Tempi moderni

Regia di Charles Chaplin

Con Charles Chaplin, Paulette Goddard, Henry Bergman Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Un gregge di pecore va al pascolo, una folla di operai va in fabbrica. Così inizia la storia di Charlot operaio, addetto all’avvitamento dei bulloni. Dopo essere usato come cavia per la dimostrazione di un meccanismo da usare per evitare la pausa pranzo dei lavoratori, torna alla catena di montaggio. Lì perde il tempo e si ritrova ingoiato dalle macchine. Licenziato, inizia una serie di lavori occasionali, poi conosce una ragazza e...

Note

Un grande Chaplin contro la civiltà dei consumi, in anticipo di mezzo secolo sulla realtà. Un film quasi muto in piena epoca del sonoro, ma dove i rumori aggiungono significato alle immagini e le voci provengono solo da macchine e altoparlanti.

Commenti (25) vedi tutti

  • Uno dei gioielli più preziosi all'interno dell'inestimabilmente preziosa corona di King Chaplin.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Lente attraverso la quale osservare la realtà con coscienza e ragionevolezza.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • Straordinario capolavoro senza tempo che stigmatizza le storture di una società e di un sistema votati al profitto a discapito dei valori umani, ma che al contempo sa regalare momenti di intensa poesia. Un patrimonio culturale che travalica i confini della settima arte

    leggi la recensione completa di GIANNISV66
  • Cosa dire su un grande Genio come Charlie Chaplin in arte Charlot? Non smetterei mai di rivedere tutti i suoi film, sono come leggere i dizionari dell'esistenza umana, sempre attualissimo! voto 10/10

    commento di Infinity94
  • Chaplin come uomo cinematografico(produttore,regista,attore,sceneggiatore,montatore e compositore) sa sempre come orientarsi in tutti i campi dando uno spettacolo cinematografico senza precedenti

    leggi la recensione completa di thebigjack
  • Racconto della modernità con gli occhi della ingenuità. Meravigliosa, poetica e realistica vicenda, narrata con emozione e sentimento.

    commento di bebabi34
  • Denuncia sociale assolutamente riuscita da parte di Chaplin, il quale, in questo film, si erge a sommo apologeta dell'uomo e della sua inalienabilità terrena ed eterea.

    commento di MrPostman
  • Semplicemente alla sommità delle mie preferenze !

    commento di Cannella
  • un genio assoluto,un comico,artista,musicista,stuntman,regista e studoso della società unico.

    commento di bellahenry
  • Voto 7. [30.04.2010]

    commento di PP
  • Capolavoro assoluto. Chaplin al meglio della forma. Da antologia la scena in cui prova la macchina motorizzata per la pausa pranzo.

    commento di IGLI
  • Sempre grande, corrosivo e attuale piu' che mai. Voto 10

    commento di jeffwine
  • ALTRO CAPOLAVORO DI CHAPLIN IMPERDIBILE

    commento di antonio de curtis
  • commento di Dalton
  • Un altro grande, anzi grandissimo capolavoro di Charlot. Risate e commozione si rincorrono continuamente in una commedia di denuncia alla nostra società. Un film da vedere e RIvedere…

    commento di paloz
  • bellissimo

    commento di florentia viola
  • Indimenticabile capolavoro di Chaplin, Stupendo ironico e pungente.

    commento di Utente rimosso (Titanic900)
  • Un classico.Memorabile.Con delle scene indimenticabili e una Paulette Goddard dolcissima.

    commento di gio83
  • Film sulla dignità dell' uomo, nè manifesto politico, nè contrappasso ideologico

    commento di Ramito
  • Film capolavoro di quel genio che si chiama Charlie Chaplin…uno che già negli anni '30 aveva capito che fine avremmo fatto con l'avvento del capitalismo.

    commento di vanessa
  • IL CAPOLAVORO DI CHARLIE CHAPLIN!!!! Grandissimo e intramontabile, da vedere e rivedere e rivedere!!!! Registi imparate da lui!!!

    commento di ultrapaz
  • un film che vedrò all'infinito. charlie chaplin è un genio, il più grande attore cinematografico, e lo dimostra soprattutto con questo film, una perspicace ironia sul lavoro in fabbrica. eccellente.

    commento di explorer
  • La macchina e l'uomo… Potrebbe diventare: la macchina da presa e Chaplin, ma non siamo qui per filosofeggiare, dico solo che è stupendo

    commento di balsam
  • troppo bello, troppo spassoso, troppo chaplin!!!!!!!!!!!!1

    commento di Dr.Lynch
  • Capolavoro e film cult! Riso amaro e struggente

    commento di leonardo4it
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIANNISV66 di GIANNISV66
10 stelle

  «Mi ricordo di un’intervista che avevo concesso a un giovane e brillante reporter del World di New York (...). Mi aveva parlato del sistema della catena di montaggio che c’era là: la triste storia della grande industria che attirava delle fattorie di giovani robusti che, dopo 4 o 5 anni di lavoro in catena di montaggio, diventavano dei relitti umani. Fu questa... leggi tutto

45 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

diego di diego
stelle

Intramontabile, Tempi moderni è un film eccezionale, uno dei primi a contestare, a prevedere a ipotizzare un (il?) possibile risvolto di una società che si stava spingendo sempre più verso la tecnologizzazione e la meccanicizzazzione. La scena in cui Chaplin viene "inglobato" negli ingranaggi è solo una delle più formidabili ed efficaci metafore sull'uomo-automa. Chaplin è... leggi tutto

1 recensioni negative

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

GIANNISV66 di GIANNISV66
10 stelle

  «Mi ricordo di un’intervista che avevo concesso a un giovane e brillante reporter del World di New York (...). Mi aveva parlato del sistema della catena di montaggio che c’era là: la triste storia della grande industria che attirava delle fattorie di giovani robusti che, dopo 4 o 5 anni di lavoro in catena di montaggio, diventavano dei relitti umani. Fu questa...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
10 stelle

  L'operaio Charlie Chaplin risucchiato da un congegno meccanico rotante appartiene a quella rosa di momenti che sempre, dovunque, in qualsiasi situazione o in qualunque tempo significano "cinema". E Tempi moderni, sesta pellicola di lungo metraggio di un regista straordinario, è categoricamente il trionfo dell'arte filmica, intesa nella sua più zelante mansione:...

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

silviasissi di silviasissi
10 stelle

Chi ama il cinema non può prescindere da Charlie Chaplin, attore di irripetibile grandezza, che nei suoi film faceva sorridere mettendo a nudo la miseria e la nobiltà degli uomini. Premio Oscar nel 1972 alla carriera dopo le note vicissitudini legate al maccartismo, per “L’incalcolabile contributo dato alla trasformazione del cinema nell’arte del nostro...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Il meglio del 2014
2014
Uscito nelle sale italiane l'8 dicembre 2014

Recensione

scandoniano di scandoniano
8 stelle

Un operaio viene allontanato dalla fabbrica dove lavora per un forte esaurimento nervoso. Numerose vicissitudini lo porteranno ad incontrare il carcere, la miseria, l’amore… Forse il più conosciuto tra i film di Chaplin per via della famosa ambientazione tra gli ingranaggi, ma anche perché simbolo della concezione chapliniana di settima arte: poche didascalie e,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

C'è un detto popolare che dice "il lavoro nobilita l'uomo",il geniale Charlie Chaplin forse non la pensava cosi',il suo "Tempi moderni" è lo straordinario manifesto d'uno "spreco" fisico che debilita l'uomo. Lungimirante e sferzante nell'insieme,"Modern Times" rappresenta la piu' grande (e ancora imbattuta) invettiva che l'arte cinematografica abbia scagliato contro il pianeta...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

PompiereFI di PompiereFI
10 stelle

L’umanità che va al lavoro è un gregge istintivo, disordinato, ma che arriva sempre in orario. Una massa indistinta che si trova in gruppo e condivide gli stessi scopi. Perché così comanda l’economia di mercato. Il tempo che passa è già un elemento basilare di questo vento occidentale, e viene misurato al secondo con orologi giganti e...

leggi tutto
Recensione
Utile per 13 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

bradipo68 di bradipo68
10 stelle

"Modern times".a story of industry of industrial enterprise--- humanity crusading in the pursuit of happiness. (Tempi moderni.Una storia di industria di impresa individuale--- l'umanità che si batte alla ricerca della felicità). Queste sono le parole di introduzione al film:da una parte hanno il sapore della consapevolezza che i tempi sono cambiati ,dall'altra ancora una volta...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

VOTO 10/10  Tra i capolavori di Chaplin, quello a cui mi sento più legato, anche per motivi personali e "sentimentali". All'epoca fu un mezzo fiasco e Chaplin fu accusato di essersi ispirato fin troppo scopertamente al film A nous la liberté di René Clair (che non ho visto, ma sembra che in realtà le somiglianze siano ristrette a pochissime sequenze, fra cui quella di Charlot alla catena...

leggi tutto

Elogio della lentezza

Daskabinett di Daskabinett

La lentezza o la mancanza di ritmo in un film vengono spesso indicate come un difetto. Anche quando è una scelta precisa ai fini narrativi. Chissà perché la lentezza si è trasformata in...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

Cinedelia di Cinedelia
10 stelle

Nel 1927, con l’uscita nelle sale de “Il Cantante di Jazz”, il cinema conquista una nuova dimensione. E’ quella del sonoro, non più inteso come solo accompagnamento dell’immagine. Le bocche si muovono e questa volta cantano. Il pubblico riesce a sentirlo, non ha bisogno di didascalie (anche se nel film citato sono ancora molto presenti). Chaplin non ha mai visto di buon occhio la...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2005
2005

Eh sì, sono tempi duri

Jimmy Dean di Jimmy Dean

ora, nella mia ridicolaggine, senza ritegno alcuno né "dignità", attacco, con infervorante "vacuità" il sistema crasso-grasso e la pasciuta ignoranza che lo domina. Sì, mi si dice, la finisci di...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

i film che rivedo più volentieri

robin di robin

Questi film non sono legati da nessuna caratteristica comune, non trattano ne delle tematiche comuni e ne appartengono allo stesso genere , ma più li guardo più mi trasmettono emozioni , e per me le emozioni...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito