Espandi menu

Batman

Regia di Tim Burton vedi scheda film

Recensioni

L'autore

scandoniano

scandoniano

Iscritto dal 27 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 73
  • Post 18
  • Recensioni 1430
  • Playlist 32
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Batman

di scandoniano
6 stelle

Ovunque ci sia una cittadina o un paese frutto di fantasia, senza i canoni della verosimiglianza con la realtà insomma, lì c'è un potenziale capolavoro di Tim Burton. la Gotham city che questi ha messo su (come d'altronde la Sleepy Hollow o il pianeta delle scimmie) è una meravigliosa metropoli al tempo stesso gotica e postmoderna, con i canoni estetici tipici del regista sufficientemente delineati.
Burton è sempre abile a trasformare un luogo "fantastico" in un fantastico luogo: qui la bellezza degli esterni è il plusvalore di una pellicola che per la verità non è eccessivamente avvincente, un po troppo lenta, né carne né pesce (nascondendo sotto metafore culinarie l'action movie/fantasy e la commedia). La megaproduzione che ha eretto i pilastri di questo BATMAN, non ha però tarpato le ali gotiche di Burton, con una scenografia, qualche taglio della mdp e una certa filosofia della sceneggiatura tipicamennte ed inimitabilmente sue.
La sceneggiatura premia la visione trasversale di Burton, solitamente interessato ai cosiddetti "diversi": qui infatti più che Batman, è Joker il protagonista, colpa della suddetta visione burtoniana, ma anche della bravura dell'antagonista: Michael Keaton (non esattamente un mio idolo, ma palesemente sotto tono) scompare davanti all'interpretazione di un Jack Nicholson in stato di grazia. "JOKER", ops! "BATMAN", è perciò un film tendenzialmente burtoniano, col diverso (joker) che ruba la scena al protagonista (non certo più convenzionale, ma certamente con qualche felicità in più: l'amore per la fotoreporter, i soldi, una salute a prova di proiettile).
Ebbene la differenza non sta soltanto nella differente bravura dei 2 attori bensì nell'impostazione della pellicola, nel taglio che originariamente si intende dare alla stessa: Nicholson ha più visibiltà ma soprattutto un parco battute memorabili: "Questa città ha bisogno di un clistere!" è solo una delle straordinarie pillole di saggezza comica di Joker. nel complesso un film riuscito a metà con una concezione della sceneggiatura opinabile, al pari dell'happy end (che smitizza la proverbiale vita da solitario di Bruce Wayne). si salvano scenografia e musiche del solito grandissimo Elfman.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati