Il bandito della Casbah

Regia di Julien Duvivier

Con Jean Gabin, Lucas Gridoux, Mireille Balin, Line Noro Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Pépé (Jean), parigino rifugiatosi nella Casbah di Algeri, è a capo di una banda di fuorilegge. Inutili sono tutti i tentativi di stanarlo dal quartiere dove egli si sente al sicuro. Quando l'uomo conosce la bella Gaby (Balin), spera di poterla seguire in Francia e rifarsi una vita. Ma viene catturato e, alla partenza della nave su cui si è imbarcata la donna, Pépé si suicida. Un grande impasto di "mélo" e di "noir" che valse a Jean Gabin la consacrazione definitiva. Alcune sequenze (la pianola, tutto il finale al porto) sono entrate nella storia del cinema.

Commenti (3) vedi tutti

  • Storia di banditi, di amori e tradimenti nella casbah di Algeri. Pittoresco e con qualche eccesso melodrammatico mal padroneggiato ma divertente e ben interpretato.

    commento di michel
  • Voto 8. [09.09.2012]

    commento di PP
  • Una delle prime e più affascinanti figure di "cattivo" della storia del cinema. Melodrammatico gangster-movie francese, in cui Duvivier ci fa addentrare in un vischioso dedalo urbano, nel quale torneremo solo dopo 30 anni ne LA BATTAGLIA DI ALGERI

    commento di Dalton
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

munnyedwards di munnyedwards
9 stelle

  La Casbah (Qasba) è come un gigantesco castello medievale che domina la città di Algeri e guarda con malinconica rassegnazione il mare sottostante, non ci sono fossati e ponti levatoi, né porte o sentinelle ad impedire l’accesso al labirintico e umanamente variegato universo multiculturale. La compattezza di questa cittadina indipendente garantisce la... leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

orsoaudace di orsoaudace
5 stelle

Capolavoro?! Delusione totale. Può darsi che all'epoca abbia affascinato per la sua ambientazione, ma visto oggi (per la prima volta) di bello non ha proprio niente, compresa la casbah, decisamente brutta nella sua rappresentazione. Jean Gabin lo preferisco di gran lunga quando fa Maigret, qui è in una storia dalle modalità sconcertanti e finisce in un modo assurdo. Non si... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensione

munnyedwards di munnyedwards
9 stelle

  La Casbah (Qasba) è come un gigantesco castello medievale che domina la città di Algeri e guarda con malinconica rassegnazione il mare sottostante, non ci sono fossati e ponti levatoi, né porte o sentinelle ad impedire l’accesso al labirintico e umanamente variegato universo multiculturale. La compattezza di questa cittadina indipendente garantisce la...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

jonas di jonas
7 stelle

La casbah di Algeri, con le viuzze contorte e i passaggi sopra i tetti, è il regno e al tempo stesso la prigione di Pépé le Moko: lì dentro è il padrone assoluto, ma se prova a uscire la polizia lo aspetta al varco. Drammone popolare composto da ingredienti elementari, che oggi appare un po’ ingenuo; oltretutto lo spettatore italiano non può fare...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2010
2010

Io, Jean Gabin

Il libro inedito, pubblicato quest'anno, di Goliarda Sapienza mi ha aperto un nuovo orizzonte: prima per me Jean Gabin era solo un attore di film o molto vecchi o molto vecchio lui. Ma la Sapienza con la sua nota...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2009
2009

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Un film culto di Duvivier che aveva scoperto da tempo Gabin e qui trovò il  personaggio calzante e che lo avrebbe definitivamente messo alla statura di grande divo e attore, di cui ancora oggi sentiamo il clamore. Un film che vederlo oggi ha molto del tempo passato, anche se ci sono scene che lo fanno rimanere nell’immaginario, ma la cosa più importante è...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Polar 1936-1992

joseba di joseba

Le pietre miliari nella storia del genere dagli anni '30 agli anni '90. Un polar per decennio: "Pépé le Moko" (1936) di Julien Duvivier, "Quai des orfèvres" (1947) di Henri-Georges Clouzot, "Grisbi" (1954) di...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

joseba di joseba
10 stelle

E' l'unico "noir puro" (intreccio criminale + dinamiche poliziesche + caratterizzazione dell'antieroe marginale) della stagione del Realismo Poetico. La regia di Duvivier (spesso tacciato di abile tecnicismo innamorato dei suoi effetti) è semplicemente strepitosa: generosa ma non barocca, esotica ma non accattivante, dinamica ma non caotica. Gabin monumentale: la sua pacatezza noncurante che...

leggi tutto
Il meglio del 2006
2006

Il Bandito di Film Tv

redpliskin di redpliskin

Finalmente, ora siamo tutti più sicuri!!! Tal Beverley Mantle è stato posto al Bando! Ora anche le nostre sorelline, o figliolette, potranno aggirarsi per questo sito senza essere aggredite dal feroce Bandito...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito