Espandi menu
cerca
Malice - Il sospetto

Regia di Harold Becker vedi scheda film

Recensioni

L'autore

AuroraZwart

AuroraZwart

Iscritto dal 24 settembre 2015 Vai al suo profilo
  • Seguaci 6
  • Post -
  • Recensioni 44
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Malice - Il sospetto

di AuroraZwart
7 stelle

Noir-ocra d'antan, rimasto un po' in ombra in quella selva di giovani psico-thriller erotizzanti che furono i primi '90. Spicca nel calderone per l'aroma palesemente hitchkokiano, la misura con cui centellina l'eros e soprattutto per la pregevole, doppia caratterizzazione del Disturbo Narcisistico di Personalità, aspetto sfuggito al grosso dei critici, smarriti nei meandri di una trama sovraffollata; Baldwin ha gioco facile nel plasmare la faccia più crassa e ovvia della faccenda, più interessante il lavoro della splendida, machiavellica Kidman (quella vera, quella con faccia e capelli originali!) che si prende il suo tempo per sviluppare un ritratto credibile del proverbiale lupo sotto mentite spoglie, sfocia a più riprese nell'isterico-somatoforme e fa centro. Probabilmente il più dignitoso, insieme a Taps, tra i film di Becker, che qui gioca bene con il sensoriale, il tattile (il bicchiere, l'ago) ma straborda inserendo una sottotrama a vicolo cieco, quella del serial-killer, a dir poco superflua e straniante: espediente per inserire una giovane Gwyneth Paltrow o per bruciare un po' di pellicola, rimarrà un mistero. Fotografia intimista ora primaverile, ora caldo-umida, ora asettica che agisce di concerto con lo spartito di fondo e con l'ambientazione del New England. Da segnalare il cammeo di Anne Bancroft nei panni della madre alcolista dell'antagonista, clinicamente ineccepibile. Bill Pullman è il marito affranto, suona sempre la stessa nota e trasmette sconforto, ma il casting, in questo caso, è indovinato. 

 

Godibile, prolisso, piccolo ma misterioso, a tratti confuso, ci sono i margini per rivalutare: da osservare con il giusto paio di lenti se interessati al topos, altrimenti rischia di passare per poca roba, cosa che non è. Ad avercene oggi, di pesi medi così.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati