Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    La vera storia di alcuni investitori geniali che, riconoscendo quanto folle fosse diventata la bolla immobiliare, seppero prevedere il collasso del mercato prima del crollo finanziario del 2008.

    Approfondimento

    LA GRANDE SCOMMESSA: COME FARE SOLDI CON LA CRISI

    Diretto da Adam McKay e sceneggiato dal regista con Charles Randolph, La grande scommessa si basa su un libro di Michael Lewis per raccontare la vera storia di come quattro outsider, nel vedere come grandi banche, mass media e autorità di regolamentazione, si rifiutino di ammettere l'imminente crollo dell'economia globale, hanno una grande idea. Il loro coraggioso investimento li porta fino al ventre oscuro della moderna industria bancaria, dove saranno chiamati a rimettere in discussione tutto e tutti.

    La storia ha inizio nel 2005 quando Michael Burry, eccentrico gestore di fondi e appassionato di heavy metal di San Jose, mentre studia migliaia di casi di mutui fa una scoperta sorprendente: i prodotti finanziari, aggravati da ipoteche sulle case, sono destinati ad andare incontro a un default negli anni successivi. Mentre i banchieri di Wall Street e le autorità di regolamentazione ignorano la bomba a orologeria, Burry inventa uno strumento finanziario, che sfrutta la crisi dei subprime, che crea disappunto tra gli investitori dei suoi fondi. Quando Jared Vennett, giovane banchiere di Wall Street, riconosce il peso dell'idea di Burry, tenta di convincere l'irascibile gestore di fondi Mark Baum a seguirne le orme. Inizialmente scettico, Baum con il suo team di giovani analisti si mette all'opera con indagini sul mercato immobiliare in Florida. Nel frattempo, Jamie Shipley e Charlie Geller, due manager sulla ventina, hanno difficoltà a reperire fondi e decidono di arruolare l'ex banchiere Ben Rickert con la speranza che li aiuti a vincere la loro scommessa contro Wall Street.

    Quando poi il mercato finanziario vive la sua impasse nel 2008, Burry, Vennett, Baum e Rickert, riusciranno a racimolare miliardi che cambieranno per sempre le loro esistenze mentre le istituzioni riterranno sconsiderati i loro comportamenti e milioni di americani perderanno case e risparmi.

    Con la direzione della fotografia di Barry Ackroyd, le scenografie di Clayton Hartley, i costumi di Susan Matheson e le musiche di Nicholas Britell, La grande scommessa mischia commedia, dramma e tragedia, per offrire un inedito dietro le quinte della crisi economica globale del Duemila, tessendo il racconto di come quattro individui siano riusciti ad arricchirsi mentre il sistema bancario collassava a causa della sua stessa corruzione e compiacenza.

    I PERSONAGGI PRINCIPALI

    In La grande scommessa il primo dei quattro outsider che riesce a far denaro mentre la finanza va a rotoli è il dottor Michael Burry, un neurologo di San Jose divenuto manager di fondi. Con un occhio di vetro e un debole nel presentarsi a lavoro a piedi nudi e l'heavy metal, Burry ha il volto del premio Oscar Christian Bale. Brillante, sincero e solitario, Burry ha studiato migliaia e migliaia di casi di mutui destinati a non essere estinti a causa di diversi fattori quando escogita un modo per guadagnare sui subprime prossimi alla crisi.

    L'idea di Burry arriva presto alle orecchie del rabbioso gestore di fondi Mark Baum, impersonato da Steve Carrell. Baum gestisce una filiale della Morgan Stanley, ha una forte bussola morale e si ritroverà presto a vivere un conflitto interiore quando comincerà a macinare soldi dalle stesse banche che attanagliano la gente appartenente alla classe media. In più, è tormentato dalla dolorosa perdita della moglie Cynthia (portata in scena da Marisa Tomei), di cui continua a darsi colpa. Ad aiutarlo invece nelle ricerche di mercato sono i tre giovani e valenti analisti, Danny Moses, Porter Collins e Vinnie Daniel, interpretati nell'ordine da Rafe Spall, Hamish Linklater e Jeremy Strong.

    A raccontare di Burry a Baum è Jared Vennett, affarista della Deutsche Bank supportato da Ryan Gosling. Insultato dai suoi colleghi, Vennett convince Baum della prossima crisi dei subprime e di quanto ignari e arroganti siano in realtà i gestori di fondo. Oltre a fungere da narratore del film, Vennett è l'unico dei quattro outsider a conoscere da vicino Wall Street.

    La figura di Ben Rickert è invece richiamata da due giovani manager, l'atletico Jamie Shipley e il nevrotico Charlie Geller, interpretati da Finn Wittrock e John Magaro. Impersonato da Brad Pitt, Ben deve aiutarli a bypassare i broker e a trattare direttamente con le grandi banche. Ben mangia solo cibo biologico, è convinto che il mondo stia per finire da un momento all'altro e, sebbene sia da tempo fuori dal sistema bancario, ha ancora i contatti giusti per ottenere ciò di cui i due giovani necessitano.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Scommettere contro il sistema e guadagnarci. È quello che ha fatto un piccolo gruppo di speculatori visionari che hanno intuito che cosa stava succedendo sul mercato prima dello scoppio della crisi mondiale nel 2008 e ne hanno approfittato, facendo a volte precipitare gli eventi e uscendone vincenti. La Grande Scommessa è la storia della crisi dal loro punto di vista, quello di personaggi fuori dagli schemi, "eroi" dai caratteri difficili, sconosciuti ai più ma fondamentali per capire che cosa è successo veramente.

    Commenti (16) vedi tutti

    • Racconto in chiave di commedia,dal best seller THE BiG SHORT,che segue le storie di un gruppo di personaggi,geniali e spregiudicati predittori dell'instabilità del mercato immobiliare americano, che dal 2005 programmano un sistema per ricavare ingenti profitti scommettendo contro di esso.Ben architettato, vivace ma eticamente discutibile.

      leggi la recensione completa di bufera
    • Un film importantissimo che tocca un argomento che riguarda tutti noi, vecchie e nuove generazioni. La crisi. Come è nata, come è stata prevista e chi ne paga ancora oggi le conseguenze.

      leggi la recensione completa di Vinny87
    • Si racconta come è nato il problema della crisi finanziaria in USA. Ottima sceneggiatura, regia un po' confusionaria, montaggio un po' lento, cast eccezionale. Sicuramente un film non per tutti poichè si parla in molte scene di cose tecniche di economia e finanza, anche se il tutto viene spiegato nel modo più semplice possibile. VOTO: 7 +

      commento di RobertoDM93
    • Contro canto (del cigno) dell'ultimo grande inganno della follia speculativa americana, il film dell'irriverente Adam McKay è il racconto corale ed ammiccante dell'eversivo trasformismo del sogno americano ed un divertito abbecedario sugli ineffabili artifici di un'economia finanziaria quale jackpot impazzito di un arricchimento senza regole.

      leggi la recensione completa di maurizio73
    • McKay ci prova, dopo le sue (stupende) commedie demenziali gira un film più "impegnato". Il risultato? Sorprendente. Aldilà di una sceneggiatura complessa e carica di ironia, a fare la differenza sono Carrell e Bale, ma soprattutto una regia coraggiosa e sfacciata. Margot Robbie nuda in vasca che ci ripassa economia è la ciliegina sulla torta.

      commento di MiticoEddy
    • «Abbiamo scommesso contro l’economia americana, il che significa che, se abbiamo ragione, la gente perderà la casa, la gente perderà il lavoro, perderà i risparmi di una vita, perderà la pensione. Per le banche, le persone sono dei numeri. Ecco un numero: ogni 1% di disoccupati, muoiono quarantamila persone. Lo sapevate?».

      leggi la recensione completa di Will88
    • Mutui subprime, default, swap, trader, insider trading, tripla A, agenzie di rating quali Standard & Poor’s, Moody’s, titoli, obbligazioni...LA GRANDE SCOMMESSA di raccontare la finanza truccata made in Usa.

      leggi la recensione completa di hallorann
    • Un ibrido tra report e film, troppo tecnico e veloce per essere chiaro come report (l'ho compreso ma avendo una base...) e troppo lento per piacere come film. La fotografia poteva essere sfruttata meglio mentre il montaggio schizzofrenico disturba invece di dare movimento. Però il coraggio non gli manca. 

      commento di negro
    • Impeccabile la sceneggiatura, che contiene perfino qualche piccolo break didattico, ma resta comunque un film estremamente difficile da seguire.

      commento di putrella
    • Da capogiro!

      leggi la recensione completa di Pimentella
    • Parlare della crisi senza una vera critica al sistema ha senso?

      leggi la recensione completa di champagne1
    • Un film "sui generis" che sorprende per l'originalità e la freschezza nel trattare una materia complessa come quella dell'alta finanza, alla quale McKay riesce a conferire quel "quid" di cinematografico.

      leggi la recensione completa di Humbug
    • E' coraggioso e vivace, ma non riesce a non essere piatto in alcuni passaggi.

      leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
    • Chiara e soprattutto senza spoiler

      leggi la recensione completa di ludo322
    • Vivendo di tecnicismi resi "digeribili" dalla classe degli interpreti nonchè dagli sparsi camei di varie celebrità, l'opera del sorprendente Adam McKay sviscera nei particolari il tracollo finanziario del 2008, prediligendo una leggerenza di fondo che rende il tutto fruibile e apprezzabile.

      leggi la recensione completa di _Rocky_
    • Scommettere sulla fine di un sistema; andare contro ciò che apparentemente ci pare (o ci hanno fatto credere come) solido e inaffondabile. La bolla immobiliare si abbatte sul mondo finanziario e stermina come un ciclone tutti coloro che si sono fatti trascinare dalla corrente dei facili guadagni. Tutti, tranne 4 folli paladini della verità.

      leggi la recensione completa di alan smithee
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    bufera di bufera
    7 stelle

      LA GRANDE SCOMMESSA (The Big Short) ,è un film del 2015, diretto da Adam McKay, basato sul libro di Michael Lewis ( The big short –il grande scoperto) che racconta la storia vera di un gruppo di persone un po’ strane e un po’ spregiudicate lanciatesi in un affare a prima vista folle, prima della grande crisi finanziaria del 2008. Raccontato in stile di... leggi tutto

    32 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    M Valdemar di M Valdemar
    6 stelle

      C'è del marcio a Bancalandia. Oibò. Margot Robbie a mollo in una vasca, beata tra bolle di sapone e bollicine di champagne, spiega - con languido sguardo diretto in camera - cosa sono i belluini mutui subprime. Merda, in soldoni. Perdinci, lo spettatore ringrazia ma in realtà avrebbe voluto ben altro: lembi di divin pelle scoperta, probabilmente. In un... leggi tutto

    5 recensioni sufficienti

    Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 6 voti

    vedi tutti

    Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 7 voti

    vedi tutti

    Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 10 voti

    vedi tutti

    Disponibile dal 7 settembre 2016 in Dvd a 9,99€

    Acquista

    Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 10 voti

    vedi tutti

    Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 6 voti

    vedi tutti

    Recensione

    sasso67 di sasso67
    7 stelle

    La grande scommessa è una sorta di fiction basata su fatti reali, un po' alla Oliver Stone e un po' modellata su un film come Tutti gli uomini del presidente. La storia è quella di alcuni operatori finanziari gravitanti intorno a Wall Street, che già nel 2005, in base all'osservazione dell'andamento dei mercati e ad alcuni calcoli, intuirono la bolla immobiliare e quindi...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 5 utenti

    Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 10 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Vinny87 di Vinny87
    8 stelle

    Un film senza dubbio molto importante, la crisi, un argomento che non può essere ignorato da nessuno, neanche chi non ha risentito di questo problema può ignorare una triste realtà che ha avvolto senza pietà milioni e milioni di persone.  Un bellissimo e formidabile casti di attori al servizio di una storia triste, che apre le porte ad un profondo pessimismo...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 2 utenti

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 11 voti

    vedi tutti

    Recensione

    mariogri di mariogri
    7 stelle

    The Big Short, ovvero ''la grande scommessa'' e' quella fatta da un gruppo di investitori, prima della crisi dei mutui subprime americani iniziata nel 2007: essi avevano intuito cosa stava per succedere sui mercati: cosi' decisero di scommettere contro il mercato immobiliare traendo grossi profitti dal credit default swap. Alla fine, ecco il risultato: mr. Burry, capo senza scrupoli di questo...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 8 voti

    vedi tutti

    Recensione

    ChrisR di ChrisR
    8 stelle

    Devo ammettere che questa volta, finalmente, fra i film che guardo perchè usciti di recente, ci trovo una gran bella sorpresa. A questo mio giudizio devo anteporre un difetto del film che per me diventa un pregio: scusate il gioco di parole, ma mi riferisco alla difficoltà con cui, chi non mastica la materia finanziaria, potrebbe approcciarsi al film. Sebbene infatti McKay abbia...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 12 voti

    vedi tutti

    Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 24 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2015

    2015

    I nostri top user

    Scopri chi sono i top user

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono i top user

    Come si diventa un top user

    I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare un top user?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito