Trama

Il boss Suchart, l'influente proprietario di un campo di elefanti, viene assassinato nella sua abitazione e tutte le prove portano a Kham, presente sulla scena del crimine e visto insieme alla vittima poco prima di morire. Inseguito dalla polizia e nelle mire di vendetta delle nipoti gemelle di Suchart, Kham ha una incredibile fortuna quando si imbatte nel sergente Mark, un agente dell'Interpol inviato in missione segreta in Thailandia. Alla disperata ricerca del suo elefante Khon, la cui scomparsa è legata alla morte di Suchart, Kham deve vedersela anche con le gare di combattimento clandestine gestite da LC, un signore del crimine ossessionato dall'idea di reclutare i migliori combattenti di arti marziali di tutto il mondo.

Approfondimento

THE PROTECTOR 2: IL SEQUEL DELL'HIT THE PROTECTOR

Diretto da Prachya Pinkaew, The Protector 2 è il seguito del cult The Protector e vede ancora una volta protagonista l'attore Tony Jaa (reso celebre dalla saga Ong-bak) di un lungometraggio contraddistinto da combattimenti estremi e molto coreografati, che parte ancora una volta da un'anomala premessa: il furto di un elefante.
The Protector è per molti il primo film ad aver utilizzato appieno il potenziale delle arti marziali combinandole in maniera realistica con eleganza, ferocia ed intensità. Tony Jaa, lavorando a stretto contatto con il maestro d'arti marziali Panna Rittkrai e facendosi guidare ciecamente da Prachya Pinkaew, è diventato un simbolo dei moderni film d'arti marziali trasformando The Protector in un cult internazionale, capace di rastrellare oltre 40 milioni di dollari d'incasso.Rimanendo fedeli al motto per cui squadra che vince non si cambia, a curare le coreografie di combattimento di The Protector 2 è stato chiamato nuovamente Panna Rittkrai, noto per aver lavorato con tutte le star hollywoodiane che hanno girato un film in Thailandia.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Considerato come il film thailandese più atteso del 2013, The Protector 2 vede Tony Jaa ritornare a vestire i panni di Kham. Discendente di un'antica famiglia di allevatori d'elefante, Kham ha ereditato dai suoi antenati la maestria nelle arti marziali e vive una solitaria esistenza insieme all'elefante Khon, che considera al pari di un fratello minore. Dopo la morte del padre (vista in The Protector), Kham ha giurato che non permetterà più a nessuno di portargli via Khon ma un nuovo rapimento si profila all'orizzonte, con i gangster che oltre all'animale desiderano anche mettere le mani sulla sua vita e sulle sue abilità da combattente.
Il nemico numero uno di Kham risponde al nome di LC, un signore del crimine internazionale impersonato da RZA.Arrivato in Thailandia per una missione segreta, LC è un uomo astuto e un commerciante d'armi senza scrupoli, che sa sempre come manipolare le persone per ottonere ciò che vuole. Grande appassionato di arti marziali, LC viaggia in tutto il mondo per ammirare da vicino i combattenti delle varie nazioni e, anche quando è impegnato in affari da miliardi di dollari, trova sempre il tempo per "reclutare" i migliori combattenti da impiegare poi nei suoi incontri clandestini.
Amico in qualche modo di Kham, il sergente Mark è un ufficiale di polizia thailandese che lavora con l'Interpol da anni. Poliziotto onesto, Mark si è sempre contraddistinto nel dare la caccia ai contrabbandieri di animali ma anche ai trafficanti di esseri umani e agli spacciatori di droga. Arrivato anche lui in Thailandia da Sydney per una missione segreta, Mark si imbatte in Kham, un uomo a tutti gli effetti ricercato, e si ritorva di fronte a dilemma: seppur debba dimostrare il suo valore come poliziotto, Kham è un vecchio amico di cui si fida. A portare in scena Mark è l'attore Mum Jokmok.
Con il volto di JeeJa Yanin, Ping Ping è la "maggiore" di un due letali gemelle. Trasferitasi in Thailandia con lo zio Suchart, proprietario di un campo di elefanti, Ping Ping è una artista delle arti marziali molto agile ed è specialista di agopuntura, tecnica che usa per curare la malattia che ha colpito la gemella Xu Xing e per sconfiggere i nemici. Nonostante la bellezza di una bambola, è una diabolica, tenace e violenta combattente. Anche Xu Xing, interpretata da Teerada Kittisiriprasert, è una temeraria combattente e, nonostante la malattia, forma con la sorella un'implacabile macchina da guerra (con spettacolari movimenti sincronizzati) in grado di mettere fuori gioco chiunque si presenti loro davanti.
Nonostante non sia conosciuto con alcun nome, Numero 2 ha una reputazione che lo procede. Il suo soprannome indica la qualità che meglio lo contraddistingue: in meno di due minuti, egli è capace di mettere ko ogni avverario ed inoltre si è classificato secondo nel campionato clandestino dei grandi combattenti gestito da LC. Alto, robusto e a sangue freddo, Numero 2 ha come obiettivo principale quello di sconfiggere chi lo ha battuto ma la sua sarà una lotta lunga e sanguinosa. Numero 2 ha il volto di Marrese Crump.
Braccio destro di LC è, infine, la sexy e pericolosa Twenty, impersonata da Ratha Pho-ngham. Segretaria, fidanzata e fedele killer di LC, Twenty è stata da lui salvata da una situazione da incubo e addestrata per divenire una formidabile combattente. La sua bellezza, però, nasconde intensa energia, rabbia e spietatezza, che rivolge contro ogni uomo (ad eccezione ovviamente del suo capo e salvatore).

Leggi tuttoLeggi meno

Note

A dieci anni esatti da Ong Bak – Nato per combattere, il film che rivelò il talento marziale di Jaa, la forza oscura che corrompe il cinema d’azione ha ormai trionfato. Si chiama CGI e sono effetti speciali portati alle estreme conseguenze per cui la lotta sembra un’innocua ginnastica, l’aerobica della pausa pranzo: colpi che non arrivano, inutili svolazzi, assurdi ralenti e, appunto, effetti speciali. Ciliegina sulla torta (si fa per dire) il dimenticabile cattivo interpretato da RZA. Per chi ama le discipline marziali al cinema l’interesse è zero.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

tobanis di tobanis
2 stelle

La prima volta che vidi Tony Jaa, questa specie di nuovo Bruce Lee, era nel brutto Ong-Bak, che risale ormai a una dozzina di anni fa. Film brutto, ma almeno lui era molto bravo. Poco dopo in The protector il nostro finisce a proteggere elefanti. Film ancora più ridicolo, tipo oratorio qua da noi… ma 40 anni fa, può essere che i Thailandesi, popolo giovane, siano... leggi tutto

4 recensioni negative

Trasmesso il 24 giugno 2017 su Rai 4
Disponibile dal 22 febbraio 2017 in Dvd a 9,99€
Acquista
Il meglio del 2015
2015

Recensione

dareiusee8vtec di dareiusee8vtec
3 stelle

Il giovane Kham (T. Jaa), che già molti anni prima dovette combattere contro un gruppo di criminali per salvare i suoi due elefanti, si ritrova a fronteggiare un nuovo boss chiamato Mr. Lc (Rza), il quale fà credere alla polizia che il giovane abbia ucciso un trafficante di animale di nome Suchart. Stavolta l'elefante da salvare si chiama Khon, che per Kham è come un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2014
2014
Uscito nelle sale italiane l'8 settembre 2014
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito