Kung Fu Panda 3

play

Regia di Jennifer Yuh, Alessandro Carloni

Vedi cast completo

altre VISIONI

Trama

Dopo aver ritrovato il padre creduto da tempo perso, il panda Po si ritrova a doversi confrontare con una situazione inattesa. Quando il temibile Kai minaccia di annientare tutti i maestri di kung fu della Cina, Po smette di essere un allievo per trasformarsi in insegnante e addestrare un intero villaggio alle arti marziali.

Approfondimento

KUNG FU PANDA 3: PO SI TRASFORMA IN INSEGNANTE

Diretto da Alessandro Carloni e Jennifer Yuh e sceneggiato da Jonathan Aibel e Glenn Berger, Kung Fu Panda 3 riprende il personaggio del panda Po, protagonista di un franchise animato di successo in tutto il mondo. Nel terzo capitolo della saga, Po si ritrova davanti al padre creduto per molto tempo perso ma riapparso improvvisamente. In sua compagnia, si reca in un luogo paradisiaco segreto in cui incontrare nuovi simili ma, quando il cattivo Kai minaccia di sconfiggere tutti i maestri di kung fu della Cina, Po deve fare l'impossibile per trasformarsi in insegnante di arti marziali e addestrare i residenti del villaggio dei panda.

Mentre in Kung Fu Panda (2008) Po aspirava a divenire esperto di arti marziali nonostante la sua stazza e in Kung Fu Panda 2 (2011) è andato alla ricerca delle sue misteriose origini per sbloccare la forza di cui aveva bisogno per aver successo, in Kung Fu Panda 3 chiude il cerchio della sua trasformazione preparandosi a divenire un eroe. scoprendo che c'è molto da imparare - soprattutto sul senso di responsabilità e sulla famiglia - anche da insegnante.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista di Kung Fu Panda 3 è ancora una volta il panda gigante Po. Appassionato di arti marziali, Po ha sempre voluto diventare un esperto di kung fu. A dispetto della sua stazza e del suo essere imbranato, è riuscito a dimostrare di avere la forza e l'agilità per essere un ottimo combattente e, grazie al suo entusiasmo contagioso, non si è mai perso d'animo. A causa delle mire di Kai, Po si ritrova a dover aiutare gli abitanti di un villaggio cinese a tirare fuori le loro qualità intrinseche e a trasformarle in potere. Positivo e implacabile, non si ferma di certo di fronte alle avversità: per lui, non importa quante volte si cade ma importa rialzarsi. Su invito del maestro Shifu, da guerriero dragone si trasforma dunque in insegnante, un compito che in un primo momento non è pronto ad assumersi, e deve formare la squadra di Cinque Cicloni composta dai migliori guerrieri di kung fu provenienti da ogni parte della Cina. Mentre tenta di addestrare i suoi idoli (l'audace Tigre, l'astuto Scimmia, la protettiva Vipera, il pragmatico Gru e il piccolo Mantide) sulle mosse più delicate del kung fu, il caos regna sovrano nella sala di formazione facendo riemergere tutte le sue insicurezze. Fortunatamente, Shifu - armato di pazienza - non smette mai di credere nelle sue potenzialità, messe invece in discussione dagli "indisciplinati" allievi.

Oltre a confrontarsi con una nuova sfida di vita, Po deve fare i conti con un ulteriore sconvolgimento: la ricomparsa dopo molti anni di assenza del padre biologico Li Chan. Cresciuto dall'oca Ping, Po per la prima volta è messo di fronte a colui che non potrebbe essere più diverso da lui: un panda esuberante alla ricerca sempre del buon momento, interessato soltanto a mangiare e sonnecchiare. L'entrata in scena di Li, ovviamente, porta qualche preoccupazione e timore in Ping, che teme di perdere il figlio adottivo di cui è tanto orgoglioso.

Un tipo diverso di figura paterna per Po è rappresentato da Oogway, l'anziana tartaruga che ha inventato il kung fu come mezzo per la difesa degli indifesi. Sebbene sia oramai scomparso, ha lasciato la sua eredità morale nelle mani affidabili di Shifu, di Po e dei Cinque Cicloni. Una sua lunga battaglia con un guerriero che lo ha tradito ha però ancora effetti su tutti quanti: Oogway e il guerrieri Kai erano infatti fratelli d'armi ma sono stati divisi dal destino e dalla volontà di voler incanalare tutte le energie il primo nel bene e il secondo nel male. Bandito per l'eternità dalla Valle della Pace, Kai ha accumulato abbastanza potere per tentare di conquistare la Cina, sconfiggendo i guerrieri di kung fu più esperti e rubando loro il chi. Riesce anche a fare squadra con alcune vecchie (cattive) conoscenze di Po: Tai Lung, il bruto leopardo delle nevi, e Lord Shen, l'infido pavone bianco.

Ritrovando il padre biologico, Po deve anche scoprire cosa significhi essere un panda. A tal proposito, insieme a Li e Ping si reca nel villaggio dei panda, situato tra le montagne innevate ma sorprendentemente rigoglioso e invitante. Oltre a scoprire chi è realmente, ha il compito di insegnare ai panda l'arte del kung fu e tra i suoi allievi più promettenti vi è la ballerina Mei Mei, con cui sin da subito nasce una particolare alchimia. Altro allievo promettente è Bao, un piccolo panda grande quanto una palla che è pronto a stare accanto al suo maestro quando il pericolo minaccerà il villaggio.

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (3) vedi tutti

  • È incancellabile l'impressione che la rete di citazioni e autocitazioni, che comunque non è da buttar via, serva solo ad occultare un decremento dell'originalità.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • La serie funziona, anche questo incassa bene, ma spunta una sensazione di già visto e una certa stanchezza. Questo dei 3 è forse il meno efficace.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Dopo un secondo capitolo drammatico, qui si torna a ridere, anche troppo, perché Po è moltiplicato per un intero villaggio di paciosi panda. Certo, c'è commozione, ma è troppo stemperata dalle gag. Po dovrebbe insegnare il kung fu ai panda, per combattere contro il nemico di turno, ma lo fa come se fosse un "piano ben riuscito" dell'A-team.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

Marco Poggi di Marco Poggi
6 stelle

Visto in anteprima sabato 12, è un film divertente, fin troppo divertente, come se la drammaticità del secondo film fosse stata solo un "incidente di percorso", perché, in fondo, qui si tratta sempre di un "coglionazzo" di panda che diventa un magico esperto di kung fu per caso, come il ninja grasso di Mai dire ninja. Tutto fa ridere, persino il cattivo non fa mai paura... leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
6 stelle

  Al centro del terzo film sul Guerriero Dragone, scritto da Jonathan Aibel e Glenn Berger, c'è l'incontro fra Po e suo padre, con la lieta scoperta, da parte del grassoccio protagonista, che i suoi simili non sono quasi estinti. Che tuttavia è desunta pari pari da L'era glaciale 2 (dove a farla era il mammut Manny) e da Madagascar 2. Inoltre, il Chi che Po...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 3 ottobre 2016 in Dvd a 10,99€
Acquista

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
6 stelle

Visto in anteprima sabato 12, è un film divertente, fin troppo divertente, come se la drammaticità del secondo film fosse stata solo un "incidente di percorso", perché, in fondo, qui si tratta sempre di un "coglionazzo" di panda che diventa un magico esperto di kung fu per caso, come il ninja grasso di Mai dire ninja. Tutto fa ridere, persino il cattivo non fa mai paura...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 14 marzo 2016
Il meglio del 2015
2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito