Trama

Jona Oberski ha quattro anni e vive ad Amsterdam con i genitori quando, dopo l'occupazione della città da parte dei tedeschi, la sua famiglia finisce nel campo di Bergen-Belsen. Qui Jona passerà tutta la guerra, in una baracca separata dai suoi genitori e costretto a crescere subendo angherie e violenze, e non solo dai suoi carcerieri. Dopo la morte del padre nel lager e quella della madre in un ospedale sovietico, Jona viene affidato dapprima alle cure di una ragazza e infine adottato da una matura coppia di Amsterdam. Il film è tratto dal libro autobiografico dello stesso Oberski, Anni d'infanzia e vi si attiene fedelmente. Faenza ha il pregio di mantenersi su un tono di asciutto realismo che non esclude la partecipazione emotiva. Non è tanto l'ennesimo film sull'Olocausto quanto la storia di una seconda nascita, come trapela dal titolo biblico, raccontata attraverso il punto di vista del bambino. Vibrante commento musicale di Ennio Morricone.

Commenti (1) vedi tutti

  • VOTO : 6++ Discreto prodotto, che comunque non è riuscito ad emozionarmi fino in fondo come è capitato per altri film sull'argomento.

    commento di supadany
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ViolettaBeauregarde di ViolettaBeauregarde
8 stelle

Se si guarda il film con l'occhio critico di chi già suppone cosa gli riserverà la pellicola, lo troverà brutto, inconsistente e già visto. Non siamo davanti ad una pellicola eccezionale ma stiamo guardando l'angoscia e l'orrore visti con gli occhi di un bambino: il pregio del film sta proprio nel vedere il tutto con lo sguardo disincantato ed infantile di Jonah che racconta l'intera... leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Jona Oberski è un fisico nucleare olandese che ha raccontato la sua infanzia nel campo di concentramento di Bergen-Belsen nel romanzo Anni d'infanzia. Un bambino nei lager; il regista Faenza prende spunto da tale testo autobiografico e, con l'aiuto di Hugh Fleetwood, Joelle Mnouckine e Filippo Ottoni, scrive la sceneggiatura di questo Jona che visse nella balena, titolo dal riferimento... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Il meglio del 2016
2016

HEIL HITLER ? NO GRAZIE !

pippus di pippus

Carissimi coutenti, mi sento in dovere di ringraziarvi tutti per l’inaspettata adesione a quella che normalmente si dovrebbe definire recensione ma che, nel caso specifico, sarebbe più opportuno ritenere...

leggi tutto

Recensione

wang yu di wang yu
9 stelle

Roberto Faenza confeziona un opera importante sulla tenacia dell'amore. Asciutto e intenso, riesce sempre a coinvolgere a volte a commuovere , specie là, dove è l'occhio del bambino che, guardando e ricordando, rappresenta, in modo del tutto soggettivo, quegli orrori quotidiani cui ha assistito.   il film riassume  ciò che il bambino ha passato e vissuto nei...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2014
2014
Disponibile dal 4 novembre 2014 in Dvd a 12,99€
Acquista
Il meglio del 2013
2013

Recensione

ViolettaBeauregarde di ViolettaBeauregarde
8 stelle

Se si guarda il film con l'occhio critico di chi già suppone cosa gli riserverà la pellicola, lo troverà brutto, inconsistente e già visto. Non siamo davanti ad una pellicola eccezionale ma stiamo guardando l'angoscia e l'orrore visti con gli occhi di un bambino: il pregio del film sta proprio nel vedere il tutto con lo sguardo disincantato ed infantile di Jonah che racconta l'intera...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Jona Oberski è un fisico nucleare olandese che ha raccontato la sua infanzia nel campo di concentramento di Bergen-Belsen nel romanzo Anni d'infanzia. Un bambino nei lager; il regista Faenza prende spunto da tale testo autobiografico e, con l'aiuto di Hugh Fleetwood, Joelle Mnouckine e Filippo Ottoni, scrive la sceneggiatura di questo Jona che visse nella balena, titolo dal riferimento...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2010
2010

Tempo di guerra

Kappabi2010 di Kappabi2010

Una playlist dedicata ai film ambientati durante una guerra. Sia la prima guerra mondiale, la seconda o quella del Vietnam. Sono film che, nonostante tutto, dimostrando gli orrori della guerra, sulle cose ma anche...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Forse il miglior film di Faenza dopo Escalation, tratto dal libro di Jona Oberski. Faenza dovrebbe stare lontano dalla letteratura, e questa è una eccezione che conferma la regola. Qui ha saputo mediare bene, grazie anche ad un'ottima sceneggiatura con Ottoni ed altri. Non è la solita storia dell'olocausto, ma si riesce a mantenere nella psicologia del bambino che vive questo orrore con il...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2002
2002

Lo sguardo dei bambini

na di na

Non film per bambini né film sui bambini, ma film dalla parte dei bambini. Perché in certi film la logica dell'infanzia riesce a superare quella dell'età adulta e allora il mondo cambia e riusciamo a vederlo con...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito