Trama

Rachel Lapp è una giovane vedova in viaggio con il figlioletto Samuel (Haas). Questi, durante una sosta presso una stazione ferroviaria, è testimone di un brutale omicidio. L'ispettore John Book (Ford), che sospetta di uno dei suoi colleghi, assume le indagini e si incarica della protezione del piccolo e della madre. Ferito gravemente nel corso della sua missione, Book si rifugia all'interno della comunità rurale degli Amish, che vivono dei prodotti della terra, conservando ancora gli usi e i costumi del XVIII secolo e a cui appartengono Rachel e suo figlio.

Curiosità

Lo script fu ispirato da un episodio della serie (prima radiofonica, poi televisiva) Gunsmoke. Il titolo della sceneggiatura, articolata su 182 pagine (corrispondenti a una durata di circa 3 ore, era Called Home (chiamato a casa): il modo in cui gli Amish si riferiscono all'evento della morte.

La sceneggiatura originale era incentrata principalmente su Rachel, ma il regista Peter Weir chiese esplicitamente agli sceneggiatori William Kelley e Earl W. Wallace di riscriverlo affinché il nodo centrale fosse il confronto tra pacifismo e violenza, visto attraverso gli occhi di John Book.

Per prepararsi al meglio per il suo ruolo, Kelly McGillis visse con una vedova Amish e i suoi sette figli prima che iniziassero le riprese.

Dal momento che la comunità degli Amish rifiutò di apparire nel film, molte scene sono state recitate dalla comunità dei mennoniti. Nella versione in lingua originale gli Amish dialogano tra loro in un tedesco, anche se non si tratta del particolare tipo di dialetto germanico paralto effettivamente dagli Amish della Pennsylvania, che compare solo in poche battute.

Witness - Il testimone è stato il film d'apertura del Festival di Cannes del 1985.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Per il suo primo film hollywoodiano, Weir sceglie uno spunto poliziesco per mostrare lo scontro tra due culture, e sa trasformare un intreccio più che tradizionale in racconto appassionante. Ottima la scelta degli interpreti: Ford si conferma un attore maturo, mentre Kelly McGillis si impone con dolcezza.

Commenti (11) vedi tutti

  • Bello 7

    commento di eros7378
  • Ottimo thriller 'alternativo' diretto dall'australiano Peter Weir qui al suo primo lavoro hollywoodiano.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • La suspence è poca, ma comunque è un film che ho visto volentieri per la simpatia del bambino, e per l'ambientazione.

    commento di wang yu
  • Buon thriller che mischia suspense e avventura.

    commento di IGLI
  • Ancora un contrasto/confronto fra due mondi diversi, due modi di vivere agli opposti. Un thriller molto bello come anche la fotografia e l'ambientazione amish. Ottimo il cast.

    commento di SaintlySinner
  • Un discreto poliziesco che sfocia nel sentimentale e nel confronto/scontro tra culture. Peccato per il ritmo troppo lento e la mancanza di tensione in alcune scene. Bravo Harrison Ford ma il regista Peter Weir ha fatto decisamente cose migliori.

    commento di ultrapaz
  • commento di Dalton
  • io sarei rimasto lì ! comunque buon film, triller atipico che gioca sulla differenza dei due mondi. mettendo in luce pregi e difetti del nostro e del loro.

    commento di sir
  • Weir non sbaglia un colpo. Un thriller dal ritmo incalzante, ambientato in una comunità Amish.

    commento di stalker63
  • voto 7

    commento di alice89
  • BELLISSIMO THRILLER DRMMTICO DI WEIR (GRAN REGISTA).FORD E' AL MASSIMO E LA MCGILLIS NON AVREBBE PIU' RECITATO COSI'.AL CARDIOPALMA.

    commento di superficie 213
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

Weir fa sentire la sua mano e, che piaccia o meno, il suo stile determina l'impronta più forte del film. La trama tutto sommato non è particolarmente originale ed il finale prevedibile ma è nella potenza delle immagini che il regista ripone la sua arma più efficace. E' un thriller atipico in cui l'azione è relegata a pochi fotogrammi e si ha piuttosto l'impressione che Weir utilizzi... leggi tutto

20 recensioni positive

Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

Sarà pure possibile che Peter Weir stia antipatico, nonostante quel suo mezzo capolavoro che è The Truman Show e quell’altra sua piccola notevole opera che è Un anno vissuto pericolosamente. Da Picnic ad Hanging Rock in giù, il suo sguardo un po’ hindie, un po’ New Age, un po’ invecchiato figlio dei fiori, si barcamena fra storielle bislacche... leggi tutto

1 recensioni negative

Trasmesso il 7 ottobre 2017 su Paramount Channel
Trasmesso il 2 ottobre 2017 su Paramount Channel
Trasmesso il 4 luglio 2017 su Paramount Channel
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
Trasmesso l'11 giugno 2017 su Paramount Channel
Trasmesso il 6 giugno 2017 su Paramount Channel
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 17 marzo 2017 su Rsi La2
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 1 settembre 2016 in Dvd a 7,99€
Acquista

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
8 stelle

Il film che valse a Harrison Ford la sua prima (e finora unica) nomination all'Oscar è un thriller molto sui generis diretto dall'Australiano Peter Weir, impegnato qui nella sua prima produzione hollywoodiana dopo il successo di critica di “Gli anni spezzati” e “Un anno vissuto pericolosamente”. Introducevo questo “Witness” come 'sui generis' in...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Il meglio del 2015
2015

Comunità

supadany di supadany

Viviamo in una realtà che vuole omologare tutto e tutti, ci dicono che è la globalizzazione ma in fondo, per quanto mi compete, penso che il futuro dipenda sempre da noi, anzi sicuramente dipende sempre...

leggi tutto
Playlist
Disponibile dal 15 luglio 2015 in Dvd a 7,99€
Acquista
Il meglio del 2014
2014

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

Sarà pure possibile che Peter Weir stia antipatico, nonostante quel suo mezzo capolavoro che è The Truman Show e quell’altra sua piccola notevole opera che è Un anno vissuto pericolosamente. Da Picnic ad Hanging Rock in giù, il suo sguardo un po’ hindie, un po’ New Age, un po’ invecchiato figlio dei fiori, si barcamena fra storielle bislacche...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

champagne1 di champagne1
8 stelle

Samuel Lapp, un bambino appartenente ad una comunità Amish, mentre si trova in transito con sua madre alla stazione di Philadelphia, assite involontariamente ad un omicidio.  Come solo testimone oculare, egli viene posto, assieme alla madre, sotto protezione della polizia locale. Quando Samuel però riconosce il volto dell'omicida in tenente della Narcotici,  anche l'uomo di legge...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

Weir fa sentire la sua mano e, che piaccia o meno, il suo stile determina l'impronta più forte del film. La trama tutto sommato non è particolarmente originale ed il finale prevedibile ma è nella potenza delle immagini che il regista ripone la sua arma più efficace. E' un thriller atipico in cui l'azione è relegata a pochi fotogrammi e si ha piuttosto l'impressione che Weir utilizzi...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Esordio americano per l’australiano Peter Weir, che parte da uno spunto interessante, ma nemmeno particolarmente innovativo, per poi smarcarsi nella prosecuzione grazie ad un’ambientazione efficace ed alla raffigurazione del confronto tra due concezioni di vita diametralmente opposte. Tutto parte in seguito ad un efferato omicidio a cui assiste un ragazzino, un detective (un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2009
2009

vecchie glorie...

picius di picius

Vecchie glorie quasi tutti,  cerco di non perderli mai quando passano in tv.   Ma perche' non mi piacciono altrettanto, i film recenti?? E' un brutto segno, credo... Li ho messi a caso, non in ordine di...

leggi tutto
Playlist

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Regista che sa indagare nelle pieghe interiori delle inquietudini dell’animo umano, Peter Weir è uno dei rari cineasti che riesce a dimostrare adeguatezza nei generi più disparati. Non fa eccezione questo solidissimo thriller che può vantare tre caratteristiche particolari: l’originale ambientazione che fa da sfondo a metà film (esplorazione di un mondo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2008
2008
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Winkler di Winkler
8 stelle

Un film bellissimo. Weir ha per le mani una storia davvero bella e la costruisce molto bene. Harrison Ford, bravo e simpatico, è all'apice della sua carriera (con Frantic, questa è una delle sue migliori interpretazioni). Ottima la sceneggiatura (ad esempio, il dialogo tra il nonno e bambino davanti alla pistola); avvincenti le scene d'azione, mai a scapito della profondità del racconto;...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005

IL WEIR PREFERITO

Letizia di Letizia

"In realtà però odio le sceneggiature, anche Stanley Kubrick le odiava, è come se dissanguasse lo scrittore, allora io adotto un altro sistema; uso un registratore e vado in giro utilizzandolo come fosse una...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

HARRISON FORD: ASCESA E...

BobtheHeat di BobtheHeat

Anni di gavetta e poi il trionfo con Guerre Stellari. Poi negli anni '80 diventa l'attore Hollywoodiano piu' richiesto e pagato. Curiosamente non ha mai amato Blade Runner... ognuno ha le sue opinioni...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Anno per anno - 1985

lori84 di lori84

I migliori film che ho visto datati 1985. La playlist è soggetta a cambiamenti nel caso veda altri film che meritino di entrare nella TOP 7.

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1986
1986
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito