei più bei film degli anni 80. Lontano mille miglia dal buonismo, la spietata analisi del rapporto tra padre e figlio.

    commento di truffaut
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

OGM di OGM
8 stelle

Un uomo comincia ad essere padre quando si rende conto che la sua verità, di cui credeva di essere l’esclusivo possessore, è, in realtà,  quella che sta trasmettendo al figlio. La responsabilità di essere il detentore/amministratore di un patrimonio condiviso getta una nuova luce sulle proprie scelte, dietro le quali, improvvisamente, si scorge, in… leggi tutto

14 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

maurizio73 di maurizio73
6 stelle

Quindicenne riservato e sensibile scopre che la coppia di giovani amici che frequentano il padre,docente universitario di Letteratura, sono in realtà due spietati terroristi proprio quando uno dei due rimane ucciso durante uno scontro a fuoco con la polizia. Seguendo il padre e la giovane ragazza superstite, a cui questi è legato sentimentalmente, raccoglie prove sulla loro relazione ed il… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

jonas di jonas
4 stelle

Un professore universitario e suo figlio adolescente si ritrovano su sponde opposte: uno fiancheggia i terroristi (nella persona di un suo allievo e della compagna), l’altro lo denuncia. Non c’è niente da fare: Amelio non mi convince quasi mai, perché i suoi film sembrano scheletri accuratamente privati di polpa. La trama è pressoché inesistente, pochi… leggi tutto

2 recensioni negative

2020
2020

Recensione

LIBERTADIPAROLA75 di LIBERTADIPAROLA75
8 stelle

  Dopo aver assistito alla morte, in uno scontro a fuoco con le forze dell'ordine, di uno studente ospitato dal padre professore universitario, pochi giorni prima, nella villa di famiglia a Bergamo, un giovane milanese pensa che il genitore sia implicato con il terrorismo. Inizia quindi una sua personale indagine, studiando le mosse del padre, fotografandone gli incontri, saggiandone le…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2017
2017

Recensione

berkaal di berkaal
7 stelle

Il terrorismo brigatista nel 1982, anno in cui fu girato il film, era ancora un nervo scoperto, e solo così si spiegano le polemiche, l'intromissione della produzione RAI e le accuse di giustificazione delle strategie eversive che accompagnarono l'uscita della pellicola. In realtà la vicenda è incentrata sul rapporto padre-figlio, e si esaurisce all'interno di questa ottica.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
2016
2016
2015
2015

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Nel 1978, all'epoca della strage di Via Fani nonché del sequestro e dell'omicidio di Aldo Moro, le Brigate Rosse e in generale tutti gli autoproclamati combattenti per il comunismo sembravano invincibili e quasi onnipresenti ed onnipotenti, anche per il confronto con la prova di incapacità, quando non di complicità, offerta dalla classe politica italiana. Dopo quel crimine,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

Corinzio di Corinzio
8 stelle

Il film non parla espressamente di terrorismo, Amelio si tiene a debita distanza dal fare delle analisi sociologiche sul fenomeno di quegli anni. Allo stesso tempo la pesante atmosfera degli Anni di Piombo si fa sentire eccome ed è su questo che il regista punta. Analizzare le ripercussioni a livello familiare di un fenomeno collettivo senza dare giudizi moralistici. La figura del padre…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

jonas di jonas
4 stelle

Un professore universitario e suo figlio adolescente si ritrovano su sponde opposte: uno fiancheggia i terroristi (nella persona di un suo allievo e della compagna), l’altro lo denuncia. Non c’è niente da fare: Amelio non mi convince quasi mai, perché i suoi film sembrano scheletri accuratamente privati di polpa. La trama è pressoché inesistente, pochi…

leggi tutto
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 21 febbraio 2015 su Rai 5
Trasmesso il 18 febbraio 2015 su Rai 5
Trasmesso il 16 febbraio 2015 su Rai 5
2014
2014

Recensione

barabbovich di barabbovich
8 stelle

Il difficile rapporto tra un professore universitario milanese (uno stratosferico Jean Louis Trintignant) e il suo figlio quindicenne Emilio (Fausto Rossi, diretto benissimo da Amelio che con i ragazzi ha un tocco degno di De Sica) si incrina all'indomani di un atto terroristico che vede coinvolto un amico del docente (Vanni Corbellini) che Emilio aveva conosciuto il giorno prima nella casa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Trasmesso il 5 settembre 2014 su Rai Movie
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

tafo di tafo
8 stelle

Il primo film di Gianni Amelio per il cinema è un opera spiazzante, rivoluzionaria e utopistica. Il rapporto tra Dario padre borghese e intellettuale e Emilio figlio adolescente e studioso è alla pari. L’autorità paterna non esiste, la serietà sembra appartenere più al figlio che a un genitore laico e liberato da un ruolo familiare tradizionale che non…

leggi tutto
Trasmesso il 21 giugno 2014 su Rai Storia

Recensione

tonypolster di tonypolster
8 stelle

Apologo amarissimo di Amelio sul rapporto generazionale, sul rapporto fra (cattivi) maestri e (cattivi?) discepoli... C'è anche molto Edipo e  anche una bella dose di Super-Io troppo precoce nel giovane protagonista; personalmente quando mi capita di rivederlo, ne riporto sempre una sensazione spiacevolissima - puramente soggettiva, certo - ma legata pur sempre alla vacuità e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 17 giugno 2014 su Rai Storia
Trasmesso il 16 giugno 2014 su Rai Storia
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito