Espandi menu

Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali

Regia di Tim Burton vedi scheda film

Recensioni

L'autore

will kane

will kane

Iscritto dal 24 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 81
  • Post 6
  • Recensioni 4066
  • Playlist 23
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali

di will kane
6 stelle

"La casa per bambini speciali di Miss Peregrine" è un romanzo fantastico di un autore giovane, Ransom Riggs, che si rivela il primo di una (per ora) trilogia sull'incontro tra un ragazzo ed una comunità di bambini "speciali" che vive nel 1942, trascorrendo sempre lo stesso giorno, per motivi che si scoprono seguendo il racconto. Tim Burton ne ha girato l'adattamento per il cinema, e molti fans dell'autore di "Edward Mani di fornice", uno dei registi più innovativi e abili nel fondere cinema ricercato con esigenze del box-office aspettavano quest'opera nuova come il possibile rilancio dopo qualche anno un pò appannato, e qualche titolo meno felice. Diverse recensioni sono state severe, fin anche troppo, ma quando si abitua bene la gente, può rivelarsi un'arma a doppio taglio: infatti, ad essere onesti, rispetto allo standard di tanto cinema fantasy di oggi, "Miss Peregrine-La casa dei ragazzi speciali" è di un livello sia di allestimento, che di idee registiche, abbastanza buono ( la scena del bombardamento sotto la pioggia, per dirne una). E', semmai, un anomalo caso di adattamento da un romanzo: ad una prima parte che ricalca molto fedelmente la pagina scritta, ne segue la seconda metà alquanto mutata, con soluzioni diverse da quelle del libro, un climax finale assai distante da quello originario, e il personaggio che dà il titolo alla storia piuttosto sacrificato. Ci sono lungaggini che si potevano risparmiare, compensate da un omaggio cinefilo al pioniere degli effetti speciali Ray Harryhausen, con scheletri combattenti in un Luna Park, e la sensazione che, riguardo alla saga letteraria, Burton abbia voluto girare un lungometraggio autoconclusivo, e, soprattutto, non per bambini, date un paio di scene a forte componente orrorifica. Dipende da come gli introiti della pellicola gireranno, è chiaro, se ci saranno anche un capitolo secondo ed un terzo. Per quanto riguarda il cast, fascinosa, per quanto relegata fin troppo sullo sfondo Eva Green, mentre Samuel L. Jackson gigioneggia scatenato nei panni di un cattivo da cartoon. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati