Trama

Clara Manni, ex-commessa, fa fortuna nel mondo del cinema. Di Clara si innamora un produttore: la sposa e mette in cantiere apposta per lei un "Giovanna d'Arco" che è un fiasco e lo porta alla rovina economica. Dopo averlo aiutato interpretando un film commerciale, Clara fugge con un diplomatico, ma anche questa storia d'amore finisce male e la donna, per rientrare nel mondo del cinema, deve adeguarsi alle parti insulse che le offrono. Antonioni attua una salutare lezione di cinismo rivolgendo il suo occhio attento e crudele sul mondo del cinema: gli studi. In questo meccanismo si perde una giovane e bellissima Lucia Bosé e una serie di altre figure caratterizzate in modo straordinario.

Commenti (3) vedi tutti

  • Con La signora senza camelie Michelangelo Antonioni firma il suo terzo lungometraggio...

    leggi la recensione completa di CinefiloDelirante
  • Venezia Palazzo del cinema. C.L. Un esile figura femminile vaga tra monumentali geometrie fasciste. P.P. "Sono un'attrice non una soubrette, sono una donna non una donnaccia". Musica stridente. Stacco.

    commento di michel
  • Correggetevi, "Cronoca di un amore" merita OTTIMO, non questo!

    commento di ligeti
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

OGM di OGM
8 stelle

Ci sono capolavori rifiniti e ci sono bozzetti d’autore. La signora senza camelie appartiene a quest’ultima categoria, perché è come un poema in versi sciolti redatto, con mano disinvolta ed esperta, in una gara per componimenti a soggetto: un’opera estemporanea in cui l’autore preme per esibire le proprie conoscenze e le proprie idee su un argomento che... leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

Storiella con morale girata senza particolari ambizioni da un Antonioni ancora lontano dal 'suo' cinema. Poco più che un fotoromanzo, dove però i buoni sentimenti lasciano spazio ad una rassegnata constatazione dell'impietosa realtà. E questo è quanto di buono c'è nel film. leggi tutto

1 recensioni negative

Recensione

CinefiloDelirante di CinefiloDelirante
7 stelle

La signora senza camelie '1953 - Michelangelo Antonioni.     Il cinema all'interno del cinema. Clara Manni (Lucia Bosè) è una giovane attrice divenuta tale principalmente grazie alla propria bellezza, peculiarità che i produttori Ercole Borra (Gino Cervi) e Gianni Granchi (Andrea Checchi) decidono di sfruttare a proprio vantaggio, adoperandola come star...

leggi tutto
Trasmesso il 30 luglio 2017 su Rai Movie
Disponibile dal 15 marzo 2017 in Dvd a 7,99€
Acquista
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2011
2011

Recensione

emmepi8 di emmepi8
10 stelle

  Un film sofferto e coraggioso, prendere un argomento come questo e farne un film, poteva ed ha disturbato non poco, essendo messo fin dall’inizio in seconda linea a livello distributivo. Il film doveva essere interpretato da Gina Lollobrigida, che era un astro nascente del nostro firmamento, nel senso che era il fenomeno divistico, cosa rara nel nostro panorama, e che poteva essere la...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Metacinema

Redazione di Redazione

Cinema cannibale, che si nutre di se stesso. Cinema che racconta il cinema, che mostra il cinema, che mostra il farsi del cinema. Storie contenute dentro a storie che parlano di storie  che si riferiscono a...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Ci sono capolavori rifiniti e ci sono bozzetti d’autore. La signora senza camelie appartiene a quest’ultima categoria, perché è come un poema in versi sciolti redatto, con mano disinvolta ed esperta, in una gara per componimenti a soggetto: un’opera estemporanea in cui l’autore preme per esibire le proprie conoscenze e le proprie idee su un argomento che...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Roma

Redazione di Redazione

Difficile dire cosa sia stata Roma per il cinema - e non solo per quello italiano - senza cadere nella retorica e nei luoghi comuni. Solo poche città al mondo (Parigi, New York, forse Londra) hanno saputo occupare...

leggi tutto
Playlist

Recensione

steno79 di steno79
7 stelle

Nella sua ottima monografia su Antonioni, Aldo Tassone definisce questa Signora senza camelie "un film minore pieno però di cose riuscite" e sostiene che "nella filmografia antonioniana occupa probabilmente il posto che si può assegnare a Bellissima in quella di Visconti". A mio parere il film resta almeno un gradino al di sotto di Bellissima, poichè, a parte un certo interesse nella...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Storiella con morale girata senza particolari ambizioni da un Antonioni ancora lontano dal 'suo' cinema. Poco più che un fotoromanzo, dove però i buoni sentimenti lasciano spazio ad una rassegnata constatazione dell'impietosa realtà. E questo è quanto di buono c'è nel film.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Il vecchio meccanismo del film nel film è particolarmente riuscito in quest'opera di Antonioni giudicata da molti minore. Un Antonioni dalla poetica in progress, che forse non ha ancora deciso quale strada prendere, nonostante la costante, tipica della sua prima parte di carriera, del personaggio femminile che si ritrova di fronte ad un bivio. La signora senza camelie,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005

DALLA CRONACA ALL'ECLISSE

Aquilant di Aquilant

Percorso frastagliato, completamente in salita quello di Antonioni che fin dai suoi esordi, in piena epoca di neorealismo, si compiace di procedere controcorrente, impostando il suo primo lungometraggio addirittura...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

Gina e le occasioni mancate

emmepi8 di emmepi8

In tutte le carriere succedono le occasioni mancate, ma in lei sono stati fatti gravi che hanno inciso molto sulla sua attività, dei veri peccati, premeditati e non...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito