L'uomo che amava le donne

Regia di François Truffaut

Con Charles Denner, Brigitte Fossey, Leslie Caron Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Bertrand Morane, inappuntabile ingegnere di Montpellier, passa il suo tempo libero ad ammirare, cercare, inseguire le donne. Non è un dongiovanni, non è un viveur né uno psicopatico. Lo fa semplicemente perché con le donne si sente a suo agio e, soprattutto, si sente vivo. Un giorno, la vigilia di Natale del 1976, per seguire una donna, attraversa la strada e muore. La lunga teoria delle sue "vedove" sfila sulla sua tomba.

Note

Nonostante la leggerezza del tocco, è un film pieno di senso di morte: più che a Lubitsch, fa pensare al film successivo di Truffaut, "La camera verde". Citazione da ricordare: "Le gambe delle donne sono i compassi che misurano il mondo".

Commenti (5) vedi tutti

  • Un po' più adulto di altri, ma sempre bambino. E bello, come sempre.

    commento di Pitter
  • Sorprendente. Un film chiaro, evidente, allo stesso tempo però sottile, indagatore. Nella capcità unica in Truffaut di sondare la geometria di passioni che lega l'uomo alla sua stessa natura.

    commento di Bazin84
  • 7

    commento di nico80
  • omaggio alle donne e di quanto posson rendere pazzo un uomo…

    commento di Dr.Lynch
  • Le donne sono state la sua vita, una donna ne causerà la morte. Grande Truffaut, irresistibile Charles Denner con quella faccia un po' così.

    commento di daveper
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

dedo di dedo
10 stelle

“Niente assomiglia ad un funerale più di un altro funerale. Eppure questo ha qualcosa di particolare: non si vede un uomo. Senza dubbio credo che Bertrand avrebbe apprezzato il proprio funerale……..Ecco il momento della verità. Dov’è adesso è ben piazzato per guardare un’ultima volta ciò che più apprezzava in noi. Mi... leggi tutto

15 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Lehava di Lehava
6 stelle

E' angosciante, questo, "L'uomo che amava le donne": è angosciante per l'assenza totale di amore. Del calore naturale di un essere umano, del suo corpo di carne e di sangue, di umori e di sapori, della sua mente fatta di pensieri, del suo spirito fatto di emozioni e sensazioni. Niente: Truffaut racconta il vuoto. Che non ha sesso, non ha età, non ha ricordi né futuro. Un... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

bibo di bibo
4 stelle

Un insignificante e tetro omunculo completamente privo di senso dell'umorismo  perseguita splendide donne ammorbandole con la sua vocetta forbita e viscida. Un tombeur de femme completamente svuotato di virilità  e continuamente e morbosamente in cerca di relazioni femminine non per mera vanteria intrasessuale (non ha alcun amico uomo) ma semplicemente per compensare, e qui... leggi tutto

1 recensioni negative

Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Lehava di Lehava
6 stelle

E' angosciante, questo, "L'uomo che amava le donne": è angosciante per l'assenza totale di amore. Del calore naturale di un essere umano, del suo corpo di carne e di sangue, di umori e di sapori, della sua mente fatta di pensieri, del suo spirito fatto di emozioni e sensazioni. Niente: Truffaut racconta il vuoto. Che non ha sesso, non ha età, non ha ricordi né futuro. Un...

leggi tutto
Mother & Son
giuvax di giuvax

Mother & Son

Tu, Madre, partorirai con dolore, ma quella sarà forse la parte più facile, perché quella peggiore verrà dopo, quando dovrai... segue

Il meglio del 2013
2013
Il meglio del 2012
2012

Memories Look at Us: Dedo

Spaggy di Spaggy

Personalmente, mi è difficile iniziare questa playlist. Il compito non mi è facile per una serie di motivi, primo tra tutti il rammarico per non aver trovato il tempo di portare a termine una promessa. Non sono...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

La bellezza dell'amour fou.

Viola96 di Viola96

Francois Truffaut comincia la sua avventura cinematografica come critico per i Cahiers du cinema, testata cinematografica francese. Qui comincia ad appassionarsi al cinema tutto e comincia a stringere importanti...

leggi tutto

Recensione

dedo di dedo
10 stelle

“Niente assomiglia ad un funerale più di un altro funerale. Eppure questo ha qualcosa di particolare: non si vede un uomo. Senza dubbio credo che Bertrand avrebbe apprezzato il proprio funerale……..Ecco il momento della verità. Dov’è adesso è ben piazzato per guardare un’ultima volta ciò che più apprezzava in noi. Mi...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

La biografia del cavaleur (donnaiolo) Bertrand Morane, più che un catalogo di conquiste femminili, è un’antologia di piccole storie avvolte nello stesso affascinante, quanto fondamentale, interrogativo. Le avventure sentimentali di quest’uomo, incessantemente desideroso perché eternamente inquieto, sono tante diverse formulazioni di un’unica,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

hallorann di hallorann
8 stelle

Francois Truffaut è senz’altro il miglior cineasta espresso dal cinema francese, scomparso troppo presto (nel 1984), ci ha lasciati in eredità una ventina di titoli da scoprire e riscoprire. Ex critico cinematografico molto conosciuto e apprezzato dei “Cahiers du Cinéma”, nel 1959 esordì con lo straordinario I 400 COLPI, autobiografico ritratto di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

“Le gambe delle donne sono dei compassi che misurano il globo terrestre in tutte le direzioni, donandogli il suo equilibrio e la sua armonia”. Per Bertrand Morand le donne sono un’ossessione. Le ama follemente, non può far a meno di loro. I motivi sono svariati, vuoi reconditi, vuoi carnali, vuoi necessari. Come in Adele H., ma con toni più vivaci ed...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Dalton di Dalton
10 stelle

L'agrodolce storia dell'ingegnere aeronautico privo di amici o affetti familiari, che aveva riposto tutta la sua esistenza nella continua presenza di piacevoli compagnie femminili. Chi ha mai detto che il cinema di Truffaut era tedioso? Una vicenda intrigante, descritta con piglio quasi metacinematografico; non c'è moralismo ideologico ma accurata introspezione. Imperdibile.

leggi tutto
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003

Caro Truffaut.

ike di ike

Sono 3 films di Truffaut scelti di getto,non i migliori e non i piu' importanti,e per ognuno ci sarebbe da scrivere molto di piu'. e chissa' quanto ancora ci avrebbe regalato se avesse potuto continuare a vivere.

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito