Trama

Elizabeth Sloane, stratega politica senza scrupoli e di grande successo, si ritrova contro lo spietato mondo dei lobbisti di Washington mentre si discute sul controllo delle armi. La nuova proposta di legge, che richiede controlli più rigorosi sul possesso delle armi, sta guadagnando terreno al Congresso e Sloane manifesta le sue idee, mettendosi contro gran parte dei suoi avversari politici. Spinta dal desiderio di vincere a tutti i costi, finirà con il mettere a rischio la sua carriera e le persone a lei vicine.

Approfondimento

MISS SLOANE: NEL MONDO DEI LOBBISTI

Diretto da John Madden e sceneggiato da Jonathan Perera, Miss Sloane racconta la storia di una spietata lobbista che, sull'orlo di un crollo personale e professionale, si spinge oltre ogni limite legale ed etico per garantire il passaggio di una controversa legge, rivelando cosa si nasconda dietro i giochi di Capitol Hill. Brillante, sicura di sé e del tutto priva di scrupoli, Elizabeth Sloane è una delle più potenti figure che operano dietro le quinte a Washington. Asso della società di lobbying diretta da George Dupont, la signorina Sloane si adopera per soddisfare a pieno i suoi clienti, anche se ciò spesso comporta il superamento di ogni regola lecita. Quando però il potente capo la convoca per aiutarlo a convincere le donne a opporsi a una legge che imporrà nuove norme sulla vendita da fuoco, Elizabeth rifiuta l'incarico e decide di passare dall'altro lato della barricata, unendosi a uno studio che rappresenta invece i sostenitori della legge. Accanto al nuovo capo Rodolfo Schmidt e a un gruppo di giovani alle prime armi,  Elizabeth elabora nuovi schemi e manovre per ottenere una splendida vittoria ma il suo zelo minaccia di distruggere sia la sua carriera sia coloro di cui si preoccupa di più. Compromessa, vulnerabile e sotto inchiesta da parte del Senato, la signorina Sloane è chiamata a confrontarsi con qualcosa che non aveva mai previsto.

Con la direzione della fotografia di Sebastian Blenkov, le scenografie di Matthew Davies, i costumi di Georgina Yarhi e le musiche composte da Max Richter, Miss Sloane con le vicende di una lobbista ossessionata dalla vittoria si addentra in un settore il cui operato è avvolto dal mistero, come sottolinea il regista: "Pur conoscendo a grandi linee quali sia il lavoro di un lobbista, non avevo idea di cosa facesse nel dettaglio. Come me, immagino che anche tanta altra gente non sappia in cosa consista tale mestiere. La sceneggiatura di Miss Sloane era molto intelligente, inaspettata e soddisfacente: ci porta infatti in un universo dove tutto è strategia grazie a dei personaggi che in maniera ironica fanno il punto sull'operato. I lobbisti di professione, professionisti della comunicazione, con le loro scelte influenzano le decisioni che vengono prese ai piani alti in tutto il mondo, anche nelle stanze dei potenti legislatori d'America. Misterioso, segreto e incredibilmente potente, il termine lobbista ha persino un'origine poco chiara, anche se alcuni sostengono che sia stato coniato dal presidente Ulysses S. Grant per riferirsi ai rappresentati di interessi particolari che erano in attesa di attaccare bottone con lui nella hall del Willard Hotel".

Dramma politico e thriller imprevedibile, Miss Sloane è al tempo stesso disanima di un meccanismo poco noto e studio di un personaggio tanto straordinario quanto ossessivo, caratterizzato da intelligenza e abilità nel lavoro. Curiosa è la genesi della sceneggiatura: a dare il la per lo script è stata una notizia alla BBC News che ha catturato l'attenzione di Perera, avvocato formatosi nel Regno Unito che ha scelto di vivere in Corea del Sud per insegnare inglese in una scuola elementare. "Nel servizio di parlava di un uomo di nome Jack Abramoff, un lobbista mandato in carcere per un illecito commesso. Conoscevo troppo poco del settore del lobbying ma sin da subito ho capito che poteva fare da base per una storia da film. Del resto, i lobbisti con la loro influenza e le loro intermediazioni tengono in scacco tutto ciò che avviene nelle stanze del potere come a Washington come nel resto del mondo", ricorda lo sceneggiatore.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Miss Sloane è John Madden, regista inglese di cinema, teatro, televisione e radio. Nato a Portsmouth, ha studiato al Clifton College di Bristol e ha iniziato la sua carriera cinematografica nel 1993 con la regia dell'indipendente Ethan Frome, dopo aver lavorato per la televisione inglese. La sua opera... Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • La celebrazione della donna in carriera e con le palle, in un film soffocante costruito su una storia prolissa e verbosa che vede coinvolto un cast di un certo livello che si impegna il minimo sindacale nell'affrontare personaggi piuttosto piatti e prevedibili. Splendida la Chastain odiosa, meglio certo di quando si pente e si duole.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
4 stelle

La tenace, irriducibile, affasciante e fulva Elizabeth Sloane è la quintessenza della "donna con le palle": il suo non è proprio un lavoro manageriale come gli altri, ma più di questi ultimi necessita di scaltrezza, determinazione, e capacità di indurre gli altri a passare dalla sua parte. Elizabeth è una lobbista, e si batte tenacemente, visto quanto... leggi tutto

1 recensioni negative

Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
locandina
Foto

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

La tenace, irriducibile, affasciante e fulva Elizabeth Sloane è la quintessenza della "donna con le palle": il suo non è proprio un lavoro manageriale come gli altri, ma più di questi ultimi necessita di scaltrezza, determinazione, e capacità di indurre gli altri a passare dalla sua parte. Elizabeth è una lobbista, e si batte tenacemente, visto quanto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito