Deviazione per l'inferno

Trama

Un viaggio in autostop verso Los Angeles si trasforma in un inferno (con due cadaveri). Agghiacciante film dalle atmosfere kafkiane, in cui a partire da un inizio casuale (l'uomo a cui il protagonista dà un passaggio muore in macchina) si scatena una serie implacabile di eventi. Narrato in flash-back dalla voce fuori campo del protagonista, uno dei capolavori assoluti del B-movie, che trasforma in punti di forza tutte le carenze economiche e produttive. Celebre il piano sequenza finale di sei minuti con il telefono che squilla.

Commenti (8) vedi tutti

  • Capolavoro che non diventerà mai un classico. Tutto (nulla) è affidato al caso.

    commento di satura
  • Capolavoro e basta! Non c'entra con il fatto che sia catalogato come B-Movie. Atmosfere perfette, flashback folgorante. Incredibile come in 65' di film si dipani una storia che appaga completamente come se fosse durata 2 ore!

    commento di rascaluca
  • Un susseguirsi di colpi di scena quasi demenziali; dialoghi "tarantiniani" ante-litteram ed una morale (relativamente) amara: il sogno americano stritola i suoi stessi arrampicatori sociali. Minuto, ma originale.

    commento di Dalton
  • Ben recitato, film corto ma compatto. Peccato finisca frettolosamente, lascia un po' in sospeso lo spettatore. Merita una visione.

    commento di Pitter
  • Triste e in un certo senso agghiacciante film che, pur non essendo lungo, nella prima parte è un susseguirsi ininterrotto di colpi di scena con la tensione che resta sempre altissima. Voto 8

    commento di jeffwine
  • Sorprendente come Ulmer e gli attori abbiano fatto un gioiello di film con una sceneggiatura del genere. In mano ai registi hollywoodiani di oggi sarebbe un film comico! Voto 9/10

    commento di sokurov
  • Bello. Più noir di così non si può. Poco più di un 'ora per dipingere un'opera che potrebbe essere quasi un episodio di 'Ai confini della Realtà'.

    commento di gianbers
  • Un film bellissimo che riesce a condensare in un'ora una storia assurda e indimenticabile. Dalla narrazione in flashback al turning point alla circolarità, c'è già (quasi) tutto in questo gioiello da riscoprire. Tutti dovrebbero vedere Detour.

    commento di silent bob
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

In una classifica dei migliori Noir della Storia del cinema non dovrebbe mancare tra i primi dieci "Detour" di Edgar Ulmer, maestro del film a basso costo. Il fatalismo tipico del genere si fa vera poesia in una visione sconsolata del destino dell'Uomo, imprigionato in una esistenza dominata dal Caso che anticipa di parecchi decenni anche la tematica preferita del grande regista polacco... leggi tutto

19 recensioni positive

Recensioni
Il meglio del 2016
2016

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

In una classifica dei migliori Noir della Storia del cinema non dovrebbe mancare tra i primi dieci "Detour" di Edgar Ulmer, maestro del film a basso costo. Il fatalismo tipico del genere si fa vera poesia in una visione sconsolata del destino dell'Uomo, imprigionato in una esistenza dominata dal Caso che anticipa di parecchi decenni anche la tematica preferita del grande regista polacco...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

ezio di ezio
8 stelle

Lo sconosciuto che gli ha dato un passaggio in macchina muore improvvisamente ,ma Roberts (Neal) per paura della polizia nasconde il cadavere e poi da un passaggio in auto a una donna (Savage) che lo smaschera e lo ricatta.DETOUR utilizza gli schemi del noir per innovarli profondamente e rovesciarne la logica narrativa.Strutturato come un lungo flashback e raccontato con un monologo il film e'...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2011
2011

Detour Cinematografici

Cafe Jonquille di Cafe Jonquille

Scappare da situazioni, persone, luoghi, per poi ritrovarsi ad avere a che fare nuovamente e per sempre con le stesse persone, luoghi e situazioni, magari altre, ma identiche: questo è il Detour che a livello...

leggi tutto

Recensione

Cafe Jonquille di Cafe Jonquille
10 stelle

Scappare da situazioni, persone, luoghi, per poi ritrovarsi ad avere a che fare nuovamente e per sempre con le stesse persone, luoghi e situazioni, magari altre, ma identiche. Lo sguardo che il cliente-protagonista ha nel bar ad inizio film è lo sguardo rassegnato di  chi ancora viva d’illusione men- tre tenta di liberarsene, mentre  continua il suo Detour… ...

leggi tutto
Difesa di uno stile
fixer di fixer

Difesa di uno stile

Difesa ed illustrazione di uno stile A volte capita di rivedere un vecchio film  americano in bianco e nero degli anni ’40.  Le reti... segue

Post
Il meglio del 2010
2010

Recensione

emmepi8 di emmepi8
10 stelle

  Un vero capolavoro, quasi nascosto dal tempo e dalla critica e non sappiamo davvero perché, eppure Scorsese e Lynch lo hanno rivalutato e non a caso, e basta vederlo per accorgersi che miracolo di film possa essere. Una storia costruita in un'aria afosa kafkiana, che porta vanti un discorso personalmente noir, che appassiona che il finale, volutamente, non risolve: Un film che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

mmciak di mmciak
10 stelle

"Detour" diretto nel 1945  dal regista Tedesco Edgar G. Ulmer,è diventato ormai un Cult U.S.A e non solo perché era un prodotto semisconosciuto. La storia racconta di Al Roberts che si mette in viaggio verso la California per incontrare la fidanzata e allora si mette a fare l'autostop. Ha la fortuna che si ferma  un uomo  che si rende  disponibile a dagli un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Immersi in un bianco/nero cupo e metafisico, tuffatevi senza farvi troppe domande in questo incubo notturno declinato nei registri del noir. A metà tra beffarda burla e thriller esistenziale, il Detour di Ulmer potrebbe essere accostato ad altre opere (non solo cinematografiche), più che per la storia in sé per sé proprio per lo stile asciutto e il tono ermetico che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

chribio1 di chribio1
9 stelle

sorpresa!film intelligente,ben recitato,anche se vecchiotto,e' bello vederlo,dura poco ahime',purtroppo unica pecca quella che ,a mio avviso, il finale e' un'po stupido,pensavo a qualche altra sorpresa ,invece..!

leggi tutto
Il meglio del 2004
2004

Piange il telefono

consolefirmin di consolefirmin

Una volta esisteva il cinema dei "telefoni bianchi". Ora, dentro e fuori dallo schermo, siamo indubbiamente nell'era dei telefonini. Quando squilla in sala sono brividi di raccapriccio (o di imbarazzo, se è il tuo)....

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

questo film ha solo due difetti, che non intaccano la sostanza: eccesso di monologo interiore e ritmo a tratti un po' lasco. Per il resto e' incredibile come decenni prima di Lynch, ci fu qualcuno che penso' al cosiddetto "cinema puro". Il caso, il destino, la perdita d'identita'...l'essenza del NOIR doveva per forza passare per un capolavoro come Detour, sul quale si potrebbero scrivere...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Le delusioni fanno male

luca826 di luca826

Sono dei buoni film, ma leggendo le critiche molto positive, ti aspetti qualche cosa di grande, e invece... Forse mi sbaglierò, errori di presunzione, difficolta del gidizio, ma la delusione in questi casi è...

leggi tutto
Il meglio del 2002
2002

I miei amatissimi film noir (III)

woody di woody

Il mio genere prediletto. Ombre e luci, dark lady e detective solitari, atmosfere da sogno e da incubo, violenza e mistero, duri e deboli, insomma tutto quanto rende questi film indimenticabili e fascinosissimi ai...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito