Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    Maud (Carey Mulligan) è una suffragetta e come tale fa parte di uno dei primi movimenti femministi della storia, impegnato a reclamare per le donne gli stessi diritti degli uomini contro uno Stato sempre più brutale. Senza essere principalmente donne delle classi più colte, le suffragette erano soprattutto lavoratrici che avevano visto fallire le loro proteste pacifiche e che avevano deciso di ricorrere a tutti i mezzi a loro disposizione per difendere la loro dignità, il loro lavoro, le loro case, i loro figli e le loro stesse vite.

    Approfondimento

    SUFFRAGETTE: LE LOTTE PER IL DIRITTO AL VOTO DELLE DONNE INGLESI

    Diretto da Sarah Gavron e scritto da Abi Morgan, Suffragette porta nel Regno Unito del 1912, quando tutta la nazione sta assistendo a una progressiva presenza pubbLica delle suffragette, la cui parola d'ordine è "vOto alle donne!". I loro tentativi sono stati negli anni oppressi ma le donne non si sono demoralizzate ma hanno aumentato i loro sforzi, arrivando a sfidare la sempre piùviolenta polizia con atti pubblici di disobbedienza civile. L'epicentro del sindacato politico e sociale delle donne è ovviamente Londra, dove vive anche Maud Watts, una moglie operai e madre che con il marito Sonny porta avanti a fatica una lavanderia. Sorpresa un giorno da una protesta, Maud riconosce la collega Violet Miller tra le agitatrici. Inizialmente riluttante a farsi coinvolgere dalla causa delle suffragette, Maud si rende conto di quanto sia importante rivendicare la propria dignità di donna sia in casa sia sul lavoro. Appurando di non essere più sola, nelle lotte è affiancata dalla farmacista Edith Ellyn e dalla ricca Alice Haughton, che coordinano il sindacato. L'impegno di Maud è testato quando, in prima linea in una protesta davanti al Parlamento, viene arrestata e condotta in carcere. Ciò però non annienta la sua volontà, rafforzata dall'osservare la forza di Emily Wilding Davison nel sopportare gli stenti della prigionia e dall'incontro con la fondatrice del movimento Emmeline Pankhurst.

    Con la direzione della fotografia di Eduard Grau, le scenografie di Alice Normington, i costumi di Jane Petrie e le musiche di Alexandre Desplat, Suffragette si basa su eventi realmente accaduti per raccontare il movimento delle suffragette, termine coniato in maniera dispregiativa dalla stampa inglese per descrivere il movimento attivista composto di sole donne che a inizio Novecento chiedeva il diritto di voto per il sesso femminile. Muovendosi su un territorio minato e rischiando anche la vita, le suffragette iniziarono un movimento di protesta teso a colpire l'ordine pubblico con azioni come il taglio dei fili del telegrafo o la distruzione delle caselle postali e a violare la proprietà privata. L'arresto a cui molte di di loro andarono incontro e lo sciopero della fame che indissero contribuirono non poco ad attirare l'attenzione sulla loro causa per l'uguaglianza contro uno Stato sempre più brutale.

    I PERSONAGGI PRINCIPALI

    Al centro di Suffragette vi è il personaggio immaginario di Maud Watts, una donna della classe operaia che è disposta a sacrificare tutto ciò che ha per inseguire un ideale. Rimasta orfana in giovane età, Maud lavora in una lavanderia sin dall'infanzia. Dapprima spaventata dal movimento delle suffragette per paura di compromettere il suo lavoro e il rapporto con il marito, Maud si lascia lentamente ma inesorabilmente conquistare dalla causa, scegliendo di prendere parte attivamente alla coraggiosa lotta per il diritto di voto alle donne e per l'uguaglianza con gli uomini e andando così incontro a un duro prezzo personale da pagare. A interpretare Maud è l'attrice Carey Mulligan mentre l'amorevole marito Sonny ha il volto dell'attore Ben Whishaw e il piccolo figlio George di Adam Michael Dodd.

    Attorno a Maud ruotano diversi e importanti personaggi femminili, portati in scena da un nutrito gruppo di grandi attrici. Helena Bonham Carter (il cui bisnonno era primo ministro ai tempi delle suffragette) dà vita alla farmacista Edith Ellyn (una donna della classe media che si autoproclama "soldato" del movimento, sposata con il medico Hugh Interpretato da Finbar Lynch), Meryl Streep è Emmeline Pankhurst (la carismatica leader del movimento proveniente da una famiglia di attivisti di Manchester), Anne-Marie Duff impersona Violet Miller (collega nella lavanderia di Maud e prima donna che Maud vede agire con "fatti e non parole"), Natalie Press interpreta Emily Wilding Davison (suffragette imprigionata nove diverse volte e sottoposta ad alimentazione forzata almeno in una decina di occasioni) e Romola Garai presta il volto ad Alice Haughton (suffragette della classe medio-alta).

    Uno dei pochi personaggi maschili fondamentali di Suffragette è quello di Arthur Steed, ispettore di polizia arrivato a Londra per combattere i disordini causati dalle suffragette con tattiche spietate. Abituato a operare contro gruppi anarchici e politici, Steed è supportato dall'attore Brendan Gleeson.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Commenti (3) vedi tutti

    • Ho visto questo film a casa di amiche e sono rimasta impressionata dalla qualità della scenografia, dalla bravura delle protagoniste ed ovviamente dalla tematica trattata che troppo spesso viene data per scontata dalle nuove generazioni e non solo. In troppe realtà il problema è più che mai attuale.

      commento di Utente rimosso (Elena88)
    • Un film necessario su un tema importante, che avrebbe meritato una regia più coraggiosa

      leggi la recensione completa di Springwind
    • Un buon film di denuncia, onesto e con un ottima protagonista. Chi vuole farsi un idea sul movimento delle suffragette sicuramente troverà questo film interessante.

      leggi la recensione completa di AgentCooper
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è sufficiente

    alan smithee di alan smithee
    6 stelle

    TFF 33 - FILM D'APERTURA Se Il suffragio universale è il principio secondo il quale tutti i cittadini di età superiore ad una certa soglia, in genere maggiorenni senza restrizioni di alcun tipo a partire da quelle di carattere economico e culturale e altre quali ceto, censo, etnia, grado di istruzione, orientamento sessuale e genere, possono... leggi tutto

    2 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle positive

    Springwind di Springwind
    7 stelle

    Dispiace trovare difetti in un film che tratta una tematica tanto importante e necessaria, però, dal punto di vista strettamente cinematografico, Suffragette è una gran delusione: un film storico come se ne facevano negli anni Cinquanta o forse anche prima, estremamente lineare, senza un guizzo di regia, un gioco di macchina, una trovata di sceneggiatura. Certo, la storia... leggi tutto

    3 recensioni positive

    Disponibile dall'8 settembre 2016 in Dvd a 14,99€

    Acquista

    Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 23 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Artemisia1593 di Artemisia1593
    10 stelle

    Mi è sembrato un film ben fatto, ben recitato, non retorico, anche un po' crudo. Riflessione che mi ha lasciato: ma perché le donne fanno tanta paura?   PS ma perché la recensione di cui sopra sarebbe troppo breve? Viva la sintesi che non ruba tempo alle persone (magari per dire banalità). Uffa!

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Recensione

    Springwind di Springwind
    7 stelle

    Dispiace trovare difetti in un film che tratta una tematica tanto importante e necessaria, però, dal punto di vista strettamente cinematografico, Suffragette è una gran delusione: un film storico come se ne facevano negli anni Cinquanta o forse anche prima, estremamente lineare, senza un guizzo di regia, un gioco di macchina, una trovata di sceneggiatura. Certo, la storia...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Recensione

    AgentCooper di AgentCooper
    6 stelle

    Di solito, quando si gira un film politico o un film di denuncia come in questo caso bisogna stare molto attenti a due cose in particolare. La prima è quella di riuscire a proporre il tema trattato in modo chiaro, veritiero e coinvolgente. La seconda è quella di non stereotipare gli "avversari" creando così dei personaggi tagliati con l'accetta. Suffragette riesce in...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Uscito nelle sale italiane il 29 febbraio 2016

    locandina
    Foto

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Alys di Alys
    7 stelle

    L'ambiente fumoso e soffocante di una lavanderia londinese d'inizio Novecento è lo scenario su cui si apre Suffragette, film di Sarah Gavron incentrato, come suggerisce il titolo, sulle battaglie del movimento femminile inglese per il riconoscimento del diritto di voto alle donne. Era un'epoca difficile per i membri della working class, sfruttati, sottopagati, costretti ad orari di...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    alan smithee di alan smithee
    6 stelle

    TFF 33 - FILM D'APERTURA Se Il suffragio universale è il principio secondo il quale tutti i cittadini di età superiore ad una certa soglia, in genere maggiorenni senza restrizioni di alcun tipo a partire da quelle di carattere economico e culturale e altre quali ceto, censo, etnia, grado di istruzione, orientamento sessuale e genere, possono...

    leggi tutto

    Il meglio del 2014

    2014
    Suffragette valutazione media: 6.1 5 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito