Trama

Nel 1906, durante una spedizione in Amazzonia, l'esploratore Percy Fawcett ritrova qualcosa che instilla in lui l'idea di un'antica civiltà perduta. Mentre la comunità scientifica inglese mostra perplessità sulla sua convinzione, Percy con il sostegno della moglie Nina parte per un secondo viaggio, destinato a risolversi nel nulla. Solo anni dopo, su spinta del figlio maggiore Jack, si dedicherà a una terza spedizione nella giungla.

Approfondimento

CIVILTÀ PERDUTA: UNA STORIA INCREDIBILE MA VERA

Diretto e sceneggiato da James Gray, Civiltà perduta si basa sul romanzo Z - La città perduta di David Grann e racconta l'incredibile ma vera storia dell'esploratore britannico Percy Fawcett, che nel 1906 viaggia in Amazzonia e scopre una civiltà molto avanzata fino a quel momento sconosciuta. Durante i due anni di spedizione per conto della Royal Geographical Society, Fawcett e il suo aiutante Henry Costin si avventurano nei territori inesplorati della Bolivia e, con l'aiuto delle tribù locali, tracciano in percorso del mitico Rio Verde fino alla sua sorgente mozzafiato. Nel cuore della foresta pluviale, Fawcett rinviene dei frammenti di ceramica che, resistendo alle intemperie, sembrano offrirgli la prova di una città perduta. Al rientro in Inghilterra, Fawcett sostiene con convinzione l'esistenza di un'antica civiltà sudamericana a cui dà il nome di Z (la città perduta) ma viene messo in ridicolo dai membri della comunità scientifica, secondo cui le popolazioni indigene non sono altro che "selvaggi". Fawcett, inoltre, espone le sue avventure alla moglie Nina e al loro piccolo figlio, nato in sua assenza. Con l'aiuto e l'incoraggiamento della consorte, decide allora di sfidare lo scetticismo della comunità scientifica e organizza una seconda spedizione, a cui prende parte anche il ricco avventuriero James Murray.

Il nuovo viaggio pone la spedizione di fronte ai pericoli della natura, agli attacchi dei cannibali, a malattie e all'inevitabile diminuzione delle scorte alimentari. Sebbene scopra alcune criptiche raffigurazioni scolpite nella pietra, Fawcett è costretto a tornare indietro quando un ormai indebolito Murray sabota la missione. Ritornando a casa alla vigilia della Prima guerra mondiale e sentendosi un estraneo anche in famiglia, Fawcett si dirige verso la Francia per condurre una brigata di artiglieria nella brutale guerra delle trincee. Anni dopo, viene costretto dall'amareggiato figlio Jack a rompere il suo pensionamento anticipato e a partire nuovamente per l'Amazzonia per quello che sarà il suo ultimo viaggio sulle tracce di Z. Oltre 40 milioni di lettori di quotidiani seguono le loro avventure, che si concludono con la loro misteriosa scomparsa nel 1925.

Con la direzione della fotografia di Darius Khondji, le scenografie di Jean-Vincent Puzos, i costumi di Sonia Grande e le musiche composte da Christopher Spelman, Civiltà perduta è un'epica storia di coraggio e ossessione, elementi tipici di individui che, grazie al loro spirito esplorativo, sono spinti ad agguantare grandi traguardi a qualsiasi costo.

Leggi tuttoLeggi meno

Curiosità

LE TAPPE PRINCIPALI DELLA STORIA DEI FAWCETT

1905: Il maggiore Percy Fawcett, di stanza a Cork in Irlanda con la moglie Nina e il figlioletto Jack, forma i soldati dell'esercito britannico.

Marzo 1906: A Londra, la Royal Geographical Society chiede a Fawcett di mappare il territorio della foresta pluviale in Brasile e Bolivia.

Luglio 1906: Partendo dalla Bolivia, Fawcett e l'aiutante Henry Costin tracciano il percorso del fiume Rio Verde fino alla sua sorgente.

1908: Fawcett rientra in Inghilterra e manifesta la sua convinzione sull'esistenza di una civiltà sudamericana perduta.

Maggio 1912: Fawcett guida la sua seconda spedizione nella foresta amazzonica con henry Costin e James Murray alla ricerca della città perduta di Z.

28 giugno 1914: L'arciduca Francesco Ferdinando viene assassinato, segnando l'inizio della I guerra mondiale e costringendo Fawcett a rientrare in patria.

28 settembre 1916: Guidando le truppe contro i tedeschi, Fawcett rimane ferito. Al suo ritorno a casa, viene promosso al grado di tenente colonnello.

1923: Un giornalista intervista Fawcett sui suoi programmi futuri e sulle sue spedizioni.

Aprile 1925: Alla ricerca della città perduta di Z, Fawcett è in viaggio con il figlio Zack nella foresta amazzonica quando scrive la sua ultima lettera a casa prima di sparire misteriosamente.

1954: Nina Fawcett muore.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Civiltà perduta è James Gray. Regista e sceneggiatore statunitense, Gray esordisce nel 1994 a soli 25 anni con il noir Little Odessa, che alla Mostra del Cinema di Venezia rimedia il Leone d'Argento e la Coppa Volpi per la migliore attrice (Vanessa Redgrave). Sei anni dopo, porta a Cannes The Yards ma... Vedi tutto

Commenti (5) vedi tutti

  • Cinema d'avventura antispettacolare e di impostazione decisamente classica, questa biografia romanzata di un misconosciuto esploratore britannico d'inizio secolo, si mantiene lontana dalle tentazioni agiografiche del best seller da cui è tratto e punta all'epica minimalista di una età dell'oro di un romanticismo scientifico ormai al tramonto.

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Bel film, di impostazione fin troppo classica. Bravi gli attori, ma anche loro caratterizzati da una interpretazione lineare, senza particolari slanci. Belle le scene, mai troppo insistite, mai alla ricerca dello spettacolare a tutti i costi o del fascino della giungla misteriosa a tutti i costi. In alcune parti troppo lento.

    commento di Balde runner
  • Un bel film con un grande attore Charlie Hunnam.

    commento di jeffstrykerkris
  • L'elegia del viaggio e l'ambizione sono i 'cardini' su cui si basa l'intero film. Toni epici ma pecca di troppa 'misura'.

    leggi la recensione completa di starbook
  • Un viaggio uno e trino che diventa una ragione di vita, anzi di riscatto per un uomo ambizioso, intelligente, quindi curioso. Gray si getta con impeto dell'avventura pura ed epica con un film solenne, diretto con stile esemplare e la classe che da sempre gli riconosciamo.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
8 stelle

Per compiere grandi imprese occorrono qualità oltre la norma, incoscienza e la capacità di guardare al di là dei confini che delimitano la visione comune, usualmente circoscritta. Queste peculiarità appartengono al protagonista di Civiltà perduta così come al suo autore James Gray, rinomato interprete del noir (Little Odessa, The yards e I padroni... leggi tutto

9 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

maurizio73 di maurizio73
6 stelle

Iniziata con una spedizione cartografica al confine tra Bolivia e Brasile per conto della  Royal Geographical Society, l'avventura amazzonica del maggiore inglese Percy Fawcett si trasformerà presto nella ossessione di una vita dedicata alla ricerca di una leggendaria civiltà precolombiana nel bel mezzo della foresta pluviale. Diviso tra gli affetti familiari, le... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti

Recensione

emil di emil
9 stelle

L'esploratore britannico Percy Fawcett (Charlie Hunnam) è alla ricerca di Z, una antica città perduta in Amazzonia, culla della civiltà. Sarà pronto a sacrificare ogni cosa per trovarla. Tratto dal romanzo " The lost city of Z" di David Grann, il film ripercorre la storia vera di un uomo che spese la vita, il denaro e mise in secondo piano la famiglia per...

leggi tutto
Disponibile dal 25 ottobre 2017 in Dvd a 14,99€
Acquista

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
7 stelle

Che film strano! Oggi appare ancora più strano... perché non si è abituati ad un certo classicismo. Nessuna azione. Nessun momento memorabile. Nessun guizzo. Lento. Compassato. Solo il finale allucinante. Eppure rimane dentro. Bravi tutti gli attori. Gray ha girato un film d'altri tempi come non ne esistono più... Lo consiglio a pochi. 

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

maurizio73 di maurizio73
6 stelle

Iniziata con una spedizione cartografica al confine tra Bolivia e Brasile per conto della  Royal Geographical Society, l'avventura amazzonica del maggiore inglese Percy Fawcett si trasformerà presto nella ossessione di una vita dedicata alla ricerca di una leggendaria civiltà precolombiana nel bel mezzo della foresta pluviale. Diviso tra gli affetti familiari, le...

leggi tutto
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 29 voti
vedi tutti

Recensione

champagne1 di champagne1
7 stelle

Il maggiore Fawcett all'inizio del secolo scorso vive l'onta di una discendenza infelice (padre etilista) che gli preclude la carriera militare che meriterebbe alla luce delle sue capacità. Quando perciò l'Istituto National Geographic riceve l'incarico di inviare una commissione a fare da arbitro sui confini amazzonici fra Bolivia e Brasile e sceglie lui come capo-spedizione, si...

leggi tutto

Recensione

starbook di starbook
6 stelle

All'inizio del secolo scorso, l'esploratore britannico Percy Fawcett (l'attore Charlie Hanmann), per riscattare se stesso e l'onore della propria famiglia, si fa convincere ad intraprendere un viaggio nelle terre dell'attuale Bolivia, in foresta amazzonica, con lo scopo di completarne la mappatura. Con un coraggioso aiutante (l'attore Robert...

leggi tutto

Recensione

Zagarosh di Zagarosh
8 stelle

Il nuovo lavoro di James Gray comincia come un dramma in costume, vira poi sull’avventura e addirittura si concede una incursione nel war movie. Un prodotto apparentemente così convenzionale nella regia e nelle tematiche trattate, così vicino al cinema degli anni ’60, che in realtà si svolge nella maniera più inusuale possibile. Non sempre riesce a...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Malpaso di Malpaso
8 stelle

Ha il fascino del cinema d'altri tempi Civiltà perduta di James Gray; fuori da ogni logica produttiva propria della macchina hollywoodiana, l'autore confeziona un'opera esteticamente ineccepibile, con una regia schematica subordinata al piacere della pura narrazione, eccetto alcune sorprendenti svolte metafisiche/spirituali (vedasi il finale), restando comunque fedele alla...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 19 voti
vedi tutti

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Per compiere grandi imprese occorrono qualità oltre la norma, incoscienza e la capacità di guardare al di là dei confini che delimitano la visione comune, usualmente circoscritta. Queste peculiarità appartengono al protagonista di Civiltà perduta così come al suo autore James Gray, rinomato interprete del noir (Little Odessa, The yards e I padroni...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

In sala nel 2017

cinefox di cinefox

L'anno che verrà! Come di consueto propongo una lista di film interessanti in uscita nell'anno nuovo... quanti di questi valgono l'attesa o quantomeno il prezzo del biglietto?

leggi tutto
Venezia 2017....

Venezia 2017....

L'ottimo sito spagnolo di cinema, il magazine El Antepenultimo Mohicano, ha pubblicato un post dove ipotizza quali titoli possano partecipare alla prossima... segue

I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito