Amy - The Girl Behind the Name

play

Regia di Asif Kapadia

Con Amy Winehouse Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

L'incredibile storia di Amy Winehouse, vincitrice di sei Grammy Awards morta per avvelenamento da alcol nel luglio 2011 a soli 27 anni, viene ripercorsa attraverso filmati di repertorio e brano inediti. Artista dal talento unico, Amy ha scritto e cantato con il cuore usando la sua voce per analizzare i propri problemi con onestà, rivelandosi come una delle artiste più originali e amate dell'era moderna. Il successo tuttavia ha portato un'eccessiva attenzione dei media nei suoi confronti, che combinata a uno stile di vita difficile e precario ha contribuito alla sua tragica scomparsa.

Note

In Amy la sovrabbondanza di materiale inedito è quasi frastornante: prima che l’esistenza della star inglese diventasse scrutinio quotidiano da parte di fotografi, giornalisti, fan e tabloid, c’era una ragazzetta bruna che si concedeva quotidianamente alle videocamere casalinghe e all’obiettivo dei cellulari di amici. La narrazione procede lineare, cronologica, e noi osserviamo, quasi troppo da vicino, la parabola di un corpo che cresce e muta, da banale si fa iconico, poi si consuma, si disfa. Nonostante l’indagine frenetica, il mistero di Amy resta sigillato. Ma forse, chissà quanto consapevolmente, il film ci svela molto, di noi.

Commenti (5) vedi tutti

  • AMY è uno splendido percorso intimo e pubblico, avvincente e straziante, che s'ingrossa senza sosta come un vero fiume in piena. Il miglior tributo possibile alla persona Amy Winehouse e alla sua arte grazie ad un regista capace di fare grande cinema su un terreno in cui molti si accontentano di asettiche e oneste ricostruzioni.

    leggi la recensione completa di SillyWalter
  • Era «una delle più belle voci jazz che abbia mai sentito, al livello di Ella Fitzgerald o di Billie Holliday» dice Tony Bennett in questo film su una cantautrice tra le più talentuose della sua generazione, Amy Winehouse (14 settembre 1983 - 23 luglio 2011) piccola grande donna deceduta per arresto cardiaco “al di là di ogni possibile aiuto".

    commento di marco bi
  • La breve vita, e le immortali canzoni di Amy Winehouse. Una donna destinata a perdere, nell'amore come in tutto; una cantante che lasciava che i versi scaturissero dall'anima, per poi abbandonarli a galleggiare nel nulla.

    leggi la recensione completa di MarioC
  • Documentario che - in maniera partecipe ed efficace - ripercorre la storia di Amy Winehouse, cantante britannica tanto dotata quanto fragile. Talento che divora se stesso, tra un padre affarista e un marito drogato, Amy aveva paura del successo e, rapidamente, precipitò nel lato più buio di sé. Voto 7/10.

    commento di alexio350
  • Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Nina Simone, Dinah Washington…Amy Winehouse. Grandi voci, grandi interpreti. Amy ha avuto una breve vita come la Holiday e come Janis Joplin. Le ha accomunate la droga e l’alcol. La cantautrice inglese è salita alla ribalta nel 2003 con l’album FRANK, molto jazz e ricercato. La sua vita è ancora del tutto normale: ha un debole per l’alcol e per il biliardo, qualche problema di bulimia ma è una persona semplice. Vedere “Arena: Amy Winehouse - The day she come to Dingle” per credere. L’unione totale e morbosa con Blake Fielder-Civil, culminata con il matrimonio del 2007, coincide con il consumo e l’abuso di droghe che portano la cantante quasi in coma e ne cambiano definitamente lo sguardo e la genuinità. Un anno prima era uscito il suo più grande successo BACK TO BLACK con numerose hit che la proiettano nell’Olimpo delle star. Il documentario AMY – THE GIRL BEHIND THE NAME di Asif Kapadia ripercorre gli ultimi dieci anni di vita attraverso filmini adolescenziali, registrazioni audio di conversazioni, dietro le quinte, interviste, testimonianze fino al tragico epilogo del luglio 2011. Un gran senso di malinconia, di rimpianto pervade il doc, ché insiste un po’ troppo sul lato gossip, che ebbe comunque la sua triste importanza. Nonostante le fragilità, la solitudine della fine la voce e le canzoni di AMY risuoneranno in eterno.

    leggi la recensione completa di hallorann
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
6 stelle

     Una ragazzina dal talento musicale eccezionale, una voce da jazz che Tony Bennet paragonò a quella di Ella Fitzgerald e di Billie Holliday, che già a 14 anni vocalizzava sull'Happy Birthday cantato per la festa di un'amica coetanea in una scena sorprendente con cui ha inizio il film, ma anche autrice delle parole e della musica delle sue canzoni: così... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

hallorann di hallorann
7 stelle

Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Nina Simone, Dinah Washington…Amy Winehouse. Grandi voci, grandi interpreti. Amy ha avuto una breve vita come la Holiday e come Janis Joplin. Le ha accomunate la droga e l’alcol. La cantautrice inglese è salita alla ribalta nel 2003 con l’album FRANK, molto jazz e ricercato. La sua vita è ancora del tutto normale: ha un debole... leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
3 stelle

Personaggio tragico, popstar del soul bianco vocalmente dotatissima ma con un solo minuto di ispirazione in tutta la sua breve vita, Amy Winehouse è morta ad appena 28 anni, nel 2011. Il regista Asif Kapadia - già autore di un documentario dedicato ad Ayrton Senna - rovista tra il moltissimo materiale privato, le riprese domestiche, gli scatti rubati dopo le moltissime notti... leggi tutto

1 recensioni negative

Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 23 luglio 2017 su Rai 4
Trasmesso il 22 luglio 2017 su Rsi La2
Il meglio del 2016
2016

Recensione

MarioC di MarioC
7 stelle

Gli occhi assurdamente bistrati, gli amori sbagliati, gli sketch pateticamente comici di chi non perdona il successo e si ripara con comodità dietro le altrui debolezze, il gossip, i picchi di un carattere speziato un po’ più del necessario, soprattutto una voce che nasceva da dentro, tanto più bella e potente in quanto graziata da una sorta di fardello di...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

bufera di bufera
6 stelle

     Una ragazzina dal talento musicale eccezionale, una voce da jazz che Tony Bennet paragonò a quella di Ella Fitzgerald e di Billie Holliday, che già a 14 anni vocalizzava sull'Happy Birthday cantato per la festa di un'amica coetanea in una scena sorprendente con cui ha inizio il film, ma anche autrice delle parole e della musica delle sue canzoni: così...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 14 settembre 2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito