Espandi menu

Taxi Driver

Regia di Martin Scorsese vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Lord Holy

Lord Holy

Iscritto dal 21 febbraio 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 37
  • Post -
  • Recensioni 505
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Taxi Driver

di Lord Holy
10 stelle

Grandi timori nutrivo che le mie aspettative fossero eccessive e di restare di conseguenza deluso. Ma all'entrata in scena del mitico Robert De Niro (Travis Bickle) ogni dubbio è fugato. E le promesse mantenute. Non mi dilungherò in futili disquisizioni. L'opera è ovunque trattata, infatti, con approfondimenti fin eccessivi. Oltre allo scontato elogio del primo interprete, senza il quale a mio avviso il film non sarebbe mai entrato nella leggenda (smarrendo la maggior parte del suo magnetismo), preferisco limitarmi solo a un paio di suggestioni.

L'aspetto che più colpisce credo sia il modo in cui il racconto è articolato. Nella sostanza dovrebbe trattarsi di una delle tante drammatiche storie (benché pioniere all'epoca in tale direzione, se non erro) di un marine "disturbato" in quanto superstite del Vietnam. Ritornato a casa e ora alla disperata ricerca di un posto nella normalità della quotidiana vita, egli è un solitario, disadattato, che vuole ripulire le strade in stile cowboy. Si sarebbe potuta intraprendere una dozzinale strada del genere d'azione, ma chiaramente non è questo il caso. Al contrario, è ripresa l'impudicizia delle strade di New York, senza soffermarsi, per istantanee, come in un sogno. Gli scatti continui dei lampioni e dei semafori rivelano una natura quasi psichedelica, come sotto effetto di una droga. La musica del sassofono aggiunge un tocco classico e ottenebra la mente dello spettatore, come fosse in dormiveglia. Tutto questo per immedesimare con il mondo percepito dall'insonne protagonista, un invito a essere il passeggero del suo taxi e a guardare fuori dal finestrino insieme a lui...

Sulla trama

Il veterano del Vietnam Travis Bickle lavora la notte, come tassista. I suoi viaggi attraverso i bassifondi della decadente, grottesca New York notturna lo portano ad esecrare i delinquenti che la popolano e a compatire, e cercare di salvare, le loro vittime.

Sulla colonna sonora

L'opera di Bernard Herrmann in sé non sarebbe malvagia, anzi, ma alla lunga mi è parsa ripetitiva. Purtroppo.

Cosa cambierei

Il finale.

Su Martin Scorsese

Gioca con colori e inquadrature, in riflesso del travaglio mentale del suo personaggio. Tecnicamente ineccepibile.

Su Robert De Niro

Travis Bickle. Un talento indescrivibile, qui lasciato libero di esprimersi in tutta la sua straordinaria potenza.

Su Cybill Shepherd

Betsy. Bella presenza.

Su Harvey Keitel

Matthew "Sport" Higgins. Bravo caratterista.

Su Jodie Foster

Iris Steensma. Notevole già a quella giovane età.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati