Espandi menu

    Non essere cattivo

    • Italia
    • Genere: Drammatico
    • durata 100'
    play

    Regia di Claudio Caligari

    Con Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Silvia D'Amico, Roberta Mattei, Alessandro Bernardini, Valentino Campitelli, Danilo Cappanelli... Vedi cast completo

    • In TV
    • Sky Cinema Cult
    • Ore 21:00
    altre VISIONI

    Trama

    Quelli che una volta erano i "ragazzi di vita", negli anni '90 sembrano appartenere, anche se nella periferia più disperata, a un mondo che ruota intorno all'edonismo. Un mondo dove soldi, macchine potenti, locali notturni, droghe sintetiche e cocaina "girano facili", nel quale Vittorio e Cesare, poco più che ventenni, agiscono alla ricerca della loro affermazione. L'iniziazione all'esistenza per loro ha un costo altissimo e Vittorio, per salvarsi, prende le distanze da Cesare, che invece sprofonda inesorabilmente. Il legame che li unisce è così forte che Vittorio non abbandonerà mai veramente il suo amico, sperando sempre di poter guardare al futuro con occhi nuovi.

    Note

    È un quadro pasoliniano aggiornato e sformato dalle «spaventose accelerazioni» di L’odore della notte, questo Non essere cattivo: anagramma di Amore tossico e romanzo criminale umanista, inferno iperrealista che non assolve nessuno, lo spettatore per primo. Caligari conosce la misura esatta della parte bassa del mondo romano, ma non ci fa lavare la coscienza nei panni dei suoi protagonisti. Nota a margine: Marinelli si dimostra per quello che è. Ovvero, oggi, il miglior attore italiano.

    Commenti (12) vedi tutti

    • Terza e ultima pellicola di Claudio Caligari, nel segno di Pasolini e Scorsese. Quasi del tutto assente l'ironia che contraddistingueva il suo miglior film: Amore tossico.

      leggi la recensione completa di hallorann
    • Film semplice e potente, sulla vita balorda e spesso tragica dei ragazzi di vita del litorale romano, che però possiedono il valore prezioso dell'amicizia. Il miglior testamento che poteva lasciare Claudio Caligari

      leggi la recensione completa di bufera
    • La solidarietà e il riscatto morale costituiscono la sintesi e il rimedio ad un’ineluttabilità di fondo della condizione umana.

      leggi la recensione completa di ndr94
    • Film di drogati, in dialetto. Se riuscite a non addormentarvi nei primi 50 minuti poi qualche scena interessante c'è.

      commento di gruvieraz
    • La cattiveria, come una corazza, è necessario adattamento alla disperazione, ma quando dentro cattivi non siamo, allora la corazza scivola di dosso, lasciandoci nudi e soli contro la disperazione. Quella più nera. Che può ucciderci. E una su 2 ci riesce.

      commento di amandagriss
    • Film intriso dalla testa ai piedi della poetica del suo creatore che dipinge ancora una volta in maniera eccezionalmente verace gli ultimi, brutti, sporchi e cattivi nati "ai bordi di periferia".

      leggi la recensione completa di OmarMarcoAlessandro
    • Un film duro e puro, che non fa nessuno sconto! Qui, la mia recensione completa: http://mgrexperience.blogspot.it/2016/05/non-essere-cattivo-di-claudio-caligari.html

      commento di MrGiov7
    • Personalmente un capolavoro indimenticabile (ma che giá rischia di cadere nell'oblio, come il suo regista d'altra parte, vista la sostanziale indifferenza del pubblico in sala e della "critica" agli Oscar italioti). Da vedere assolutamente dopo Amore tossico e L'odore della notte in una sorta di Trilogia della borgata. Voto: 9 pasoliniano

      commento di ProfessorAbronsius
    • Caligari non dà coordinate morali, e anche quando potrebbe ripiegare nella retorica, torna a intrecciare nuovi tormenti.

      leggi la recensione completa di matalacuria
    • Ma il Borghi quanto si e' studiato la recitazione di Malcom McDowell dell'Arancia Meccanica ?? E' un clone. Ahhhahhaaa

      commento di angelopanzacchi
    • Intensissima avventura, dallo humor alle lacrime c'è tutto, eppure fila liscio senza forzature o sbadigli.

      leggi la recensione completa di cazzeggiatore del millennio
    • Una nostalgia pasoliniana che resta purtroppo ancorata all'oggi, nello stile televisivo e nell'assenza di coscienza storica. Il preteso ritratto di una generazione perduta è un fermo immagine tagliato, che esclude l'orizzonte ed azzera la prospettiva.

      leggi la recensione completa di OGM
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    bufera di bufera
    8 stelle

        Claudio Caligari  era un regista poco conosciuto, ma considerato di culto per un certo cinema underground.  Ora che ci ha lasciato dopo aver completato la trilogia a cadenza ultradecennale Amore Tossico(1983),L’odore della notte(1998) e infine Non essere cattivo (2015),molti si chiedono il perchè di questa scarsa produttività dei film di... leggi tutto

    22 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    EightAndHalf di EightAndHalf
    6 stelle

    Trentadue anni dopo Amore tossico e diciassette dopo L'odore della notte, Caligari mette in scena una storia di droga e di perduta giovinezza, in cui la necessità di maturare coincide con la necessità di sopravvivere in un microcosmo in cui il traffico di droga è la modalità più ovvia di lavorare e di mettere insieme un po' di soldi. In... leggi tutto

    6 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    Sladkii di Sladkii
    3 stelle

    Ho visto il film e mi chiedo. ma chi ha scritto la recensione, anzi, le recensioni, è stato pagato dal regista o dalla produzione del film? Sono stato gentile a concedere una stella e mezzo, ne vale molto meno, forse solo perché regge la sceneggiatura. Il resto è un piattume e una noia terribile. Mi sono costretto a vederlo fino alla fine solo perché non riuscivo a... leggi tutto

    1 recensioni negative

    Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 17 voti

    vedi tutti

    Recensione

    hallorann di hallorann
    5 stelle

    Martin(o) Scorsese non ha risposto all’invito del produttore esecutivo Valerio Mastandrea di sostenere NON ESSERE CATTIVO. Ha dovuto ripiegare sui fratelli Leone, su Pietro Valsecchi…Non c’è niente di cui vergognarsi, lo diceva anche Pasolini che “un film per esistere, per essere una realtà artistica e sociale, ha fin dal primo momento l’assoluto...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 7 utenti

    Recensione

    ndr94 di ndr94
    7 stelle

    Nel secolo della disoccupazione “Non essere cattivo” rende quanto mai vero il detto: “Il lavoro nobilita l’uomo”. E mi verrebbe da aggiungere quanto piuttosto sia l’uomo ad uscirne nobilitato da quel magico filtro che è il cinema, anche quando viene ripreso nella sua veste più sporca, cupa e irremissibile. Si, perché Cesare e Vittorio, i...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Recensione

    MarioC di MarioC
    9 stelle

    Non è vero che Claudio Caligari abbia girato soltanto tre film. Caligari ha firmato tre opere che hanno la densità bastevole ad una cinematografia torrenziale: i rimandi, le autocitazioni, le ambientazioni ne fanno un corpus unico, profondo, lacerato e lacerante, un viaggio al termine della notte delle disperazioni suburbane che è come e più di una Bibbia dei...

    leggi tutto

    Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 7 voti

    vedi tutti

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 13 voti

    vedi tutti

    Recensione

    DanielRecensioni di DanielRecensioni
    5 stelle

    A differenza di quanto ci invita a fare il titolo del film, ho fatto veramente fatica a NON ESSERE CATTIVO, mi sono sentito anche in colpa, perchè più andava avanti e più la pellicola si "allontanava" da me, non mi piaceva, ogni minuto di più. La morte di Caligari e i vari elogi che mi arrivavano da tutte le direzioni non sono bastati a farmi dire "Si, è un...

    leggi tutto

    Recensione

    OmarMarcoAlessandro di OmarMarcoAlessandro
    7 stelle

     Atmosfera anni '90 perfettamente resa grazie a fotografia (Maurizio Calvesi), scenografie (Giada Calabria) e costumi (Chiara Ferrantini); cast in stato di grazia: Luca Marinelli veramente gigantesco e credibile con a ruota Alessandro Borghi, una struggente Elisabetta De Vito e Silvia D'amico a spiccare. Qualche difetto unicamente nella sceneggiatura a volte sbrigativa e schematica, ma...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 19 voti

    vedi tutti

    Recensione

    matalacuria di matalacuria
    7 stelle

    Era ora di vedere un buon film di cinema italiano. Non essere cattivo sta dalla stessa parte di Le notti di Cabiria e Accattone, tanto è poco estasiato di mostrare il deserto che circonda le nostre metropoli, ma anche così fermo nella scelta melodrammatica che non la tradisce con facili emozioni. Struttura e sceneggiatura rendono i protagonisti fragili e passionali, stradaioli ma...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 13 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2015

    2015

    Disponibile dal 16 dicembre 2015 in Dvd a 17,58€

    Acquista

    Recensione

    bufera di bufera
    8 stelle

        Claudio Caligari  era un regista poco conosciuto, ma considerato di culto per un certo cinema underground.  Ora che ci ha lasciato dopo aver completato la trilogia a cadenza ultradecennale Amore Tossico(1983),L’odore della notte(1998) e infine Non essere cattivo (2015),molti si chiedono il perchè di questa scarsa produttività dei film di...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 7 settembre 2015

    Il meglio del 2014

    2014

    Il meglio del

    Non essere cattivo valutazione media: 7.5 29 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito