Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    Tony è stata appena ricoverata in un centro di riabilitazione in seguito a un grave infortunio al ginocchio. Per camminare nuovamente occorrerà del tempo, che Tony può usare per ritrovare il proprio equilibrio e fare i conti con i ricordi del passato e con l'influenza di Georgio, un truffatore carismatico che le ha distrutto lentamente l'esistenza e con cui ha avuto un figlio, Enzo. Mentre recupererà le proprie forze, Tony imparerà a non avere paura e a difendersi.

    Approfondimento

    MON ROI: UNA TRAVAGLIATA STORIA D'AMORE

    Diretto da Maïwenn Le Besco e scritto dalla regista con Etienne Comar, Mon roi racconta la storia di Tony, una donna che, dopo un grave incidente sugli sci, viene ricoverata in un centro di riabilitazione e che, totalmente dipendente dal personale medico e dagli antidolorifici, si perde nel ricordare la tumultuosa storia vissuta con Georgio. Nel porsi molte domande (perché le piaceva Georgio? Chi era davvero l'uomo che amava? Come resisteva a quella passione soffocante e distruttiva?), Tony affronta una ricostruzione per lei difficile, che le permetterà forse di liberarsi del peso che porta addosso e di ritornare a camminare (metaforicamente e non) sulle sue gambe.

    Con la direzione della fotografia di Claire Mathon, le scenografie di Dan Weil e i costumi di Marité Coutard, Mon Roi ripercorre una storia d'amore appassionata e distruttiva che si sviluppa nel corso di dieci anni. Dopo i primi momenti felici vissuti all'inizio della loro relazione, la protagonista Tony e l'amato Georgio si ritrovano ad affrontare nevrosi e conflitti che finiscono con il rimodellare il sentimento che provano. Georgio, interpretato da Vincent Cassel, è un uomo molto complesso e pieno di ombre, non facilmente identificabile con uno stereotipo, mentre Tony, avvocato guerriero impersonata da Emmanuelle Bercot, non è la tipica bellezza con cui l'uomo era solito accompagnarsi prima. Ella porta con sé un infortunio pazzesco (se vogliamo, anche assurdo), che confida a Georgio durante la prima notte d'amore insieme, facendo iniziare un'intimità singolare ed estrema tra loro due.

    Gran parte delle vicende di Mon Roi vengono rivissute dalla protagonista Tony attraverso lunghi flashback che le permettono di guardare agli eventi con distanza. Ricucire le ferite del passato, per lei, è necessario per curare il proprio corpo e riprendersi dall'incidente sugli sci all'interno del centro di riabilitazione, in cui inevitabilmente è tagliata fuori dalla società e non ha gli stessi bisogni o necessità di tutti i giorni. Nella sua esistenza, inoltre, grande ruolo ha il fratello Solal, portato in scena da Louis Garrel.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Sostenuto dal ritmo di una colonna sonora ben calibrata l'opera di Maïwenn Le Besco cerca di rendere universale una storia d'amore in bilico tra masochismo e sadismo facendo uso di metafore non particolarmente raffinate.
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    bufera di bufera
    7 stelle

        Dopo il successo di Polisse ( Cannes, 2012), Maiwenne Le Besco, nota anche come Maiwenne, attrice, sceneggiatrice e regista francese propone un’opera, MON ROI-IL MIO RE (2015) articolata in maniera complessa per raccontare la storia di una passione amorosa, culminata in matrimonio e nella nascita di un figlio, del fallimento e della progressiva  distruzione di una... leggi tutto

    2 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    vicky13 di vicky13
    6 stelle

      Lei si è rotta il ginocchio”, dice la psicologa della clinica di riabilitazione dove Tony (Emanuelle Bercot) è ricoverata per riprendere a camminare ,” Rifletta bene sulla parola gin occhio, significa che  ha perso di vista il suo io.”- “ E se mi fossi rotta la spalla ?”risponde lei .    Io scomporrei  gin e occhio ,... leggi tutto

    2 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
    4 stelle

    Tony, sciando, si infortuna gravemente un ginocchio e, in riabilitazione, la psicologa le insinua il dubbio che non di casualità si tratti: in francese ginocchio è “genou”, si legge come la crasi fra “je” (io) e “nous” (noi). Che forse ci sia un sommerso problema relazionale alla base dell’incidente? Legamenti troppo deboli a causa di legami troppo forti? La protagonista è... leggi tutto

    1 recensioni negative

    Disponibile dal 13 aprile 2016 in Dvd a 14,99€

    Acquista

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    bufera di bufera
    7 stelle

        Dopo il successo di Polisse ( Cannes, 2012), Maiwenne Le Besco, nota anche come Maiwenne, attrice, sceneggiatrice e regista francese propone un’opera, MON ROI-IL MIO RE (2015) articolata in maniera complessa per raccontare la storia di una passione amorosa, culminata in matrimonio e nella nascita di un figlio, del fallimento e della progressiva  distruzione di una...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 30 novembre 2015

    Mon roi - Il mio re valutazione media: 5.8 5 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito