Trama

L'isola di Lampedusa, il punto più a sud d'Italia, dal 1990 è diventata il luogo di massiccio approdo degli immigranti clandestini provenienti dall'Africa. In poco più di vent'anni, oltre 20 mila persone sono annegate durante la traversata per raggiungere quella che per molti è la porta dell'Europa e che dovrebbe permettergli di fuggire dalla guerra e dalla fame. Qui vive Samuele, ha 12 anni, va a scuola, ama tirare con la fionda e andare a caccia. Gli piacciono i giochi di terra, anche se tutto intorno a lui parla del mare e di uomini, donne e bambini che cercano di attraversarlo per raggiungere la sua isola.

Commenti (17) vedi tutti

  • Vedo per le strade ragazzoni neri giovani, alti, larghi come armadi, cuffiette nelle orecchie, cappellino al contrario, che nulla fanno da mattina a sera. I vecchi, quelli deboli e malati, li hanno lasciati là; mica son rimasti a far qualcosa per loro. Ma un documentario su questa realtà lo farà mai qualcuno?

    commento di paosca
  • E' rischioso non rischiare!

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Propaganda dell'invasione straniera del nostro paese. Un prodotto ignobile al servizio di un regime criminale e genocida. E non c'è altro da aggiungere. Da buttare nel cesso e tirare la catena.

    commento di Zarco
  • Evito di commentare perchè qualcuno per fortuna lo ha già fatto compitamente. Mi limito a dire che non mi è affatto piaciuto. Un lavoro che mi ha profondamente deluso. Torna a settembre!!!

    commento di Brady
  • forse siamo talmente assuefatti che il problema sbarchi non ci colpisce piu' come tanti anni fa,semmai devo dire che risultano piu' efficaci alcuni reportage apparsi in alcuni programmi televisivi che questo docu-film,comunque nobile.Fai che Rosi sia un regista troppo sopravvalutato ????...per me 2 stelle e mezza.

    commento di ezio
  • Molto lento e pesante, molto importante.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • documentario lento, lento, lento, bastava una fotografia e dava l'identico messaggio, quasi due ore di film sul nulla, ovvero su nulla di piu' di quanto gia' si conosce. Piu' che una denuncia a me pare un sistema per guadagnare fama e soldi, se è vero che le riprese sono durate due anni, due anni di che?

    commento di mimimomi
  • Interessanti nella loro drammaticità le scene dei salvataggi in mare. Gli intermezzi con la vita dei Lampedusani invece risultano lenti, noiosi e completamente scollegati con il resto. Capisco che si voleva alleggerire il documentario ma insomma una visita oculistica in tempo reale, anche no.

    commento di Artemisia1593
  • Non andrò a vedere questo documentario (in genere i documentari non mi interessano). L'immigrato clandestino deve convincersi a non partire. Il soccorso è una cosa, il diritto legata alla cittadinanza un altro. Ho tanto paura che la candidatura sia dovuta più a posizioni antitrump che altro.

    commento di magnolia149
  • Uno dei peggiori film documentario mai visto. Togliendo le scene inutili, rimane ben poco, e si deve pure guardarlo coi sottotitoli.

    commento di gruvieraz
  • Documentario ben fatto, che ci apre gli occhi sulla difficile realtà che attanaglia un continente intero nell'indifferenza degli altri.

    leggi la recensione completa di lolbond007
  • Ad un profugo Scompaiono nel sole gli infiniti, s'annullano le crisi, vibrano le navi, nel cosmo, naufragando. Distanze, risorgono ad appagare gli spazi. Tu giaci, tremebondo, sotto la poppa, dove il timone s'è rotto. Giovanni Minio

    commento di Giovanni55
  • Per la regia di Gianfranco Rosi, un incrocio tra dramma e documentario che poteva e doveva fare di più per rendere giustizia al dramma di un'isola afflitta da problemi più complessi di quello che sembra.

    leggi la recensione completa di SatanettoReDelCinema
  • In realtà, noi tutti lo sappiamo bene, Pietro Bartolo rappresenta il resto del mondo che dovrebbe prendersi carico della migrazione di centinaia di migliaia di esseri umani che hanno bisogno. Che hanno bisogno.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Questo film non è un documentario. Non spiega, non analizza, non riporta date né dati statistici, storici o geopolitici. Non vuole parlare al nostro cervello razionale ma a quello emozionale. Vuole risvegliare in noi, per vie sotterranee, l’antica pietas che sembra averci abbandonato, il sentimento di appartenere ad una comune umanità.

    leggi la recensione completa di lamiaopinione
  • Sono stato molto deluso da questo film dal quale mi aspettavo molto di più. Non è coinvolgente, non indaga sul rapporto tra i lampedusani, il sindaco Giusi Nicolini e i migranti. Non è neanche interessante per i salvataggi in mare dell carrette fatiscenti, nè sulla situazione dei CARA a Lampedusa. Sembra quasi un obbligo verso i corpi dello stato.

    commento di sorry
  • Il mare che protegge e preserva chi vive da generazioni a Lampedusa, e semina morte tra chi vi sopraggiunge e la considera come un primo approdo per una nuova vita di speranza e benessere. La tragedia dei migranti vista dietro lo sguardo intenso e binario di un eccellente documentarista che sa indubbiamente cogliere l'attimo.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTIVAL DI BERLINO 2016 - CONCORSO - ORSO D'ORO PER IL MIGLIOR FILM Gianfranco Rosi, ovvero l'importanza di avere il film giusto al momento giusto. Se il momento di Sacro Gra era stato giusto e puntuale per far finalmente risaltare alla cronaca, fino a far vincere un festival internazionale, un film non di fiction (ammesso che Sacro Gra possa essere in tutto e per tutto... leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

nickoftime di nickoftime
7 stelle

Se il cinema documentario, per  struttura e competenza, è più di altri predisposto a radiografare lo svolgersi del reale, questo non vuol dire che esso stesso non corra i rischi connessi al fatto di sovrapporsi all’ufficialità dei fatti, e quindi da un lato, di confermare il già detto con le inevitabili dosi di retorica che tale scelta comporta o, al... leggi tutto

9 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

LAMPUR di LAMPUR
2 stelle

  L’occhio pigro di Rosi ci offre una Lampedusa di vecchi e bambini, alternata ed estranea all’invasione migratoria di vivi e morti. La fine del turismo, i campi di accoglienza selvaggi, la convivenza forzata con un problema mondiale divenuto fenomeno locale interessa poco. Salvare la pellicola affermando che il messaggio era per l’Europa poi, sembra ridicolo.. un... leggi tutto

3 recensioni negative

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 13 ottobre 2017 su Rai Storia
Trasmesso il 9 ottobre 2017 su Rai Storia
Trasmesso l'8 ottobre 2017 su Rai Storia
Trasmesso il 7 ottobre 2017 su Rai Storia

Recensione

champagne1 di champagne1
7 stelle

Gianfranco Rosi ci presenta in fondo due Lampedusa: da un lato la pigra isoletta dove la gente vive in un contesto ambientale invidiabile, con le famiglie in cui spesso vi è almeno un elemento che si dedica al mare e dove i bambini crescono giocando  all'aperto; dall'altro la base militare, efficiente e preziosa, in costante ascolto per portare soccorso ai naufraghi del mare, ai...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Trash - On the Beach

mck di mck

Cristiano-Cattolico conscio, Ateo Comunista, Repubblicano (abbreviato: PPP).   -- https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/reato-umanitario-dura-fotografia-di-unaccusa-non-solo-a-una-ong   --...

leggi tutto
Trasmesso il 7 maggio 2017 su Rai Movie
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 7 aprile 2017 su Rai Movie
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

tobanis di tobanis
6 stelle

Cosa sia, è noto. Film documentario che racconta Lampedusa, gli sbarchi, gli interventi in mare, la popolazione, la vita di tutti i giorni. Documento importante. Da vedere, per meglio capire che accade. E perché gli uomini debbano salvare sempre e comunque le persone in difficoltà in mare, senza se e senza ma. Per qualunque uomo è un imperativo. Poi, se uno è...

leggi tutto
Recensione
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

TUTTO IL CINEMA, CAPO ........... (2015 "definitivo" e 2016 "1.a foto") OVVERO .............. 27 febbraio 2017, non ci sono solo gli Oscar!: Ecco le scelte dei FILM PREFERITI DEL 2016 (E AGGIORNAMENTO DEL 2015) di "Quelli che... un film per ogni anno"

cherubino di cherubino

    Ho chiuso due ore fa le votazioni ma la Playlist relativa (21 gennaio - "VI CHIEDO DI SCEGLIERE....") resta anch'essa a disposizione per eventuali altri vostri commenti. Un ringraziamento...

leggi tutto

Recensione

UgoCatone di UgoCatone
3 stelle

Se in due anni di permanenza in quella splendita isola il il risultato emotivo è quello trasmesso dal regista nel suo lavoro stupisce l'ambizione di ritenere questo documentario meritevole di Oscar.  Lento, senza emozioni, senza storie e mancante di filo conduttore, è inferiore per drammaticità ai telegionali che in tempo reale hanno documentato questa immane...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTIVAL DI BERLINO 2016 - CONCORSO - ORSO D'ORO PER IL MIGLIOR FILM Gianfranco Rosi, ovvero l'importanza di avere il film giusto al momento giusto. Se il momento di Sacro Gra era stato giusto e puntuale per far finalmente risaltare alla cronaca, fino a far vincere un festival internazionale, un film non di fiction (ammesso che Sacro Gra possa essere in tutto e per tutto...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 15 febbraio 2016
Il meglio del 2014
2014

Mille mari e alalà.

mck di mck

La geografia è destino. Invasione, colonizzazione, spartizione, abbandono, governi fantoccio, miniere, discariche.   Go Back, Go West, Keep Going... FireWall, AntiVirus... Stay (A)Live...   ...

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito