Espandi menu
cerca
Dracula

Regia di Tod Browning vedi scheda film

Recensioni

L'autore

marcopolo30

marcopolo30

Iscritto dal 1 settembre 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 87
  • Post 3
  • Recensioni 2702
  • Playlist 10
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Dracula

di marcopolo30
8 stelle

Prima trasposizione autorizzata del celebre romanzo di Bram Stoker e film che segna la nascita dell'horror moderno a Hollywood. Il merito maggiore del film di Browning risiede nella fedele riproduzione di quelle atmosfere lugubri e misteriose che caratterizzavano l'opera letteraria. Immenso Bela Lugosi.

Dracula” rappresenta per molti versi la nascita del cinema horror a Hollywood. Nonostante già una decina di anni prima, nella Germania di Weimar, Friedrich W. Murnau avesse realizzato una prima versione (non autorizzata) del celebre romanzo di Bram Stoker, l'idea di portare il vampiro sullo schermo in una produzione in grande scala restava scommessa non da poco per quelli della Universal. Siamo inoltre nel 1931, agli albori insomma del cinema sonoro, e il regista scelto, Tod Browning, era invece uno specialista del muto. Curiosamente tale scelta, altro azzardo, si rivelerà come una delle carte vincenti dell'operazione, con teatralità nella recitazione, lunghi silenzi e scenografie e luci tipici del cinema muto a regalare al film quell'aura di mistero e paura che lo contradistingue. La presenza di Bela Lugosi nei panni del famoso conte transilvano è poi il massimo, e anche questa fu più che altro figlia di una serie di fortuite circostanze nonché della testardaggine dell'attore ungherese, all'epoca già ragionevolmente famoso a Broadway, che arrivò ad abbassare il proprio caché a 500$ a settimana (davvero un nulla a Hollywood, anche per il 1931) pur di avere la parte. Meravigliosa, maestosa, la colonna sonora, composta però su commissione solo nel 1998 da Philip Glass e aggiunta all'originale che non presentava invece colonna sonora alcuna. Peccato solo per un finale un po' spiccio e al limite dell'anticatarsi, ma resta una visione must per chiunque nutra il benché minimo interesse per il cinema horror.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati