Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    New York. Arnold Albertson (Owen Wilson), un regista di successo teatrale e televisivo, arriva nella Grande Mela per mettere in scena la sua ultima produzione di Broadway. La protagonista dello spettacolo sarà sua moglie, accanto a lei il divo del cinema Seth Gilbert. La prima sera che si trova a New York, Arnold chiede la compagnia di una escort a un servizio apposito, che gli manda una giovane e affascinante ragazza: Isabella (Imogen Poots). Nel corso della serata Arnold le regala 30 mila dollari; in cambio però Isabella dovrà lasciare il suo lavoro e intraprendere la carriera dei suoi sogni, quella di attrice.

    Approfondimento

    TUTTO PUÒ ACCADERE A BROADWAY: OMAGGIO ALLA HOLLYWOOD DEI TEMPI D'ORO

    Diretto da Peter Bogdanovich e sceneggiato dal regista con la moglie Louise Stratten, Tutto può accadere a Broadway segna il ritorno alla regia cinematografica di Bodganovich dopo dodici anni di assenza, durante i quali si è dedicato a tre produzioni televisive, a un documentario, alla recitazione e a due libri sul cinema. Commedia romantica con tocchi da screwball che richiama le prime opere di Bogdanovich e che è rimasta nel cassetto per oltre una quindicina d'anni, Tutto può accadere a Broadway è un omaggio al periodo d'oro della Hollywood degli anni Trenta e Quaranta e ruota intorno alla figura di Isabella 'Izzy' Patterson, una escort di Brooklyn con aspirazioni artistiche, che grazie a un appuntamento con il regista teatrale Arnold Albertson ha la possibilità di cambiare la sua vita. Accettando di prender parte alla nuova rappresentazione di Arnold, Isabella scatenerà una serie di eventi che colpiranno le esistenze di tutti coloro che incontra: Delta (la moglie di Arnold nonché protagonista della rappresentazione), Seth (coprotagonista dello spettacolo e rivale amoroso di Arnold), il drammaturgo Joshua Fleet, la terapeuta Jane e l'illustre e stimato giudice Pendergast. A complicare ulteriormente le vicende intervengono anche i genitori della stessa Isabelle e un misterioso detective, assunto dal giudice.

    Iniziando con Isabella già attrice intervista da una cinica giornalista, Tutto può accadere a Broadway procede per flashback e ha tra i produttori esecutivi Wes AndersonNoah Baumbach, contando anche su un piccolo cammeo di Quentin Tarantino.

    I PERSONAGGI PRINCIPALI

    Il primo attore a essere reclutato per Tutto può accadere a Broadway è stato Owen Wilson, chiamato a rivestire i panni di Arnold Albertson, ruolo scritto in un primo momento per John Ritter (la cui scomparsa ha tenuto 'congelato' il copione). Regista teatrale che tradisce la moglie e che è capace di contattare una escort mentre parla con i figli su un'altra linea, Arnold compie azioni che per molti possono essere definite spregevoli. Nel suo particolare modo di fare, Arnold sembra quasi che non sfrutti le donne ma che, a suo modo, le aiuti, come accade con Isabella, a cui offre 30 mila dollari per smettere di prostituirsi e recitare nel suo spettacolo.

    Dopo Wilson, Bogdanovich è riuscito a reclutare Jennifer Aniston, pensando di affidarle la parte di Delta, la moglie di Arnold. L'attrice ha però preferito interpretare la terapeuta Jane, nonostante il personaggio fosse più defilato e meno centrale. A Jane, però, si devono dei ritmi molto accelerati che ricordano i classici hollywoodiani degli ani Trenta.

    La protagonista Isabelle è invece interpretata da Imogen Poots. Sognatrice di Brooklyn che lavora come escort per guadagnarsi da vivere, Izzy ha tutte le caratteristiche della diva eccentrica e bella, motivo per cui Arnold farebbe di tutto per averla come interprete del suo spettacolo, andando anche a discapito della moglie Delta, protagonista della rappresentazione, e del drammaturgo Joshua, impersonati rispettivamente da Kathryn Hahn e Will Forte. Il triangolo tra Arnold, Delta e Izzy, è complicato anche dalla presenza di Seth, coprotagonista maschile della piéce ma anche infatuato di Delta: a portarlo sullo schermo è l'attore Rhys Ifans, reclutato a pochi giorni dall'inizio delle riprese.

    Completano il cast principale di Tutto può accadere a Broadway gli attori Austin Pendleton (è il giudice Pendergast, cliente fisso di Isabella), George Morfogen (è il detective Harold Fleet, assoldato dal giudice), Ileana Douglas (è la cinica Judy, colei che intervista Isabella) e Cybil Shepherd e Richard Lewis (sono Nettie e Al, i genitori di Isabella). Tra i cammei eccellenti, oltre a quello di Quentin Tarantino, si segnalano quelli degli attori Tatum O'Neal, Coleen Camp, Joanna Lumley e Michael Shannon, di Graydon Carter (direttore di Vanity Fair), di Jake Hoffman (figlio del più noto Dustin), del designer Scott Campbell e della modella Erin Heatherton.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Dopo una pausa dal lungometraggio durata 13 anni e rimettendo mano ad una sua stessa sceneggiatura che prevedeva la partecipazione del suo attore feticcio John Ritter, Bogdanovich sforna una commedia scoppiettante dai tempi comici irresistibili che ha incantato il pubblico al festival di Venezia 2014.
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    bufera di bufera
    7 stelle

      Lo avevamo un po’ tutti dimenticato, anche se alla citazione de L’ultimo spettacolo, Ma papà ti manda sola?, Paper Moon, E tutti risero, non si poteva non pensare a Peter Bogdanovich, regista, attore, sceneggiatore e critico cinematografico. La sua filosofia da cinefilo appassionato del cinema classico hollywoodiano, intuibile già dai primi film, era che... leggi tutto

    11 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    zombi di zombi
    6 stelle

    più che un film comico(come me lo aspettavo)è un film nostalgico e malinconico, dall'andamento un pò faticoso e affidato ad attori non particolarmente all'altezza, forse gravati da una sceneggiatura troppo legata al passato (professionale e cinematografico)amato dal regista. raccontato dall'attricetta che vuole dimostrare di sapere di cosa parla, ad una giornalista intenta... leggi tutto

    2 recensioni sufficienti

    Disponibile dal 2 settembre 2016 in Dvd a 15,99€

    Acquista

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 6 voti

    vedi tutti

    Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    bufera di bufera
    7 stelle

      Lo avevamo un po’ tutti dimenticato, anche se alla citazione de L’ultimo spettacolo, Ma papà ti manda sola?, Paper Moon, E tutti risero, non si poteva non pensare a Peter Bogdanovich, regista, attore, sceneggiatore e critico cinematografico. La sua filosofia da cinefilo appassionato del cinema classico hollywoodiano, intuibile già dai primi film, era che...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 26 ottobre 2015

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    Spaggy di Spaggy
    9 stelle

    A tredici anni di distanza da Hollywodd Confidential, Peter Bogdanovich torna a dirigere un lungometraggio, scegliendo di adattare Squirrels to the Nuts, una sua sceneggiatura scritta una quindicina di anni fa per essere interpretata da John Ritter e Cybill Shepherd e rimasta nel cassetto a causa della prematura scomparsa di Ritter nel 2003. Passati gli anni e trovato l'interesse di...

    leggi tutto
    Tutto può accadere a Broadway valutazione media: 7.1 13 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito