Trama

Manca una sola settimana al 45° anniversario di nozze di Kate Mercer e i preparativi per la festa procedono al meglio quando arriva una lettera per suo marito. Nella missiva si annuncia che il cadavere della prima fidanzata dell'uomo è stato scoperto congelato e ben conservato tra i ghiacciai delle Alpi svizzere. A pochi giorni dall'anniversario, ogni cosa nelle loro vite viene rimessa in discussione.

Approfondimento

45 ANNI: L'AMORE SCONOSCIUTO

Diretto e sceneggiato da Andrew Haigh, 45 anni è l'adattamento di una breve storia di David Constantine e racconta le vicissitudini di Kate e Geoff Mercer, sposati da 45 anni e alle prese con un mistero che sconvolge i preparativi della festa per l'anniversario delle nozze e, in ultima analisi, la loro stessa unione. Insieme da una vita, Kate e Geoff sono alle prese con l'organizzazione della festa del loro anniversario quando l'uomo riceve una lettera che scuote entrambi. Proveniente dalla Svizzera, la missiva lo informa che è stato ritrovato il corpo senza vita di Katya, l'ex fidanzata con cui stava prima di sposare Kate morta cadendo nella fessura di un ghiacciaio mentre insieme si trovavano in vacanza nel 1962. Nonostante continui a organizzare la cerimonia, Kate inizia a essere sempre più turbata dalla notizia e dalla preoccupazione di Geoff, che ricomincia a fumare, a rievocare il passato, a cercar vecchie fotografie e a lamentarsi degli anni passati. Sotto le pressanti domande della moglie, Geoff confessa anche che avrebbe sposato Katya qualora fosse rimasta in vita. Mentre poi il marito si trova a un pranzo di lavoro, Kate scova in soffitta vecchie diapositive che rivelano che al momento della morte Katya era anche incinta. Man mano che si avvicina il momento della festa, marito e moglie approfondiranno ulteriormente il loro passato mettendo in forse il loro futuro come coppia.

Con la direzione della fotografia di Lol Crawley, le scenografie di Sarah Finlay, i costumi di Suzie Harman e le musiche di Joakim Sundstorm, 45 anni presenta un'analisi dettagliata di quelle che sono le relazioni tra le persone di una certa età, chiamate a confrontarsi con questioni come la gelosia e il perdono, affidandosi alle performance di due veterani del cinema inglese: Charlotte Rampling e Tom Courtenay, chiamati a dar vita a Kate e Geoff. Scrutando dietro le quinte di un matrimonio che appare perfetto, 45 anni mette in luce come spesso le coppie per andare avanti seppelliscano nel profondo i loro problemi, rivelandosi abili a schivare tutto ciò che potrebbe minare la serenità ma sottovalutando la miccia che si innescherà nel momento in cui questi vengano improvvisamente alla luce. L'unione tra Geoff e Kate sembra solida agli occhi di tutti: sposati da quando si sono conosciuti negli anni Sessanta, cercano entrambi di mantenersi intellettualmente vitali e di stare bene, nonostante un recente intervento di bypass a cui il marito è stato sottoposto. Nonostante ciò, basta una sola notizia a rivelare quanto il loro matrimonio sia vulnerabile facendo riemergere dolori e gelosie del passato. Sebbene stiano insieme da una vita, Kate e Geoff dimostrano nel corso di cinque giorni di non conoscersi affatto e di essere - come sconosciuti - emotivamente distanti.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Andrew Haigh, regista di Weekend (2011), costruisce un "giallo da camera" puntando sulla giustapposizione tra presente e passato, tra spazio e tempo, tra "esistenza ed essenza", con il supporto di una straordinaria interpretazione dei due protagonisti, premiati entrambi al festival di Berlino del 2015.

Commenti (5) vedi tutti

  • Film "triste", ma ben fatto e ben recitato.

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Le cose non sono mai come sembrano. Una donna scopre di aver condiviso per 45 anni suo marito con un cadavere. Sensibile e ben recitato ma un po'lento.

    commento di michel
  • Mi aspettavo qualcosa di meglio. Il film ha poco contenuto e punta tutto sulle sensazioni e le emozioni, ma anche lì non eccelle. Spesso lento. Delicato il tratto descrittivo del rapporto tra i due protagonisti, ma manca la profondità, sia intellettuale che emotiva. Non brutto, ma neanche granchè.

    commento di Zarco
  • Su una coppia che sta per festeggiare il quarantacinquesimo anniversario di matrimonio,apparentemente serena, aleggia un mistero che insidia la loro felicità, le cui radici sono solo in parte rivelate. Con rigore britannico si mostra che i drammi e le delusioni d'amore possono turbare anche in età avanzata

    leggi la recensione completa di bufera
  • Tom Courtenay, Billy il bugiardo again, in coppia con la meravigliosa Charlotte Ramplig resetta le ferite del passato con una civiltà ignota ai nostri tempi volgari. A ben vedere, uno dei rari film in cui ai vecchi non è imposto l’alzheimer, malattia esclusiva del cinema contemporaneo, ma il piacere di ballare un disco dei Platters.

    commento di Marcello del Campo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Non è ancora disponibile nulla.
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito